Anonimo
Anonimo ha chiesto in Matematica e scienzeFisica · 4 anni fa

La materia?

Avevo probabilmente postato la domanda ma non avevo capito molto bene la spiegazioni

Volevo capire due cose

1) come mai percepiamo la materia come solida se le particelle oscillano? Inveve altri dicono che sono incastonate e quindi immobili

2) questa domanda forse da me spesso mal interpreta, si dice che la materia "vibri" non capisco questa terminologia in senso Fisico, questa vibrazione cosa sarebbe? Una vibrazione una frequenza un movimento? Che cavolo è

Gradirei risposto non troppo complicate grazie

Aggiornamento:

Aggiornamento a #Kam: Quindi queste oscillazionioni sono in pratica l onda di probabilita di sapere dove si possa trovare la materia?

Quindi in senso stretto non vibrano?!

Aggiornamento 2:

Maa realmente generalmente le particelle vibrano?

Aggiornamento 3:

Aggiornamento 2 a #KAM:

No non voglio una risposta secca anzi sei stato molto gentile dopo ti accendo le stelline ovviamente.

Ma io essendo profano della Fisica avrei questi due dubbi se riesci a rispondermi ti sarei grato quasi a vita

1) quando parli di vibrazioni ovvero oscillazioni fai sempre riferimento alla famosissima onda di probabilitá?

2) perchè percepiamo la materia come solida come dura?

Aggiornamento 4:

Nella domanda 1 quando dici che non vibrano e ne oscillano ma fanno parte di una probabilitá dellp stato hr possono occupare, intendevo scusami.

Aggiornamento 5:

Aggiornamento a #Mars:

Ho visto gis quel sito nel passato e penso che sia un calderone di mal interpretazioni della Meccanica quantistica affacciata alla filosofia occidentale e tante ma tante cavolate mal interpretate

Aggiornamento 6:

Ultimo aggiornamento a #Kam

Che posso dire un grazie enorme mi pare di aver capito molto bene ultime precisazioni

1) la materia comunque non é vuota al suo interno ha comunque dell energia, ho capito molto bene la questione dei solidi che le percepiamo come tale perché comunque esse sono vincolate e quindi incastonate ma ovviamente non parliamo di vere e propie vibrazioni ma di movimenti giusto?

2) apparte le quasiparticelle che vibrano le andre non hanno cmq caratteristiche vere vibratore con

Aggiornamento 7:

Con delle frequenze, giusto?

Aggiornamento 8:

3) e se posso chiederti di guardare il link di Mars79, cosa ne pensi, non credi sia qualcosa di new age poco a che vedere con la fisica?

Dopo di ciò ti lascio andare beato (:

Aggiornamento 9:

Anzi scusa aggiorno sistemando.

1) si parla di vibrazione ma realmente non ha una frequenza ecc?! Ma la materia ha semplicemente un movimento, ma sappiamo che alcune vibrano nel vero senso della parola ma non tutte esatto?

2) parlando di solidi la materia rimane solida perchè appunto a questo movimento "vibra"?

3) se ti va, non sei obbligato dammi un parere sul link di mars :)

Aggiornamento 10:

Non per smentire cho crede quelle cose appunto per l amor di dio, ma.può essere mai che noi decidiamo come far vibrare la materia e far accadere ciò che voglia? Ahah

3 risposte

Classificazione
  • ҠΛM
    Lv 6
    4 anni fa
    Migliore risposta

    Ti do un consiglio per evitare che in futuro tu interpreti MALE qualsiasi affermazione scientifica: la scienza modellizza fenomeni naturali mediante matematica e altri strumenti. Questo vuol dire che LA REALTA' è una cosa, IL MODO IN CUI NOI LA INTERPRETIAMO ne è un altra!

    il fatto che i solidi "vibrino" è solo un modo per ottenere risultati coerenti con gli esperimenti, e grandezze come capacità termica sono state ottenute (e verificate sperimentalmente) solo ipotizzando che le particelle di un solido "vibrino" in particolare come "fononi". Non c'è bisogno che tu sappia che intendo, ma il punto è che questa è una ipotesi che ci ha aiutato ad ottenere risultati, NON a capire veramente che sta succedendo.

    Secondo i modelli fisici sviluppati fino ad ora, le particelle non oscillano ma vi è una certa ampiezza di probabilità che esse occupino un certo STATO piuttosto che un altro. Questo spesso "approssimativamente" è ricondotto a MOTI ARMONICI, quindi ad OSCILLAZIONI. Tutto in fisica è spesso ricondotto a OSCILLAZIONI intorno a punti di equilibrio, perchè è la cosa che sappiamo fare meglio, è come un'approssimazione. Appena vedi "oscillazioni" vuol dire che il problema più generale è troppo complicato da trattare e quindi si approssima a moti armonici attorno a punti di equilibrio.

    Se hai fatto fisica al liceo avrai studiato il moto armonico ed il moto del pendolo. Spesso viene detto che il moto del pendolo è un moto armonico: SBAGLIATO. Il moto del pendolo E' DIFFICILE DA STUDIARE e quindi semplicemente i fisici hanno detto "ma tu sai che cosa c'è? Io non lo so fare, mi metto nel caso in cui il pendolo oscilla poco ossia forma angoli molto piccoli, e noto che questo assomiglia molto ad un moto armonico".

    In base alla "scala", ossia macroscopica o microscopica, hai risultati diversi. In scala macroscopica la materia solida appare come una struttura ordinata (spesso per cristalli) e soprattutto immobile. Le molecole che compongono la materia appaiono ferme e vincolate a occupare una determinata posizione.

    A livello microscopico le cose CAMBIANO. Dato che l'essere umano trova enormi difficoltà a descrivere cosa succeda, ha creato un modello (il modello standard) molto complicato che è sostanzialmente la meccanica quantistica che descrive le particelle come si comportano. Questo comportamento è stranissimo e complicato ed è spesso un comportamento che NULLA HA A CHE VEDERE con quello che effettivamente sperimenti quotidianamente. Le particelle in questo modello anzitutto non stanno mai ferme, e non è neanche possibile studiarne il moto e le traiettorie. Non ha senso chiedersi dove esse siano in un determinato istante di tempo e con che velocità. Ha più senso chiedersi con che probabilità esse siano o non siano in determinate regioni.

    • ҠΛM
      Lv 6
      4 anni faSegnala

      Ah no, purtroppo non siamo ancora in grado di far vibrare la materia a nostro piacimento per ottenere ciò che vogliamo. La visione di queste persone è molto propria degli alchimisti: essi credevano di "scoprire" i segreti della natura e conquistarla! Non possiamo nel 2016 credere ancora alle favole

  • 4 anni fa

    La discussione di cosa sia la materia ha appassionato i fisici della prima metà del 1900. Due furono sostanzialmente le posizioni, che furono denominate "positiviste" e "negativiste". Apparteneva alla prima categoria Einstein, mentre Shrorediger era un negativista. Einstein affermava che la materia esiste ed è descrivibile, mentre Shroediger affermava che la materia non la si può descrivere se non sotto forma di quantità numeriche. Entrambe le posizioni ideologiche, però, hanno radici molto antiche e addirittura si può risalire a Democrito e al suo maestro Leucippo che affermavano che la materia era fatta di vuoti. mentre Aristotele ci scherzava pesantemente, denigrandoli. Oggi non è che abbiamo un'idea più certa di cosa sia e tra onde e corpuscoli, la questione non è stata risolta. In realtà, a seconda del tipo di osservazione che si intende fare, la si ipotizza nell'uno, o nella'ltro modo, al solo scopo di ottenere dei modelli che contribuiscano a spiegare determinati fenomeni. Perciò accade che talvolta conviene considerarla come Einstein per degli effetti, altre come Shroediger per spiegarne altri.

  • Mars79
    Lv 7
    4 anni fa

    Perché:

    a) le oscillazioni hanno frequenze ed ampiezze che non permettono alla materia solida di disfarsi;

    b) le dimensioni delle particelle sono invisibili ad occhio nudo.

    Ricorda poi, che non tutta la materia è allo stato solido, ma c'è anche materia liquida , gassosa e sotto forma di plasma.

    2) ... http://www.kricio.com/fisica-quantistica.html

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.