Stefano ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 5 anni fa

Voi vi accettate cosi come siete fisicamente? Vi piacete?

Io purtroppo non mi piaccio fisicamente...non parlo tanto del fisico ma di viso...e della persona.....non riesco a piacermi..credo di avere autostima bassa...anche se da qualche mese ho iniziato a lavorarci su..cambiando totalmente il look, mettendo in evidenzia le cose che mi facciano sentir fiero di essere quel che sono, lavandomi e sistemandomi tutti i giorni, però a volte ho come l'impressione che tutto questo non bastasse....ad esempio porto gli occhiali e non riesco a mettere le lenti a contatto..le ho portate per un periodo ma dovevo sempre fare una sfacchinata per indossarle dato che vedevo un po sfocato...poi anni fa ero obeso..pesavo 95 kg...adesso peso attorno ai 58kg ma ho sempre il terrore di ingrassare, poi oltre tutto quando in passato parlavo con i miei ex colleghi di lavoro in pizzeria, sia loro e sia i datori di lavoro mi dicevano che non avrei potuto fare lavori come barman o receptionist dato che ci voleva 'la presenza' e questa cosa mi ha distrutto un po...anche se in quel periodo stavo veramente di mer*a....e non mi sistemavo mai e uscivo sempre di casa mal ridotto...poi da quando mi son licenziato ho cominciato a rinascere...ma resta sempre questo problema che fondamentalmente non mi piaccio...voi invece vi piacete cosi come siete? che consigli potete darmi per risolvere questo problema? (oltre a fare attività fisica).

Aggiornamento:

una cosa che voglio aggiungere e che non dimostro la mia età..ho 23 anni..ma mi scambiano per un sedicenne o massimo diciottenne... e questa cosa mi crea molto disagio e fastidio...

Aggiornamento 2:

Ti ringrazio per la risposta..sai a volte noto anche risatine sotto i baffi o altro dato che sono cosi.io ignoro ma è un grande dolore per me...che non riesco ad ammaestrare...

3 risposte

Classificazione
  • 5 anni fa
    Risposta preferita

    Stefano, intanto ricordati che non possiamo piacere a tutti. Ci sarà sempre e comunque qualcuno a cui non piacerai, che avrà delle critiche da farti, che sottolinearà i tuoi difetti etc.

    Tieni oltretutto presente che in una certa fascia di età (e sopratutto in alcuni ambienti) si tende a fare i "guappi" con gli altri ragazzi maschi, basandosi sull'aspetto fisico (e le ragazze con le altre ragazze). Poi le cose cambiano e faranno i "guappi" basandosi su altre cose: soldi, potere, professione, etc.

    Non potrai certo vivere basandoti su questo! Basati sul meglio non sul peggio!

    Certo, curati, vesti bene (sopratutto: ricordati che essere “eleganti” vuol dire sopratutto sentirsi a proprio agio con un vestito e non avere un vestito costoso), ma tieni presnte che, ripeto, non potrai mai piacere a tutti e che l' “aspetto” non è solo fatto dalla parte fisica, ma anche dall'esperienza, maturità, capacità comunicative ed umane che trasmettiamo agli altri.

    Fai attività fisica COSTANTE più che PESANTE, falla essere una ABITUDINE QUOTIDIANA, non l'obiettivo che risolverà qualsiasi problema.

    Porti gli occhiali? Embè? :-) Sono un accessorio dell'abbigliamento. Quando puoi comprati un paio di montature che ti piacciono e metti una volta l'una ed un'altra volta l'altra.

    La “presenza” per fare barman o receptionist non è tanto sembrare o meno un diciottenne, quanto una somma di caratteristiche: gentilezza, saper consigliare, attenzione, essere amichevole (senza dare eccessiva confidenza), professionalità, ANCHE (non solo) aspetto fisico, etc. Inizia a provare nella vita quotidiana, quando ti capita di avere a che fare con uno sconosciuto che non ti risulta totalmente sgradito: 1) rilassa le spalle, tienile dritte (non ti “chiudere” abbassando la testa e tenendo il torace contratto), sorridi rilassato e sincero e guarda dritto senza guardare né “dall'alto” né “dal basso” 2) ascolta le persone senza cercare subito di controbattere, ma interessati a quello che dicono, pensano o fanno 3) cerca quello che ti accomuna agli altri e NON quello che vi divide 4) non aver “paura” di apprezzare le altre persone (anzi: fai tesoro dei successi ed insuccessi altrui) 5) non avere paura di dire come la pensi, ma fallo senza far capire che questo ti “divide” dall'altra persona 6) DOPO che l'altra persona ha parlato inizia ad accennare ai tuoi interessi, passioni, etc.

    Naturalmente ci sarà sempre un 20% di persone che penserà che sei un c o gl io ne :-) (anche perchè oramai sorridere già basta ad essere considerato scemo), ma stai tranquillo che l'80% entrerà “in contatto” con te.

    Naturalmente questo non potresti farlo con ogni cliente al lavoro, ma è un buon “allenamento”.

    Alla fine non risulterai adatto a fare il barman? Può essere.

    Una cosa posso dirti sulla base della mia esperienza: qualsiasi cosa si impara non è mai tempo perso, neanche per il lavoro.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Devi vivere con la consapevolezza che non si può essere perfetti, impara ad accertarti così come sei.. e sai paradossalmente a volte proprio le imperfezioni ci rendono speciali, unici. Inizia ad avere più stima di ciò che sei! Se aumenti la sicurezza in te stesso, avrai le tue carte vincenti.. basta saperle giocare. Ti auguro il meglio con tutto il cuore!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Arcida
    Lv 5
    5 anni fa

    io non mi accetto caratterialmente..

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.