Per evitare emozioni troppo forti che ti stressano, sei più propenso a capire perché queste si manifestano?

Oppure preferisci pensare all'oggetto ansiogeno il meno possibile?

In poche parole: avete introspezione?

Se si, mi narrereste di una volta in cui avete disassemblato il vostro "io"?

Grazie ^^

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    5 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao disassemblato che termine strano ? io medito come insegnato da Paramahansa Yogananda mio maestro ho letto di lui l'Autobiografia di uno Yogi, il Divino Romanzo, Dove splende la luce, Verso la realizzazione del Se i Sussurri dall'eternità l'Eterna ricerca dell'uomo Come vincere le sfide della vita, Come essere una persona di successo Come essere sempre felici e inoltre ho le lezioni SRF con la ricarica il Kriya Yoga la tecnica dellOm

    l'Hong So Ho letto i magazine della Self Realization Fellowship Io avendo amore per le cose che ho letto e amando il mio maestro ho visto anche il film Awake life of Paramahansa Yogananda mi basta vedere il suo sorriso radioso che mi dice qualcosa e poi si è intuizione che si sviluppa con la meditazione

    pensa che magari lui dice quello che devi sviluppare ma poi sei tu a capire come fare ed è sempre sintonia e intuizione aiuta il canto che faccio con l'Harmonium . L'emozione forte la devi pensare come tutto manifestazione di Dio se ti disturba ovvio che devi avere un ombrello ed è per questo che ci sono i santi, l'energia divina è così potente che a meno che tu non ti rinforzi e Yogananda ha dato la ricarica ti disturba però nel mondo spirituale funziona così la forza più forte vince quella buona intendo , quindi se ti concentri anche solo su una immagine di un santo ti calma .l'ansia passa anche con la respirazione Padre Antonio Gentili Barnabita insegna la meditazione cristiana e fà dire " Gesù Abbà" come calmare la mente e le emozioni si calmano Padre Antonio Gentili ha scritto Dio nel silenzio è un bellissimo libro

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.