Perchè la cina, baluardo dell'ateismo , è uno dei paesi più violenti al mondo? dove si praticano più esecuzioni a morte?

spesso esecuzioni per crimini che da noi non danno nemmeno l'ergastolo?

ma l'ateismo porta mai qualcosa di buono oltre che orrore e tanta ignoranza?

oppure perchè l'unico paese con ancora i campi di concentramento è la corea del nord? che è atea, tra l'altro

Aggiornamento:

x pancho: a me gli usa mi sembrano un paese ormai anti cristiano nelle leggi e massonico. vedi occhio dietro al dollaro e leggi anti cristiane fatte in questi anni. quindi loro hanno abbandonato la religione, mi pare, in nome del dio dollaro

Aggiornamento 2:

giampiero

in cina ci sono 700 milioni di atei, porca miseria studia

io non definisco nulla , hai capito!? io mi limito a constatare i fatti

in corea del nord SONO ATEI, NON CREDONO. IL DITTATORE NON CREA DAL NULLA IL MONDO, Nè è TRASCENDENTE.

Aggiornamento 3:

che poi tu dica che la gente è buddista è un conto, ma i capi, i militari devono essere certamente atei come i capi comunisti cinesi

non mi fate ripetere ogni volta le stessde cose cento volte

6 risposte

Classificazione
  • Genny
    Lv 6
    5 anni fa
    Risposta preferita

    Peggiora la persecuzione delle chiese in Cina, ma non solo di quelle clandestine. Ora anche le chiese ufficiali sono vittime di «fermi, arresti e interferenze nelle attività religiose dei loro membri». È quanto viene riportato dal rapporto annuale della Commissione esecutiva per la Cina presso il Congresso americano.

    METODI BRUTALI. «Entrambi i gruppi religiosi ufficiali e non ufficiali (…) subiscono abusi», si legge, mentre il governo cinese «continua a mettere fuori legge alcune comunità religiose e spirituali» e a interpretare «la dottrina protestante e la teologia, nel tentativo di conformare la fede cristiana agli obiettivi del partito». Nella relazione si legge anche che «nella provincia di Zhejiang è stata lanciata una campagna di tre anni (2013-2015) per far fronte alle “strutture illegali”, sia registrate sia non registrate, per la demolizione delle chiese e la rimozione della croce». A questo proposito, l’ultimo conteggio di ChinaAid parla di 231 chiese colpite, mentre secondo le stime non ufficiali il numero varia da 350 a migliaia.

    TRE MESI DI VEGLIA. L’ultimo caso risale al 10 ottobre e ha visto la rimozione della croce dalla chiesa di Xianqiao (nella foto), situata nella provincia di Zhejiang. La polizia, approfittando dell’assenza di parte della comunità cristiana, che da cento giorni vegliava in Chiesa, ha divelto il crocifisso e l’ha demolito. Per proteggere la croce negli ultimi tre mesi i cristiani si erano recati in Chiesa a gruppi, spesso lasciando le proprie attività. Per due giorni però erano rimaste solo una decina di persone, visto che la comunità contadina è stata costretta ad andare nei campi per non perdere l’intero frutto del lavoro di un anno.

    cm1009-qnpARRESTI E VIOLENZE. «La croce della chiesa di Xianqiao è stata presa con la forza», ha raccontato un fedele presente, spiegando che a fare irruzione nell’edificio sono stati circa 500 poliziotti. «Sono andati direttamente al piano superiore della chiesa – ha raccontato un altro testimone – verso la sala delle apparecchiature audio. E hanno distrutto la porta che conduceva al crocifisso. Dopo aver infranto la porta, ci hanno messo tre ore per abbattere la croce». La polizia ha anche confiscato il computer e altre apparecchiature per un valore complessivo di oltre 80 mila dollari, mentre tre fedeli sono stati arrestati per essere rilasciati il giorno dopo. I testimoni hanno poi raccontato che gli ufficiali hanno distrutto i telefoni cellulari di due donne mentre cercavano di riprendere i fatti.

    ALTRE DEMOLIZIONI. Centinaia di fedeli avevano «custodito la loro chiesa per più di 100 giorni» insieme ad altri «provenienti da altre chiese che sono venuti ad aiutare». Alcuni di loro «non hanno aperto i negozi e le loro fabbriche sono rimaste inattive» per vegliare, ha spiegato un fedele, «e i contadini non sono andati a lavorare la loro terra». Due giorni prima anche la chiesa di Xialing a Lucheng, nel distretto di Wenzhou, era stata attaccata da più di 600 ufficiali governativi e di polizia, sebbene centinaia di cristiani stessero vegliando in chiesa da due mesi.

    Leggi di Più: Cina, aumenta la persecuzione religiosa. Croci distrutte | Tempi.it

    Follow us: @Tempi_it on Twitter | tempi.it on Facebook

  • 5 anni fa

    Ma secondo quali criteri stabilisci che la Cina sia il baluardo dell'ateismo? In Cina il più ateo frequenta sia templi buddhisti, sia templi confuciani, sia templi taoisti e chi più ne ha più ne metta.

    La quasi totalità dei cinesi non è atea. Certo che in rapporto al numero dei cinesi, che sono un miliardo e mezzo, ci saranno un bel po' di atei, ma senza alcun dubbio la Cina è una terra religiosa. Anzi è una delle terre in cui sono nate tantissime religioni e continuano a nascere.

    I cinesi oltretutto tendono al sincretismo estremo, ovvero pregano un po' qualsiasi cosa gli si presenti davanti. Sarebbero in grado di trasformare Gesù in un bodisattva buddhista e venerarlo (in realtà ci sono sette che già lo fanno). Sono tra i più superstiziosi al mondo: basti pensare che se un oggetto ha il numero 4 di sopra lo vendono scontato perché altrimenti nessuno lo vorrebbe comprare, dato che il numero 4 in Cina equivale al 17 per l'Italia o al 13 per gli USA, cioè si dice che porti sfortuna.

    La Corea del nord è UFFICIALMENTE atea ma la popolazione è BUDDHISTA. L'ateismo di stato fa comodo a quel kojone del dittatore perché vuole che lo si veneri.

    La facciamo questa distinzione tra ufficializzazione da parte del governo e realtà di fatto presso il popolo?

    Oppure riporta immediatamente la fonte in cui si si dica che tutti quelli che in Cina commettono atti delinquenziali siano atei. Riportalo!

  • 5 anni fa

    Non è prerogativa dei paesi comunisti la pena di morte. Puoi non essere comunista ma prima di dire cose inesatte dovresti documentarti.

    Negli USA, dove si rifugiano anche fascisti o pseudonazisti e dove i comunisti sono perseguitati, vige la condanna a morte anche per minorenni. Inoltre la pena di morte è eseguita anche dopo anni infliggendo al condannato una vera e propria tortura psicologica. E anche negli USA la pena di morte è stata comminata a persone risultate poi innocenti solo per l'influenza dei media (vedi a riguardo Sacco e Vanzetti tanto per citare un caso noto ma a te sconosciuto).

    Per non parlare anche di altri Stati non comunisti, Francia, Gran Bretagna,ecc.

  • Enrico
    Lv 6
    5 anni fa

    Percentualmente, e non in valori assoluti, la Cina è superata di Iran e Arabia Saudita, paesi dove la religiosità è a livello di fanatismo.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 5 anni fa

    In Corea de Nord non ci sono campi di concentramento, ma campi di lavoro, alternativi al carcere.

  • 5 anni fa

    @enrico: si potrebbe dedurre che l'ateismo è allora una religione fanatica

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.