Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Una domanda a chi segue la serie The walking dead. Quando l'obiettivo è solo sopravvivere e non provare a vivere come ti comporteresti?

è una serie che secondo me fa riflettere sull'umanità delle persone,da chi prova pietà a chi ti uccide o salva a seconda dei casi per arrivare alla via più sicura per la sopravvivenza.

6 risposte

Classificazione
  • Babbeo
    Lv 4
    5 anni fa
    Risposta preferita

    walking dead secondo me ha una miriade di riflessioni notevoli. La cosa più interessante a mio parere è quella che ruota attorno a Rick... cioè:

    Cosa significa essere una persona giusta? E' giusto lottare senza riserve per una nobile causa quale la sopravvienza e la difesa dei propri cari? E' giusto uccidere per una nobile causa?

    Fino a che punto è licito, eticamente ammissibile combattere in modo cruento e senza mezzi termini? Ricordiamoci che lui è un ex-poliziotto.

    Man mano nella progressione della serie Rick diventa sempre più selvaggio tanto nei metodi quanto nell'aspetto (barba incolta etc) .. capisce che l'unico modo di uscirne è prendere la situazione come si suol dire "per le palle" e c'è un punto in cui alcuni componenti del gruppo iniziano a parlottare fra loro e a dubitare del suo operato e a vedere i suoi metodi come eticamente discutibili / violenti / non civilmente ammissibili. Si intravede quasi il pensiero che lui sia "cattivo" e questo è avvalorato dal fatto che ha ucciso il suo amico Shane. Lui l'ha ucciso difendendosi ma gli altri componenti del gruppo non lo sanno.

    E rick risponde qualcosa .. del tipo .. non ricordo le parole ma il succo era: <chi vuol venire con me.. bene si fidi di me al 100%..> e poi la sua celebre frase <questa non è più una democrazia> Come dire.. chi è con me bene.. chi non è con me liberissimo di provare a sopravviere fuori, di pensare quello che vuole di me.. io non ho niente da dimostrare, non ho da dare giustificazioni circa il mio operato perchè so di essere nel giusto so di stare facendo tutto il possibile per salvare le vite dei componenti del gruppo.

    Perchè si rende conto che l'unico modo di riuscire in questo obbiettivo.. è quella di prendere le redini del comando a costo di sembrare despotico. (quasi pazzo) e agire tutti uniti e decisi lasciandosi alle spalle ogni sospetto e riserva.

    E questo fra l'altro è quello che si presuppone che un vero leader faccia. Noi ad esempio nella nostra politica e nel nostro modo di condurre la nostra civiltà rimarchiamo sempre l'importanza della democrazia e della possibilità di discussione ad oltranza.. però cosa succede.. che quando c'è da prendere una decisione chiara e forte, non c'è mai una figura di rilievo, non c'è un leader carismatico che persegue un obbiettivo. Noi abbiamo una maggioranza e un opposizione e quindi si traduce tutto in un continuo e palese "teatrino" in cui si parla tanto e si conclude niente. Un continuo fare retorica.. ostruzionismo.. e un continuo immobilismo dal punto di vista delle azioni che andrebbero intraprese.

    Nella quarta serie Rick stesso ha una sorta di crisi perchè non sa più chi è, si sente cattivo perchè ha dovuto fare quelle cose che hanno messo in discussione la sua etica. Ma le ha dovute fare per salvare tutti.

    Nell'ultima serie invece ha man mano le idee sempre più chiare, sbrocca e non resiste a vivere in quella farsa del villaggio fac-simile della società passata (quello della vecchia in cui hanno dato a tutti un lavoro , lui si è rasato i capelli e la barba etc) perchè si rende conto che se avessero vissuto con quelle regole, sarebbero morti tutti.

  • Sawyer
    Lv 6
    5 anni fa

    Personalmente collaborerei col mio gruppo cercando di sopravvivere al meglio, organizzandosi.

    Una cosa che non farei mai è usare come esca un mio compagno per salvare me, quello mai. Però se un membro del gruppo dovesse essere infetto e sapendo che non c'è una cura, non ci penserei due volte ad ucciderlo... tanto ormai è andato, e anche se mi dispiacerebbe, bisogna prima salvaguardare gli altri "sani".

  • 5 anni fa

    è bello the road, su quelle tematiche

  • ?
    Lv 7
    5 anni fa

    In una situazione del genere uscirebbe fuori la vera natura dell'essere umano. Si penserebbe unicamente alla sopravvivenza e se tu fossi tra me e quello che voglio ci metterei poco a fracassarti la testa e prendermelo. Tanto non ci sarebbero leggi a impedirmelo

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • ?
    Lv 7
    5 anni fa

    Mai visto.

    Però in quel genere di film vanno tutti nei centri commerciali.

  • Sai vero che The walking dead è una rappresentazione metaforica della nostra reale società?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.