promotion image of download ymail app
Promoted

Cosa intendeva Confucio?

"L'uomo che fa molto sbaglia molto. L'uomo che fa poco sbaglia poco. L'uomo che non fa niente non sbaglia mai. Ma non è un uomo."

Intendeva forse che l'uomo è colpevole del solo fatto di esser nato uomo, in quanto nuoce a tutte le creature?

3 risposte

Classificazione
  • 4 anni fa
    Risposta preferita

    questa risplende a pennello la mia situazione a lavoro. Ora ti spiego: lavoro in una pizzeria d'asporto e il mio capo a parte fare 2 pizze non fa un bel niente. Perciò il mazzo ce lo facciamo sempre io e una signora che dobbiamo pulire attrezzatura e locale, preparare gli ingredienti da mettere sulla pizza, dobbiamo rispondere al telefono, far pagare i clienti, riempire il frigo di bibite ecc... Ora quando c'è qualcosa che non va, il capo tende dare la colpa agli altri, proprio perchè lui non fa niente e quindi non può sbagliare, chi sbaglia siamo io o la signora, ma la differenza è che noi sappiamo lavorare nonostante gli sbagli, mentre lui non saprà mai fare nulla da solo (pensa che un giorno mi ha chiesto quante pizze ci son da fare, quando aveva il foglio dell'ordine sotto il naso). Quindi è normale sbagliare, perchè altrimenti saremo delle macchine programmate, mentre l'uomo tende imparare dai suoi errori. Perciò chi non fa niente, non può sbagliare e quindi non è nemmeno un uomo.

    • E' un bell'esempio, grazie.. io l'avevo buttata un po' troppo sul tragico ahaha

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 4 anni fa

    confida nel inseguir virtu' e conoscenza... Ovvero datti da fare, sbagliando pure, solo così saraì considerato vero uomo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Jacopo
    Lv 5
    4 anni fa

    Semplice statistica?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.