Questa sezione si dovrebbe chiamare "Religione e spiritualità" o "Religione e ateismo"?

(considerando il numero elevato di non credenti)

12 risposte

Classificazione
  • 5 anni fa
    Risposta preferita

    Distinguerei tra esteriormente ed interiormente atei (ripartizione che si potrebbe applicare anche ai credenti). I primi abbondano certamente, sui secondi, nella mia irriducibile capacità di dubitare, non metterei sul fuoco nemmeno la punta di un'unghia.

    Non vorrei fare citazioni letterarie ma lasciatemi dire che, tra atei e credenti, credo che scarseggino i fari ed abbondino i lucignoli fumiganti, e questa non vuole essere una critica ma una constatazione della nostra comune umanità, ricca di domande e povera di risposte.

    Considerato che le religioni rappresentano uno sviluppo della spiritualità, forse intitolerei la sezione "Umanità e spiritualismo" per indicare il legame esclusivo tra le due cose e includerne tutte le sfumature possibili.

  • 5 anni fa

    Il nome adatto é quello che ha gia.

    @piero sei veramente un povero demente

    Creduloni atei??

    Ateo é per definizione una persona che non crede a cio che non é provato

    É una persona razionale

  • ?
    Lv 6
    5 anni fa

    No va benissimo il nome.

    Solo ci si aspetterebbe l'onesta intellettuale da parte di chi non crede nelle religioni e nella spiritualità di ammettere che, rimanendo stabili in questa sezione, gli piaccia parlare di religioni e spiritualità o altri argomenti sempre in chiave religiosa/spirituale.

  • 5 anni fa

    Si dovrebbe chiamare: prima di Dio e dopo Dio.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • morgue
    Lv 7
    5 anni fa

    io tengo gli ori di casa in un barattolo con su scritto Semi di Soia.

    chi vuole capire capisca :)

  • 5 anni fa

    perche' fate sempre questa domanda? sembrate un tantinello stùpidini...non vi rendete conto che questa sezione non si chiama "credenti" si chiama religione e spiritualita' e tutti possono parlare di religione e di spiritualita' oppure pensate di avere solo voi il diritto di parlare di religione? io sono atea e posso parlare di religione quanto mi pare,e molti (credenti compresi) si sono resi conto che un ateo spesso conosce la religione meglio di un credente..se non volete essere giudicati come "ignoranti" non comportatevi come tali,perche' non sta scritto da nessuna parte che chi non crede in dio non puo parlare di religione,non puo discuterne o esporre il proprio pensiero,perche' se qualcuno la pensa cosi,tanto intelligente non e'.....altrimenti non dovremmo parlare di babbo natale perche' non ci crediamo,oppure se sono di destra non posso nominare la sinistra o esprimere il mio parere su di essa,e se non mi piace la pizza non posso parlare della pizza?? dai aprite un pochino la mente e smettetela di essere cosi retrogradi e presuntuosi...altrimenti non lamentatevi quando vi dicono di essere cosi

  • marino
    Lv 5
    5 anni fa

    Non credenti in quale Dio?

    Quello cattolico o quello Ortodosso?

    Non è lo stesso dio eh ?

  • 5 anni fa

    Forse sarebbe meglio religione o spiritualità, visto che i credenti locali sono talmente ossessionati dalla materialità al punto di adorare cadaveri.

  • Io credo che "Religione e spiritualità" sia un nome più che adeguato. Non c'è nessuna ragione per la quale un ateo non dovrebbe parlare di religione, anzi, molti atei sono tali proprio perché sono MOLTO più documentati rispetto ai religiosi. Diverso sarebbe il discorso se la sezione si chiamasse "Cristiani e credenti".

    Io non mi sorprenderei se in "Benessere e Salute" a porre le domande siano dei ciccioni obesi.

  • Laura
    Lv 6
    5 anni fa

    Io non li contrapporrei. L'ateismo è pieno di miti, leggende e credenze popolari ingenue e divertenti.

    C'è addirittura l'apocalittica con l'escatologia comunista, certo non abbracciata da tutti, ma c'è.

    Forse si potrebbe rinominarla "Religioni strutturate e primitive"

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.