promotion image of download ymail app
Promoted

Cecità atea: cosa ne pensate?

Al diavolo la diplomazia, sarò schietto: non credete che la vostra opposizione gratuita al credo comune sia un ostacolo alle vostre percettività ed obiettività? Che l'incapacità di formulare idee proprie sia un handicap del quale difficilmente vi libererete? Che è dalla creatività che nascono le idee migliori, alle quali seguono le scoperte più interessanti?

Studiate l'Universo! Studiate le innumerevoli teorie scientifiche sulla natura del Cosmo, sulla sua origine e sulla sua possibile fine ciclica: troverete molte di queste ipotesi più sconvolgenti del credo cristiano, musulmano o di qualsivoglia religione. La Natura ci sorprende con verità che non sono al limite della nostra comprensione, bensì molto al di là di quest'ultima; vi vantate tanto del vostro raziocinio, eppure per molti di voi (anche scienziati) è possibile supporre ragionevolmente che un giorno l'uomo riuscirà a piegare lo spazio-tempo (?) e coprire distanze inimmaginabili, ma non vi è possibile prendere in considerazione l'eventuale esistenza di un piano non meramente materiale, ma spirituale.

La ragione? Il rifiuto di accettare la verità biblica o coranica o di qualunque altra religione.

Sciocchi! Da qui mi collego alla critica che vi ho lanciato poche righe sopra: siete incapaci di formulare idee vostre, vi aggrappate a quelle verificabili e criticate quelle astratte e idiote delle organizzazioni religiose (che io aborrisco, dunque non insultatemi facendo riferimento ai religiosi perché non mi tange).

24 risposte

Classificazione
  • 4 anni fa
    Risposta preferita

    L'hai detto: cecità. Uno che è incapace di andare al di là della dimostrazione che ora non è più neanche tanto scientifica, è un povero spirituale. Può essere intelligente, ma la sua è la sapienza dei dotti, quella che non serve a nulla per capire il 'dopo' ,l'escatologia. Ora andassero a studiarsi la quantistica, quelle cose minime esistenti solo nelle equazioni, ma così complesse e semplici da far impallidire gli scienziati. Come fa ad esserci tanta intelligenza nella materia? E' il caso capace di tanta perfezione, pur con le devianze dovute alla corruzione del peccato?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 4 anni fa

    Prima dici che gli atei si oppongono al credere comune e poi affermi che non sono capaci di formulare pensieri propri....WTF?!

    Ti rendi conto del controsenso

    Vi aggrappato a quelle verificabili. .. quindi basta credere ad una qualsiasi cosa appena inventata....

  • 4 anni fa

    Quindi basta credere a qualsiasi fantasia? Certo che siete voi i geni.

    • ...Mostra tutti i contatti
    • K ɾ i c c o
      Lv 6
      4 anni faSegnala

      "Se tu leggessi la Bibbia..." Non l'ho letta, l'ho STUDIATA per DIECI anni, pensi di poter dire lo stesso? E proprio per questo, con la cognizione di causa che a te manca, non la reputo veritiera, ma un mero tentativo di descrivere la divinità. Adesso è chiaro e mi toccherà ripeterlo altre 20 volte?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 4 anni fa

    È vero ... voglio essere schietto ancora più di te ... la nostra opposizione alla religione catto-fascista è gratuita: noi non ci guadagniamo niente a negare quello che non sta né in cielo né in terra.

    Tuttavia noi atei riconosciamo pure che i vostri dogmi sono validi ... economicamente parlando.

    Pensa ...

    A fabbricarli non si spende un euro, mentre per venderli bene basta trovare un pollo come te e poi spiegargli che solo gli sciocchi non vedono la tela magic... pardon ... solo gli sciocchi non credono ai dogmi intessuti dalla chiesa cattolica.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    4 anni fa

    Penso che hai scritto un papiretto di megakazzate.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    4 anni fa

    Troppe sèghe

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 4 anni fa

    Gli atei non sono ciechi, semplicemente credono in ciò che vedono e non a ciò che gli viene raccontato.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Ivan
    Lv 4
    4 anni fa

    La fede per definizione è irrazionale ... Ho detto tutto. Ma giusto per continuare, chi crede a miti biblici e non riesce a capire le verità storiche palesi dietro certi eventi, è il primo dei ciechi e ed è il primo senza immaginazione.

    Ps : detto ciò ritengo comunque personalemente che possa esistere un piano spirituale, o comunque può esistere una piccola possibilità, non mi va di escludere niente a priori.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • ?
    Lv 7
    4 anni fa

    "Sciocchi! Da qui mi collego alla critica che vi ho lanciato poche righe sopra: siete incapaci di formulare idee vostre"

    ma di che càzzo stai parlando c0glione? Dei credenti?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 4 anni fa

    un vero ateo non se lo pone nemmeno il problema se dio esiste o meno, sono i credenti che spesso per una loro, presunzione della verità rompono le b.alle agli atei.

    • ...Mostra tutti i contatti
    • K ɾ i c c o
      Lv 6
      4 anni faSegnala

      Ogni scienza, ogni arte, tutto è partito dalla filosofia, dall'amore per il sapere, dalla ricerca; motore propulsore: la curiosità.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 4 anni fa

    Come è possibile che nel 2016 ci sia ancora gente che crede in dio?! Con tutti i progressi che sta facendo la scienza... La religione serve soltanto alle persone che hanno paura di morire

    • Davide4 anni faSegnala

      Non sono d'accordo: la religione spiega ed anticipa molte cose.. La scienza non è in grado (e non lo sarà mai) di negare Dio..

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.