Lunghi cammini: meglio zaino a spalla tradizionale o carrello-zaino?

Dovendo percorrerre una media di 20 km al giorno per spero un paio di mesi, prevalentemente su sentieri, asfalto e qualche breve tratto sterrato, avere un carrello-zaino può aiutare ?

1 risposta

Classificazione
  • Tymoty
    Lv 5
    3 anni fa
    Migliore risposta

    Io CONSIGLIO LO ZAINO poi Degustibus non est dispuntandum :

    Meglio zaino o trolley?

    Secondo me il mondo dei viaggiatori si divide in due: chi viaggia con lo zaino e chi viaggia con il trolley. C’è chi non si stacca dallo zaino neanche se deve andare via due giorni (per poi ritrovarsi a litigare con le hostess della Ryan Air) e chi invece il trolley se lo porta anche in mezzo al deserto (per poi scoprire che le rotelle non scorrono sulla sabbia..). Ovviamente sto scherzando (ed estremizzando), ma in effetti il dilemma zaino o trolley è uno dei grandi classici che molti viaggiatori si trovano ad affrontare.

    Personalmente non sono una talebana dello zaino (anche se finisco per preferirlo) e tendo a usarlo soprattutto per i viaggi lunghi, i più avventurosi, lasciando il trolley per i weekend in qualche capitale europea. Il dilemma si è però presentato prima della partenza per il mio viaggio a New York: partire zaino in spalla da brava backpacker o con il mio comodo e capiente trolley? Alla fine ho optato per il trolley, ma me ne sono amaramente pentita (New York è sì una città iper-civilizzata, ma molte stazioni della metro non hanno una scala mobile), soprattutto visto che il mio appartamento si trovava al quinto piano di un edificio senza ascensore.

    Chi dei due è meglio quindi? Zaino e trolley hanno ognuno vantaggi e svantaggi. Vediamo insieme chi dei due ha la meglio!

    Viaggiare con lo zaino: vantaggi e svantaggi

    Viaggiare con lo zaino è più comodo e pratico di quanto vi aspettereste. La prima volta sarete assaliti da mille dubbi (e se poi pesa troppo? come faccio a portarlo? mi spezzerò la schiena? si stropicceranno tutti i vestiti? cosa ci devo mettere?), ma basta provare per constatare che i vantaggi ci sono e sono parecchi.

    Lo zaino è meglio del trolley perché:

    lo puoi trasportare ovunque, in qualsiasi situazione, anche se non c’è una scala mobile e anche se ti trovi a camminare nella sabbia, nel fango o nel bagnato;

    è particolarmente comodo se devi fare spostamenti con mezzi di trasporto non convenzionali quali barche, autobus o pick-up locali (lo zaino può essere fissato sul tetto con facilità);

    è un bagaglio morbido che non rischia di graffiarsi o prendere botte come succede con un trolley (e quando lo zaino si sporca è facile da lavare);

    tieni controllo meglio le tue cose: con tutte le tue cose sulle spalle, compattate in un zaino, sai per certo che nessuno te lo può sfilare da sotto il naso senza che tu te ne accorga (rubare uno zaino è decisamente meno facile che rubare un trolley);

    Scegliere di viaggiare con lo zaino non è però sempre una scelta facile, soprattutto se scegli uno zaino troppo capiente che poi finirà inevitabilmente a gravare sulle tue spalle. In commercio esistono varie tipologie di zaini da viaggio e di diverse capienze. Il mio consiglio è quello di evitare gli zaini da 70 litri, per accontentarsi di uno zaino più piccolo, magari da 30 o 40 litri, perché altrimenti potresti accorgerti che:

    lo zaino a lungo andare sforza spalle e schiena: se carichi troppo lo zaino o se non lo regoli nel modo giusto potresti ritrovarti con la schiena spezzata a sera (che può comunque essere il pretesto per un buon massaggio);

    percorrere diversi chilometri con uno zaino troppo pesante è sfiancante: pensa bene al tipo di viaggio che stai per affrontare prima di riempire al massimo il tuo zaino da 70 litri;

    non hanno una chiusura di sicurezza (meglio che tu metta i tuoi oggetti di valore in un’altra borsa o zaino più piccolo);

    i vestiti spesso arrivano stropicciati e “provati” dal viaggio;

    sistemare i vestiti può essere complicato (ma fatti furbo, compra le apposite sacche per disporre le cose con criterio e separare ad esempio le magliette dai capi intimi o da altri oggetti pratici);

    aprire e trovare le cose che vi servono non è sempre facile: cercate di scegliere uno zaino “all’americana”, con una zip centrale che permette di aprire lo zaino (e trovare le cose) con maggiore facilità;

    lo zaino dovrebbe essere impermeabile ma quando piove molto le tue cose potrebbero non arrivare indenni: in questi casi ricordati sempre di coprirlo con l’apposita cover in genere venduta con lo zaino;

    si sporca facilmente: se viaggi in condizioni “difficili” molto probabilmente basterà poco per coprire il tuo zaino di polvere e sporco, soprattutto se il tuo zaino viaggia sul tetto di un bus (anche in questo caso è consigliabile proteggere lo zaino con la sua cover);

    Viaggiare con il trolley: vantaggi e svantaggi

    La maggior parte dei viaggiatori sceglie di viaggiare nel modo più classico, con un comodo trolley. Oggi in commercio esistono trolley di ogni formato (piccoli, medi, grandi) e tipologia (morbidi, rigidi, semi-rigidi), di ogni materiale e colore. I trolley di nuova generazione sono leggeri e coloratissimi e sembrano offrire molti più vantaggi rispetto a uno zaino perché:

    sono pratici e leggeri (sempre che non tu non li scelga troppo grandi e che tu non li riempia fino al limite) e quindi facili da trasportare (i trolley moderni hanno rotelle che permettono di spostarli in ogni direzione, senza nemmeno inclinarli);

    sono l’ideale per il trasporto da e per l’aeroporto (NB: dove scale mobili e ascensori non mancano);

    hanno combinazioni e chiusure di sicurezza che permettono di tenere le tue cose al sicuro;

    (se disponi le cose per bene) trovare le cose al loro interno è molto più facile e pratico che mettersi a ravanare nello zaino alla disperata ricerca della tua maglietta preferita;

    sono facili da impilare uno sull’altro e trovano posto facilmente in un taxi o in un mezzo di trasporto (trovarsi su un bus affollato con uno zaino ingombrante ti farà odiare da tutti i passeggeri);

    è più facile trasportare gli oggetti, anche se delicati: in un trolley puoi far stare anche una bottiglia di champagne (che arriverà ancora tappata, garantisco io) o puoi incastrare i tuoi acquisti di viaggio molto più facilmente che in uno zaino;

    Insomma, è difficile non essere colti dalla tentazione di viaggiare con il trolley: il trolley sembra il modo più comodo per viaggiare. Almeno apparentemente. Perché anche i trolley hanno i loro bei svantaggi:

    li devi trasportare di peso quando non ci sono ascensori o scale mobili e ti potrebbe capitare – come è successo a me – di scoprire che il tuo appartamento si trova al quinto piano di un palazzo senza ascensore;

    potresti odiarli in alcune situazioni: far scorrere le rotelle sulla sabbia, nel fango o su una strada piena di buche non è impossibile (beh, nel caso della sabbia sì), ma non è proprio il massimo;

    se sono rigidi o semi-rigidi devi sempre fare attenzione che non si rovinino (soprattutto con il trasporto aereo); farli rivestire con l’apposito nastro protettivo è possibile in molti aeroporti, ma alla lunga diventa costoso;

    sono in genere molto più capienti di uno zaino quindi potresti essere tentato di portare con te molti più vestiti (che per qualcuno potrebbe essere un vantaggio) ma con il rischio di eccedere molto più facilmente i limiti di peso imposti dalle compagnie aeree;

    devi ricordarti la combinazione di sicurezza 😀

    Cordiali Saluti.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.