Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 3 anni fa

Mi sto per trasferire all'estero, paura?

Mi sto per trasferire a Parigi per un anno intero e ho paura, parto tra 3 giorni. E' la prima volta che esco fuori dall'italia e affronterò questo lungo viaggio da sola, senza amici, senza familiari...

Mi ospiterà una famiglia (vecchi amici del mio papà: lui italiano, lei francese) e farò la lavapiatti in un piccolo ristorante vicino alla casa in cui andrò a vivere, ma lo devo riconoscere...sono terrorizzata all'idea di partire. Non mi fraintendente sono felicissima di fare questa esperienza all'estero che mi aiuterà a crescere in tantissimi aspetti... però ho davvero tanta tanta tanta paura. Provengo da un piccolo paesi di 2.370 abitanti e passare da un piccolo paese ad una grande città come Parigi mi terrorizza, non sono molto brava a spostarmi con i mezzi (metro, bus, tram) e non sono molto brava nemmeno in francese. Ho paura di fare dei pasticci, di perdermi, di trovarmi male, di non riuscire ad imparare la lingua, di non fare amicizia e tante altre cose.

Cosa posso fare per farmi passare questa sensazione? In certi momenti l'ansia sparisce e diventò euforica: non vedo l'ora di essere già là, in altri momenti, invece, (come ora) entro in uno stato di estrema ansia e paura. Anche a voi (che state vivendo o avete vissuto un'esperienza simile) vi siete sentiti o vi sentite cosi?

Aggiornamento:

In realtà sono stata io a decidere di cercarmi un lavoro come lavapiatti, perché non mi sembrava giusto restare tutti i giorni senza fare nulla e anche per guadagnare qualche soldino. Per intenderci, non devo pagare nulla (affitto, bollette o cose di questo tipo). Inoltre i miei genitori mi mandano dei soldi (circa 100-150€ al mese) da spendere per uscire o comprarmi il bagnodoccia, shampoo o cose per me.

4 risposte

Classificazione
  • irene
    Lv 7
    3 anni fa
    Migliore risposta

    Ringrazia la tua buona stella che ti ha dato la possibilità di fare quest'esperienza! Sai quanti vorrebbero farlo e non possono??! Ma dico io, un anno a Parigi! La gente fa i salti mortali e paga fior di quattrini per andarci una settimana e tu ci starai un anno!

    Si ti capisco, la paura dell'ignoto ti attanaglia, ma stai tranquilla, anche i parigini sono esseri umani!

    Parigi è grande e bellissima, vedrai che ti piacerà. Per quanto riguarda i mezzi dovrai imparare subito quei due o tre che ti portano da casa al lavoro e viceversa, il resto un po' alla volta.

    Stessa cosa per la lingua, imparerai subito le parole di emergenza (autobus, biglietto, soldi, ecc) e il resto verrà da solo. Stai tranquilla che il francese lo imparerai per forza, là parlano solo quello! E lo imparerai meglio di qualsiasi studente italiano che l'abbia fatto a scuola.

    Ti serve proprio quest'esperienza, proprio perchè vieni da un paesello, così vedi quanta altra roba c'è al mondo!

    Qualsiasi cosa succeda, sfrutta al massimo questa opportunità, cerca di vedere tutto quello che puoi, di conoscere gente, di fare esperienze, di soddisfare le tue curiosità.

    Unica cosa mi raccomando: Parigi è una città sicura ma cerca di stare in campana: la borsa con soldi e documenti sempre chiusa e sempre tenuta sul davanti, gli zaini vanno bene solo per tenerci cose di poco valore, il resto al sicuro magari in un marsupio. Non dare confidenza a nessuno, non preoccuparti di risultare scortese, sei una ragazza sola in un paese straniero, sei autorizzata.

    Rimani sempre in posti ben illuminati e con molta gente intorno, niente vicoli bui, niente localini strani. Se non sei in compagnia di adulti non bere alcolici. Insomma rimani fuori dai guai!

    Spero di non averti spaventata, in realtà è molto meno grave di come te la descrivo io, però per i primi tempi segui i miei consigli, così, giusto per non correre rischi.

    Vai e divertiti, ti invidio!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 3 anni fa

    Pensa che quando sarai la avrai un Lavoro , guadagnerai soldi e vivrai a PARIGI..Insomma, pensa alle cose positive e lascia stare quelle negative , un giorno , prima o poi, queste esperienza andranno fatte . E poi oggi è difficile perdersi in un Paese grazie ai cellulari con GPS e altri strumenti. Buon lavoro e buon divertimento...che sicuramente a Parigi ce ne sarà da divertirsi ;)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    3 anni fa

    Vedrai che imparerai presto come prendere i mezzi di trasporto.

    Se sarai molto a contatto con la lingua francese vedrai che pian piano imparerai. Per quanti riguarda gli amici... dipende che ambienti frequenterai e con chi avrai a che fare.

    Quello che infastidisce più me è che ti trasferisci per fare la lavapiatti. Lavoro idoneo anche per tutti gli africani che sono arrivati ieri in Francia e non hanno fatto nessuna scuola. Poi Parigi è una grande città europea e come tale è anche cara. Fare la lavapiatti non ti permetterà di vivere distintamente. Spero che cercherai al più presto qualche lavoro più qualificato. Altrimenti conviene vivere in qualche cittadina più piccola e meno cara.

    Nelle capitali europee si vive abbastanza male già guadagnando uno stipendio medio di quella nazione, figuriamoci uno stipendio minimo.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Nick
    Lv 7
    3 anni fa

    consiglio di tenerti stretta portafogli, biglietto di ritorno e passaporto, nel caso le cose non siano come ti aspetti....

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.