Perchè l'ignoranza mi fa sbroccare?

Oggi ho avuto un acceso dibattito in chat su un argomento (che forse posterò tra qualche giorno) e davvero, era da tempo che non covavo rabbia, da tanto tempo che non provavo una repulsione e una intolleranza davvero elevata, nei confronti di una persona ignorante con la I maiuscola. Non tanto perchè ha avuto un opinione diversa dalla mia, ma la semplice pretesa di aver capito (cosa che in realtà invece non ha fatto, perchè non ha capito niente) e in più continuava a lanciarmi delle provocazioni, come se avesse ragione e voleva far passare a me per fesso. Io non ho cambiato assolutamente le mie idee, ma la cosa che mi rimprovero un pochino è il fatto di aver sbottato. Perchè? Perchè pensavo di essere diventato una persona più calma, più equilibrata, non che in genere non lo sia, ma ero convinto che anche nelle situazioni di confronto abbastanza duro, fossi abbastanza freddo e invece l'ignoranza e la contraddizione, sono le cose che mi mandano quasi il sangue al cervello. Io vorrei crescere da questo punto di vista, perchè non mi piace essere preso per il 21enne che si arrabbia perchè è "normale". Io ho 21 anni, ok, ma ciò non significa che sparo vaccate, anzi, ne so molto di più di certi che hanno 30/40 anni e non hanno mai capito nulla in tutta la loro esistenza. D'altronde cosa devo fare se queste cose mi fanno girare le palle?

7 risposte

Classificazione
  • 4 anni fa
    Risposta preferita

    Ti passerà quando riuscirai a convincerti (è una cosa che nessun altro può insegnarti, la si impara da soli) che la sottigliezza di colui che rimane impassibile e semplicemente pone in evidenza, punto per punto, tutte le gravi mancanze di tali personaggi nel modo più granitico ed evidente possibile ti rende ancora superiore di colui che (anche a ragion veduta, sia chiaro) sbotta. È molto ma molto difficile proprio perché il primo istinto (anche il mio ovviamente) è quello di esplodere di improperi contro cotali teste di stracazzo, ma ti assicuro che dopo la prima volta che avrai elencato in maniera incontestabile tutti i motivi per i quali la tesi che ti viene esposta è una benemerita stronzàta con tutta la calma del caso e magari anche (non sui social, ovviamente, poiché impossibile) sorridendo in faccia alla povera ameba che ti trovi davanti, proverai un gusto tale che in automatico cambierai modo di fare. Un cecchino spara un solo colpo, ma è letale e silenzioso. E sparisce subito

  • Gioel
    Lv 5
    4 anni fa

    Beh dai Big, può succedere a tutti, mi è successo anche a me in passato, anzi io mi pento di non essermi incazzato di più XD poi essere creature per metà emotive(se non di più) significa anche questo, non solo cose belle come amare, sentiri euforici, essere felici, sentirsi motivati ecc... ma anche essere incazzati, provare invidia verso qualcuno, provare vergogna, essere gelosi ecc... poi è vero che in genere non sono cose viste bene, a meno di motivazione palesi, per es. se ti sfrattano ingiustamente di casa, se ti incazzi come una bestia anche se non risolve la cosa, non penso che nessuno avrebbe da ridire :D

    Poi mi spiace, ma ho capito col tempo che certe persone sono veramente impermeabili alla riflessione, al mettersi in discussione, ed è meglio non perderci tempo, anche perché appunto ci ottieni solo di sbottare come è successo a te, è come prendere a pugni un muro, ricorda che non puoi avere il controllo sugli altri, alla fine la cosa più semplice credo rimanga il buon esempio

  • 4 anni fa

    Capita di sbroccare, siamo esseri umani, non vedo perchè ti devi sentire "sconfitto". Alcune volte, talmente veniamo urtati che poi non riusciamo più ad agire in maniera cosciente. Sappi che anche a me danno fastidio gli ignoranti, perciò tranquillo che la tua rabbia o il tuo disappunto, sono più che legittimi :)

  • Beh, tutti ci risentiamo un po', al confronto con gli ignoranti che tentano di aver ragione.

    L'unica cosa da fare è non dar peso alle loro parole, in fondo, sempre ignoranti rimarranno, se sparano provocazioni e dicono di aver capito quando non è così. Se tu hai un'opinione, non puoi inculcargliela nel cervello, e viceversa. Ognuno la pensa come vuole, nei limiti del civile, e perciò, in un dibattito, dovrebbero esserci semplici scambi di opinioni, non altro.

    Che fare? Semplice, oramai sei abituato a gente del genere no? Sai che discutere con certe persone è inutile, prendila a ridere, quando non capiscono un cázzo e cercano di provocarti per aver ragione, dopo che tu hai sbroccato.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    4 anni fa

    non lo so

  • wanial
    Lv 7
    4 anni fa

    perchè non riesci a capire come mai ce ne sia tanta in giro..una volta mi incavolavo molto anche io, poi mi son sentita dire:ma non sono tutti come te, non arrivano a comprendere le cose come riesce a te, cosa che non era nel mio intento, anzi se qualcuno non ha capito e vuole sapere mi metto a spiegare con pazienza, è la saccenza che mi infastidisce , il credersi portatori di verità, quando quella verità l'hanno presa pari pari da chi credono che sia il migliore di tutto e tutti senza neanche capirne il significato, solo perchè magari l'antagonista di quello è antipatico anche a loro,Oggi purtroppo ci sono troppe persone che non ragionano col proprio cervello, per pigrizia, per incapacità vuoi anche per ignoranza, ma insistono cercando di avere ragione ad ogni costo ,è l'arroganza che da fastidio, e in effetti ho preso l'abitudine , saggia a parer mio, di ignorarli , discuto con chi usa rispetto ed educazione, i pareri possono esseri discordanti spesse volte, ma la soddisfazione che si prova discuterne con educazione e rispetto è assai più costruttiva di quello che ne esce con i saccenti

  • 4 anni fa

    Hai 21 anni e ancora cerchi di "importi" sugli altri.

    Lo faccio anch'io che ne ho 22, lo fa un mio amico che ne ha 20...

    Credo che sia tipico della nostra età

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.