Risparmiare gas/energia in cucina?

Ci sono modi importanti di risparmiare, economizzando e inquinando meno, ed evitando consistenti emissioni di gas serra.

Ne conoscete qualcuno?

Aggiornamento:

Parlo proprio di cottura. Ad esempio, spegnendo il fornello sotto la pentola prima di salare e buttare la pasta si risparmiano più di 15 di litri di gas. La cottura durerà circa un minuto in più, ma proseguirebbe tranquillamente finché la temperatura dell'acqua non scende sotto gli 80 gradi, e il risultato è ottimo.

E ancora, qual'è il tipo di cottura che richiede meno energia?

Cosa si può fare alle verdure per ridurre l'energia necessaria per la cottura?

Aggiornamento 2:

@procef: sei un po' prevenuto. Hai ragione, l'ho letto su Le Scienze di Settembre 2016, ma la quantità di gas l'ho misurata io, osservando che sul mio fornello avevo bisogno di almeno 1.7 litri di gas al minuto per mantenere la pasta in 2 litri d'acqua in ebollizione. Non c'è ragione per il resto delle tue affermazioni, e io ho pranzato così anche oggi, con una conchiglie integrali solo leggermente al dente, cotte in 11 minuti invece di 10. Ma mica sei obbligato a provare.

Aggiornamento 3:

Lo scopo per cui ho posto la domanda è di condividere esperienze di risparmio energetico in cucina, perché spesso sono una fetta importante dell'impatto energetico complessivo, molto più importanti ad esempio di quello industriale, anche se meno di quello agricolo o diapprovvigionamento delle risorse. Naturalmente ci sono impatti più importanti, che si possono superare con un'alimentazione vegana, biologica, prevalentemente a km zero. Anche questo non è però trascurabile.

Aggiornamento 4:

Esperienze, suggerimenti, riflessioni, visto che il tema è così poco frequentato.

1 risposta

Classificazione
  • 4 anni fa
    Risposta preferita

    Pentola a pressione, in particolare per cuocere i legumi.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.