Anonimo
Anonimo ha chiesto in Musica e intrattenimentoMusicaRock e Pop · 4 anni fa

Ma i vostri nonni che canzoni ascoltavano?

Quali cantanti si ascoltavano ai loro tempi,(al di fuori dei canti popolari, insomma) quali visi celebri ricorderebbero della loro giovinezza?

Se,ad esempio,facessi vedere loro una foto di Elvis,Frank Sinatra, lo riconoscerebbero?

Magari sono domande stupide, ma io i nonni non li ho più da un po', e vorrei provare ad immaginare com'era essere ventenni ai tempi loro.

Scusate il divagheggiamento,a voi le risposte .

6 risposte

Classificazione
  • 4 anni fa
    Risposta preferita

    Mia nonna ascoltava molto Claudio Villa, ma più di ogni altra cosa ascoltava - cantava - le canzoni della tradizione.

    Mia nonna ha 80 anni, all'epoca non era così comodo ascoltare la musica, c'era la radio, ma non era come la radio di oggi, era come la TV di oggi, era un mezzo di informazione e intrattenimento, non per trasmettere musica. I giradischi non erano così diffusi. La musica si ascoltava per lo più dal vivo, il che significava ascoltare i cori locali, oppure cantare, nelle grandi città ovviamente c'era più varietà (e all'epoca non era come oggi che si va in centro città anche per bere l'aperitivo, in città chi viveva fuori ci andava solo per andare alla Mutua o a fare qualche documento strano). A casa di mia nonna la sera cantavano tutti assieme.

    Mia madre - che di anni ne ha 50 - mi racconta che quando era bambina lei, si riunivano tutti gli abitanti della contrada per guardare assieme l'unica TV che c'era, e qualcuno dei più anziani si metteva in ghingheri perché pensava che quelli della TV potessero vederli.

    Quindi è fuori da ogni dubbio che molti pochi sapessero chi fosse Sinatra, tant'è che Sinatra cantò in Italia per la prima volta nel 1944 per le truppe americane e poi nel 1962, ma il primo suo concerto ufficiale in Italia fu nel 1986. Elvis non si è mai esibito fuori dal Nord America.

    Il mondo all'epoca non era così globalizzato, è dagli anni Sessanta in poi che ha cominciato a diffondersi la musica globalmente. Nel 1958, probabilmente c'erano più Americani che conoscevano Nel Blu Dipinto di Blu di italiani che conoscevano Sinatra (per ovvi motivi di emigrazione).

    Ma non solo la musica, 50/60 anni fa, non c'erano uomini in T-Shirt e i più anziani non le mettono volentieri nemmeno oggi.

  • 4 anni fa

    Mia nonna era piemontese, ma amava moltissimo un cantante napoletano: Aurelio Fierro.

    I napoletani lo hanno dimenticato troppo presto, ma era molto più bravo dei cantanti che hanno oggi, come Gigi D'Alessio.

    I tempi erano diversi e anche il genere musicale.

    L'altra mia nonna era francese, ma ascoltava sempre il grandissimo Charles Aznavour, che non era francese, ma lo è diventato.

    Diceva che se un uomo canta una canzone di Aznavour ad una ragazza, lei innamora subito di lui.

    https://www.youtube.com/watch?v=Q1opH2h-5C4

    Youtube thumbnail

    Fonte/i: www.facebook.com/marco.merani
  • 4 anni fa

    Nella mia famiglia da parte di mio padre (nonno,cugino,sorella,cani,scaffali) vanno tutti matti per i genesis. Dato che devo far l'alternativo, per forza di cose a me stanno sul cúlo... anche se non li trovo tanto male

  • Anonimo
    4 anni fa

    Ascoltavano la musica classica e la musica lirica

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    4 anni fa

    Artisti con la "A" maiuscola, tipo Charles Aznavour, Modugno e Aurelio Fierro; altro che quei rapper insulsi che spopolano da qualche anno...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.