Discussione 4° via di san Tommaso. Accorrete!?

Non rispondete subito, devo aggiornare

Con Pig rider, ho deciso di pubblicare questa domanda in cui spiego il significato di questa via nel miglior modo che mi è possibile. Ecco il link in cui abbiamo deciso: possibile.https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20...

In questa via l'Aquinate inizia dicendo che in ogni cosa ci sono delle qualità (porta l'esempio in ogni cosa c'è il vero, il nobile, il bene in gradazioni diverse), ogni cosa ha una qualità di grado diverso (es. il legno è più caldo della neve, e questo tutti lo riconoscono). Ora Tommaso riconosce che il grado di una determinata perfezione dipende da quanto tende a quella determinata perfezione in forma assoluta, (il fuoco tende di più al sommamente caldo di un pezzo di legno, che è quindi meno caldo). Perciò ora l'Aquinate afferma che deve esistere un essere vero in sommo grado, nobilissimo e ottimo. Infatti afferma, seguendo Aristotele, che ciò che è perfetto in quanto vero è perfetto in quanto ente. Qui credo ci sia bisogno di commentare, poiché si può pensare che non è detto che tutte le perfezioni in sommo grado facciano parte di un unico essere (del fatto che debbano esistere enti con perfezioni in massimo grado lo vedremo in seguito), infatti potrebbe esistere un essere intelligentissimo, e un essere amantissimo, etc...

Aggiornamento:

Ma qui bisogna precisare questo: un Dio che è intelligentissimo e Lui è verità conosce anche l’amore, anzi, conosce tutto l’amore, conosce la perfezione dell’amore.

E poiché le varie note a Dio non si attribuiscono con il verbo avere, ma con il verbo essere, ne segue che la conoscenza piena dell’amore è la stessa cosa che la pienezza dell’amore.

Perciò un essere vero in assoluto racchiude in se tutte le perfezioni in massimo grado.

Aggiornamento 2:

Il fatto che esista tutto ciò che ha una qualità in massimo grado lo afferma ancora Aristotele che afferma che è causa della perfezione di enti appartenenti ad una determinata qualità l'ente perfetto in assoluto (come il fuoco, caldo al massimo grado, è causa è causa di ogni calore (ricorda, a me, il principio causa effetto, è necessaria una causa delle diverse gradazioni). Perciò conclude che esiste un essere perfettissimo che racchiude in se tutte le perfezioni in sommo grado, cioè Dio.

Aggiornamento 3:

Concludo ricordando che Tomaso da a Dio tutte le perfezioni in sommo grado, ma non tutte le qualità esistenti, perché ci sarebbero contraddizioni (non può essere sommamente buono e sommamente malvagio), dato che alcune qualità in sommo grado non sono perfezioni, ma imperfezioni.

Ho concluso, prego che se ho spiegato male per via del modo confuso della stesura di dirmelo.

Aggiornamento 4:

Domanda aperta a cattolici, atei, e a tutti quanti

Aggiornamento 5:

Ricordo che non risponderò nemmeno a chi non parla in modo serio

Aggiornamento 6:

Però chiedo ad alcuni di non dir solo di essere d'accordo o no, ma di portar le motivazioni

Aggiornamento 7:

@Nichts: non sono Enzo, ma vi dico che sono stato tempo fa un utente con nome diverso, e ho scelto Tommaso il perché non ve lo sto neanche a dire

Aggiornamento 8:

@Nichts: non riesco a scrivere commenti nella tua risposta, ma Dio il mondo lo creò perfetto, ma con l'entrata del peccato il mondo e l'uomo ne vennero macchiati a livello fisico e spirituale.

Aggiornamento 9:

L'esempio del fuoco e degli altri oggetti materiali sono solo esempi per dare un'idea. Purtroppo si è creato questo malinteso

Aggiornamento 10:

La miglior risposta la do in base a chi a saputo argomentare meglio, sia che l'utente sia ateo o credente

Aggiornamento 11:

La miglior risposta la do in base a chi a saputo argomentare meglio, sia che l'utente sia ateo o credente, anche se con lui non sono d'accordo

8 risposte

Classificazione
  • 4 anni fa
    Risposta preferita

    Tommaso,

    Io ti stimo perché non offendi nessuno, però non condivido le tue argomentazioni.

    Vedi, se io osservo un cane ... posso vedere mille difetti in quel cane. Tuttavia un veterinario potrebbe farmi osservare che《tu vedi quei difetti perchè sei ignorante in anatomia. 》

    Al che io potrei ribadire dicendo che comunque pure lui vedrà delle imperfezioni in quel cane e che dunque quel cane è davvero imperfetto.

    Ma il veterinario potrebbe spingersi ad una considerazione del tipo: 《 le imperfezioni che vedo io, sono meno stupide delle imperfezioni che vedi tu ... ma un iper-veterinario di sicuro mi farebbe notare che quelle cose che io chiamo "imperfezioni" hanno una ragione ben precisa per essere fatte in quella determinata maniera e che in realtà non sono imperfezioni.》

    ... ... ... ...

    Morale

    ... ... ... ...

    L'idea di un essere perfetto ... rispetto alla imperfezione della realtà che ci circonda ... è più vicina allo sguardo di una persona superficiale che non alla saggezza di una persona assai profonda.

  • 4 anni fa

    Mi sono potuto connettere solo ora causa impegni che si sono prolungati più di quanto previsto. È stata una giornata infernale, chiedo scusa ma ora ho il cervello in pappa. Vedrò di formulare una risposta adeguata nella giornata di domani. Mi scuso per l'imprevisto.

    Abbozzo giusto 2 obiezioni, domani specifico meglio e approfondisco.

    1) Non è necessario ipotizzare un assoluto in grado di qualità (preferisco questo termine a perfezione) per confrontare i vari gradi di qualità. Esempio il calore. Il calore si esplicita tramite l'epifenomeno temperatura. Non è necessario postulare un calore assoluto per definire una misura operativa di temperatura con cui effettuare confronti.

    2) Non necessariamente un massimo grado di qualità è concepibile logicamente ancora prima che nella realtà. Posso farti esempi di qualità che non possono assumere grado massimo per questioni puramente logiche.

    A domani.

  • Anonimo
    4 anni fa

    Mi sa tanto che il tuo Dio ti ha dato alla testa, pagliaccio medievale!!

    La negazione dell’ente, dell'essere e del logos sono alla base del nichilismo, il quale disintegra senza problemi la tua metafisica tomistica.

    La tua concezione di Dio è morta e sepolta e lo ha assassinato il mondo moderno, avendolo rimpiazzato con il Cogito (Cartesio), con il Sentimento e il Bisogno pratico (Kant) e con l’Idea o Io assoluto (Hegel).

    Ergo, la verità antropologica primigenia non concide affatto con la creazione divina, operato del tuo creatore, d’altronde un mondo imperfetto non può essere stato creato da un Dio perfetto, intelligentissimo, amorevolissimo ecc…

    ______________________________________________

    Accertata la fine della metafisica con la rinnegazione di Dio e della morale, il nichilismo esistenziale ed epistemologico può tranquillamente considerarsi una forma di nichilismo compiuto a se stante.

    Tendere al suo superamento è necessario per sopravvivere, ma che preveda solo concezioni materialistiche, non religiose.

    Precisato questo, la tua dottrina è stata già ampiamente confutata.

    Che pena @Tommaso (Enzo), persino Teologo è un gradino sopra con la sua difettosa dialettica a queste bazzecole........................

  • 4 anni fa

    Basta la risposta di IPO per confutare una simile idiozia

    https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20...

    Quando avete le fette di salame davanti agli occhi e non volete vedere.

    Il fatto stesso che ci siano diversi gradi di perfezione non vuol dire che esista un ente che abbia la perfezione assoluta, non ha proprio senso ciò, è una conclusione senza senso. Inoltre la perfezione varia a seconda di chi la giudica.ogni persona ha un suo concetto di perfezione.

    Già il fatto stesso che tu descriva che dio( volutamente in minuscolo) non può avere tutte le qualità esistenti cozza con gli tributi divini dati al dio abramitico.

    Siete sempre più ridicoli.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 4 anni fa

    Se esiste il reparto di oncologia pediatrica, allora non esiste alcun dio amorevole.

    Il dio bliblico è presentato dai suoi pr come amorevole.

    Il dio biblico pertanto non esiste

    --------------

    "Il ben può essere visibile oppure non visibile, che solo Dio conosce."

    fa il paio con: "si, dio ha fatto morire quel bambino, ma che ne sai che era il nuovo Hitler"

    Questo concetto implica un dio interventista ai massimi livelli e la totale predestinazione di ognuno di noi.

    Chi accetta questo non dovrebbe assolutamente chiamare i soccorsi in caso di infarto (è dio che lo chiama a se, rifiutare la chiamata è scortese), oppure controllare prima di attraversare la strada (se non è il suo momento, dio lo salverà)

    "Tu non puoi conoscere i piani di dio" e perchè, tu si?

  • Piero
    Lv 7
    4 anni fa

    Considerazioni razionali che condivido.

  • Anonimo
    4 anni fa

    ma 'sto tizio invece di affermare questo e quello non poteva perdere due minuti del suo tempo a dimostrare che le sue affermazioni sono vere??

    ---

    ma se il mondo era perfetto il peccato come caspita ha potuto trovarvi posto? l'unica risposta logica ( facendo finta per un attimo che le premesse siano valide ) è che dio abbia premeditato tutto, quindi alla fine la colpa è tutta sua inutile che vengano a menarcela col peccato originale e frizzi e lazzi

  • Anonimo
    4 anni fa
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.