JJJ ha chiesto in Matematica e scienzeFisica · 4 anni fa

esercizio di fisica?

Salve, qualcuno potrebbe aiutarmi con questo esercizio di fisica: un oggetto di massa m=0,2 kg si muove su un piano orizzontale scabro quando urta centralmente un altro oggetto di massa M=1,8 kg fermo. Subito prima dell'urto il primo oggetto possedeva un'energia cinetica K=10J; dopo l'urto i due oggetti aderiscono e percorrono d=0,2m prima di arrestarsi. Quanto vale il coefficiente di attrito? (μ=0,25)

io ho applicato il teorema dell'en. cinetica per cui L=K(finale)-K(iniziale)

il lavoro è solo quello di attrito che è uguale a L=-μ*(Rv)*d (Rv=reazione vincolare). Rv=m'g dove m' è la somma di m+M

quindi ho -μ*(m+M)*g*d =K ===> μ=- K/((m+M)*g*d)

Il prof nelle soluzioni ha invece messo μ=K/(gd)*m/(m+M)^2 ..... dove sbaglio?

1 risposta

Classificazione
  • oubaas
    Lv 7
    4 anni fa

    Eko = 10 joule

    Vo = √2*Eko/m = √10*2/0,2 = 10,0 m/sec

    Io = m*Vo = 0,2*10 = 2,00 Kg*m/sec

    dopo l'urto lo si conserva :

    V = Io/(m+M) = 2,00/2,00 = 1,00 m/sec

    Ek = (m+M)/2*V^2 = 1*1 = 1,00 joule = m*g*μ*d

    μ = 1/(2*g*0,2) = 1/(0,4*g) = 0,255 ...per amor di precisione

    inutile complicarsi la vita con passaggi kilometrici in cui ci si perde ...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.