Se doveste scegliere un 'tipo di narrazione'?

Preferireste leggere una storia 'ordinaria' narrata in modo 'straordinario' o una storia 'straordinaria' scritta in modo 'ordinario'?

Oh, fermo restando che ai libri è lecito chiedere (pretendere!) tutto, eh, perchè non è detto che una cosa debba negarne un'altra.

Leggendo il libercolino di Kent Haruf mi sorprendevo (di nuovo) di quanto mi piacciano le scritture dalle forme 'ordinarie', semplici, minimali, quasi immobili, 'carveriane' (Haruf è carveriano fino al midollo!), affatto enfatiche, che raccontano (piccole) storie fuori dal comune rendendole umane, vicine, 'possibili'.

17 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 7
    4 anni fa
    Risposta preferita

    Di una storia mi piace leggere i punti. L'ironia. L' immaginazione anticipata dalla velocità con cui scorrono le parole.

    La descrizione del sovrano legno noce di una porta e la maestosità della maniglia impreziosita di corindone rosso è inchiostro sprecato, per una lettrice di basso profilo come me.

    Dimmi se lui c'è dietro quella cavolo di porta. (Preferibilmente non con un'altra).

    Voglio saperlo subito!

  • 4 anni fa

    Io leggo di tutto... proprio tutto tutto... ma se dovessi scegliere, sceglierei la narrazione fantastica che si compiace delle più stravaganti e grottesche invenzioni, cioè sceglierei una narrazione straordinaria di una storia straordinaria :))...

    Amo uscire dal solito "cliché" della narrazione d'ambiente dove si descrivono "storie di questo mondo"... Mi tuffo in situazioni non comuni, ossia estranee alla realtà, fondate su invenzioni di fantasia, raccontate bene e con semplicità quasi da farli sembrare "reali" ...

    https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20...

  • 4 anni fa

    Sempre, sempre, sempre storie "ordinarie" narrate in modo "straordinario": dove lo straordinario per me non è il barocco e l'involuto (Dio me ne scampi), ma il preciso, l'essenziale, il chirurgico, sfrondato di tutto ciò che non è necessario alla narrazione e alla comprensione.

    Tanto per fare un esempio: "Alla corte di mio padre" di Isaac Singer.

    Credo che storie più ordinarie di quelle non si possano trovare: sono i problemi, ora veramente sciocchi, ora più importanti, che il rabbino, padre dello scrittore (osservatore bambino), esamina nella sua corte.

    O "A sangue freddo" di Truman Capote.

    Ho letto adesso la tua domanda per intero, ed è sorprendente (anzi, no) che diamo un significato opposto alla scrittura "ordinaria" e "straordinaria!

    Ho definito "straordinaria", quasi con gli stessi aggettivi, quella che tu avevi definito "ordinaria".

  • Perdonami la domanda parzialmente off topic: stante la narrazione ordinaria, cos'avrebbero di straordinario le storie narrate da Kent Haruf?

    Nel frattempo, rispondo: per me la forma ha un'importanza enorme in un libro. Leggo di tutto, ma mi ritrovo spesso a sentire la mancanza della bella prosa; quindi presumo che le mie preferenze puntino in quella direzione. Epperò, d'altra parte, mi piacciono moltissimo Steinbeck, Carver, London, tutti narratori da "ricamo" nullo oppure inesistente, da scarnificazione addirittura. Quindi temo che la mia risposta definitiva sia un parziale, salomonico, paracùlo "dipende".

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Blu.
    Lv 7
    4 anni fa

    Mah...io Leggo

    (leggo a prescindere...)

    Forse,se proprio fossi obbligata a scegliere, preferirei leggere una storia 'ordinaria' narrata in modo 'straordinario'

  • Vavax
    Lv 7
    4 anni fa

    Non è il genere di letture che amo, per cui mi piace quel che ti piace.

    La trama, in un romanzo ha sempre la priorità, sono un lettore mediocre, un pò come quelli che preferiscono la pizza alle ostriche, però, ci sono stili arzigogolati che mi piacciono parecchio anche se non ci capisco poi molto, in fondo.

    Il fascino del "sotto il vestito" niente...che mi possa davvero attrarre.

  • 4 anni fa

    La narrazione descrittiva è la migliore :).

  • Anonimo
    4 anni fa

    Spionaggio.

  • 4 anni fa

    Interno

  • 4 anni fa

    Amo leggere ma se dovessi scegliere opterei per il fantasy.

  • 4 anni fa

    una storia straordinaria

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.