Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 4 anni fa

Descrizione Scozia?

Vorrei che mi scriveste un breve testo riguardante la Scozia dal punto di vista geografico e del cibo e tradizioni

1 risposta

Classificazione
  • 4 anni fa
    Risposta preferita

    La Scozia appartiene politicamente al Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord. Geograficamente, essa si può suddividere in due grandi aree: le Lowlands a Sud e le Highlands a Nord. Inoltre la Scozia è circondata da numerosi arcipelaghi (Orcadi, Shetland, Ebridi) e occupa oltre un terzo dell'isola di Gran Bretagna, di cui costituisce la parte settentrionale. Confina a Sud con l'Inghilterra, mentre per il resto è circondata dall'Oceano Atlantico. Le coste sono alte e frastagliate: la Scozia è costellata di laghi (Loch Lomond, Loch Awe, Loch Ness e molti altri) ed è percorsa da diversi fiumi, come il Tay, il Clyde, il Forth, il Dee. Le Highlands presentano fiordi che penetrano molto in profondità all'interno del territorio. La Scozia è stata abitata anticamente da molti popoli e tribù, Pitti, Scoti e Caledoni, di origine sconosciuta i primi, celtica i secondi. Successivamente gli abitanti della Scozia riuscirono a respingere sia i tentativi di invasione dei Romani, sia gli Anglo-Sassoni, costituendo un regno indipendente e cristiano nell'Alto Medioevo. Nonostante i raid vichinghi e le incursioni inglesi, la Scozia sopravvisse come entità politica indipendente fino al 1603, quando Giacomo Stuart salì sul trono d'Inghilterra. Nel 1707 la Scozia si fuse con l'Inghilterra, creando il Regno di Gran Bretagna. Nell'Ottocento e nel Novecento la Scozia sviluppò importanti industrie tessili, metallurgiche, belliche e navali, sfruttando al contempo i giacimenti minerari (carbone e ferro) presenti sul suo territorio. A partire dagli Anni Settanta, dopo un periodo di deindustrializzazione, l'economia scozzese è tornata a fiorire grazie al turismo e allo sfruttamento del petrolio del Mare del Nord. In Scozia sono molto radicate le tradizioni legate ai clan, come il kilt (il tipico gonnellino scozzese di tartan), gli sport del curling, del golf e dell'hockey su prato, il caber toss o lancio del tronco, mentre lo strumento musicale onnipresente è la cornamusa. Il liquore più bevuto è ovviamente il whisky, in numerose varietà legate alle varie zone geografiche della Scozia, mentre il piatto tipico scozzese è l'haggis, un insaccato tradizionale riempito con interiora di pecora (cuore, polmone, fegato), macinate insieme a cipolla, farina d'avena, sale, spezie, grasso di rognone, mescolati con brodo. Il tutto viene insaccato nello stomaco della pecora che viene bollito per circa tre ore.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.