Meglio aprire una gelateria in Australia o negli Stati Uniti?

Il mio sogno sarebbe aprirne una a Sydney e una a Miami. Consigli da darmi? Fate i seri grazie

7 risposte

Classificazione
  • 3 anni fa
    Risposta preferita

    In Australia funziona esattamente come negli Stati Uniti, vedi la mia risposta precedente. Devi avere uno sponsor altrimenti non apri proprio nulla perché non ti danno il visto, a meno che tu non metta sul tavolo fior di soldoni, almeno 4-500.00 dollari, che dimostri di voler investire nel loro Paese.

    Quanto alla gelateria, permettimi di esprimere seri dubbi. Tanto gli americani che gli Australiani concepiscono il gelato come il classico gelato semi-industriale, hai presente quello monogusto o bigusto che viene erogato dalla macchinette? Quello che trovi anche dal Mac Donald's per intenderci, dove ci mettono anche gli Smarties sopra (capolavoro di pasticceria!)

    Il rischio che corri, tralasciando il problema visti, di cui ho parlato già nella risposta precedente, e venendo solo al lato pratico, è che tu apra una gelateria dove si fa il fantastico gelato artigianale Italiano, e ti ritrovi a chiuderla dopo pochi mesi per mancanza di clienti.

    Te lo dico con cognizione di causa, perché ho il doppio passaporto, sono cresciuto in Australia e so che gelato mangiano gli Australiani. Da questo punto di vista Australiani e Americani (ancor di più) sono senza cultura!

    Ricordi il cuoco di cui ti parlavo prima? Bene, lui è bravissimo, ma mi raccontava che ha dovuto adattare i suoi piatti al "gusto" americano perché altrimenti non venivano apprezzati. Per farti un esempio fa una carbonara strabordante di panna, non perché lui non sappia farla, ma perché gli americani la vogliono così. Anzi, se la mangiano come deve essere, hanno pure la presunzione di dire che non è vera cucina Italiana, mi raccontava!

    Quindi quando ti parlavo di sponsorizzazione io pensavo al pasticcere, non al gelataio, perché probabilmente hai più possibilità come pasticcere: a fare il gelato con la macchinetta automatico sono capaci tutti!

    Fai attenzione a questa cosa, perché per evitare di buttare un sacco di soldi, non basta la buona idea, bisogna investigare sulla cultura, e capire se ai locali può piacere una cosa che noi diamo per scontata.

    Quando parlavi di Miami, immagino che intendevi Miami Beach: ebbene, Miami Beach è la località americana dove si consuma più alcool pro-capite. Io ci sono finito lì durante lo spring break ed era pieno di 18 enni o giù di lì. Giuro, non ne ho visto uno con un gelato in mano, ma ne ho visti tanti con bottiglie di whisky e vodka in mano. In un Paese dove praticamente non puoi neppure trasportare la bottiglia di alcool nell'abitacolo dell'auto, ma devi metterla nel bagagliaio, esiste un posto dove puoi bere tranquillamente in spiaggia, davanti agli occhi dei poliziotti che fanno finta di non vedere, non credevo ai miei occhi che succedesse proprio nei rigorosissimi Stati Uniti.

    In altre parole: la tua gelateria avrebbe vita breve a Miami, perché i giovani vanno lì per bere alcool non consumare gelato. Fai conto che i locali vendono quella che chiamano "fish-bowl", un bicchierone da circa un litro riempito di improbabili cocktail colorati alcoolici, a 50-55 dollari (fuori dallo spring break ne costa comunque 35).

    E non c'è tavolo dove non ce ne sia uno!

    Fonte/i: Doppio passaporto Italia - Australia
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 3 anni fa

    Quanti soldi hai a disposizione? Spero per te più di 300.000 $...

    Devi ottenere un visto da "investitore" non basta avere 30/50.000 $ e prendere un localetto in affitto...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 3 anni fa

    Il consiglio è di provare prima ad aprire in Italia una pasticceria, tanto per imparare il mestiere.

    Gli USA e l'Australia se non conosci l'inglese lasciali stare.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 3 anni fa

    cosa intendi per "meglio"?

    Ci sono molti fattori da prendere in considerazione.

    Innanzitutto come si vive in quelle città, il costo della vita, che leggi ci sono, se c'è troppo crimine. ecc...

    E poi dovresti considerare le cose anche dal punto di vista economico, cioè in quale dei due posti è più conveniente investire, dove c'è meno concorrenza, dove la gente può apprezzare i gelati, ecc....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Matteo
    Lv 7
    3 anni fa

    Quanto alla gelateria, permettimi di esprimere seri dubbi. Tanto gli americani che gli Australiani concepiscono il gelato come il classico gelato semi-industriale, hai presente quello monogusto o bigusto che viene erogato dalla macchinette? Quello che trovi anche dal Mac Donald's per intenderci, dove ci mettono anche gli Smarties sopra (capolavoro di pasticceria!)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • A_Rm
    Lv 7
    3 anni fa

    Tramite un sito per espatriati, sono entrata in contatto tempo fa con un italiano che ha aperto questa gelateria http://www.gorgeousgelato.com/ nello stato del Maine, e ne parlava con grande soddisfazione per i risultati che gli stava dando. Sicuramente è vero che gli espatriati all'estero tendono un po' a ingigantire i loro risultati e che il Maine è, come mentalità anche nei consumi, più vicino all'Europa rispetto a Miami, però a mio parere potresti cmq contattarli e sentire la loro storia e come stanno proseguendo le cose.

    Per il resto, ti potrebbe essere utile entrare in contatto con le Camere di Commercio italiane delle zone citate e/o con gli addetti commerciali dei consolati italiani delle zone di tuo interesse. Non garantisco che risponderanno ma, ove lo facciano, di sicuro ti risponderanno con cognizione di causa.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Australia tutta la vita, costa di più ma guadagni di più e c'è meno concorrenza.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.