Si devono togliere tutti i dolci dalla dieta o solo quelli confezionati/da bar?

Amo i dolci a colazione ma dovendo perdere massa adiposa mi è stato suggerito di toglierli però non capisco se si intende quelli da bar preparati con burro e/o margarina e tanto zucchero ma anche quelli leggeri fatti in casa con olio evo farine di vario tipo frutta fresca ecc. Perché ci sono tanti tipi di dolci.

Una crostata con frolla integrale all’olio e marmellata di frutta senza zuccheri aggiunti

oppure

Una torta integrale di mele allo yogurt senza burro

oppure 2 fette di pane integrale con crema di nocciole e cacao senza zucchero senza olio e senza grassi

ecc.

Sono da consumare solo una tantum preferendo abitualmente altri tipi di alimenti?

3 risposte

Classificazione
  • irene
    Lv 7
    4 anni fa
    Risposta preferita

    I dolci confezionati proprio no ma non solo per la dieta, anche per una questione di salute e gusto, perchè fanno male e rispetto ai prodotti freschi sono proprio cattivi.

    Quelli che fai in casa con olio, farina integrale ecc. sono molto ma molto più salutari, tuttavia rimangono sempre dolci e quindi danno una bella botta di calorie.

    Ad esempio la crema di nocciole senza zucchero e senza grassi va benissimo, il problema è che già le nocciole contengono tantissimi grassi, sono grassi sani ma contribuiscono comunque ad alzare il conteggio delle calorie giornaliere.

    Inoltre come saprai il pane e la farina integrale hanno pressochè le stesse calorie di quelli raffinati, è vero che mantengono più livellata la glicemia ma sono comunque alimenti da tenere sotto controllo in un regime ipocalorico.

    Se per te comunque è un grande sacrificio, ti suggerisco di concederti un dolce sano magari due o tre mattine a settimana e per il resto del giorno se ti riesce mangiare magari un cucchiaio di riso in meno o lasciare lì un pezzetto di pane.

    ----------------------------------------

    Va beh ma anche se tu hai superato il concetto delle calorie (che in fin dei conti è anche giusto) il tuo corpo funziona sempre uguale! Cali solo se mangi meno calorie di quelle che bruci, non ci sono santi.

    Il dolcificante non è il massimo della salute comunque qualcosa risparmi.

    In ogni caso tieni presente che fra una fetta di pane e una fetta di ciambellone la differenza è poca, perchè la farina è una delle principali fonti di carboidrati.

    Negli ultimi sessant'anni col cibo abbiamo completamente perso la bussola, prima i dolci erano una cosa per le domeniche e i giorni di festa, adesso se non li mangiamo tutti i giorni non stiamo bene.

    E poi per forza che siamo sempre lì a comprare formaggini light, i petti di pollo e le tisane depurative, ormai il business più redditizio è produrre cibi che facciano dimagrire.

    E' sano e umano avere qualche piccolo vizio a cui cedere, ma poi bisognerebbe bilanciare togliendo qualcos'altro. Oppure più semplicemente uno si calibra a seconda delle proprie esigenze e gusti e poi guarda cosa succede sulla bilancia e fa gli opportuni aggiustamenti.

  • Anonimo
    4 anni fa

    non andare oltre le due/tre volte a settimana è anche utile variare e fornire all'organismo i vasti elementi nutritivi di ogni singolo alimento. mangia una porzione di dolce un giorno ma il successivo una tazza di latte con del muesli arricchito come meglio credi

  • 4 anni fa

    Tutti i cibi confezionati sarebbero da evitare. I dolci li puoi mangiare magari una volta a settimana, mentre il cioccolato fondente a colazione anche tutti i giorni.

    ---

    Io li eliminerei. Non c'entra solo il fatto che in casa sono fatti con alimenti controllati e sani, ma comunque hanno alto indice glicemico.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.