Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Alessandro ha chiesto in Arte e culturaStoria · 4 anni fa

Domande di storia?

1) Quale fu il rapporto tra i franchi e le popolazioni romane?

2) Per quali ragioni gli ostrogoti giunsero in Italia?

3) Quali furono le caratteristiche sociali del regno di Teodorico?

4) Quali caratteristiche ebbe la politica estera di Teodorico?

6) Perché il progetto politico di Teodorico fallì?

10 punti a chi mi risponde. Urgente bisogno

2 risposte

Classificazione
  • 4 anni fa
    Risposta preferita

    1) Il rapporto tra i Franchi e le popolazioni romane stanziate in Gallia fu tutto sommato buono, perché sotto il regno del sovrano merovingio Clodoveo i Franchi si convertirono dal politeismo germanico al cristianesimo cattolico, ottenendo in tal modo l'appoggio del clero, dell'aristocrazia fondiaria galloromana e del popolo. 2) Gli Ostrogoti giunsero in Italia per insediarvisi fra il 489 e il 493, sotto la guida del re Teodorico, appartenente al clan degli Amali. Migrarono dai Balcani alla Penisola italica su sollecitazione dell'imperatore romano d'Oriente Zenone, che intendeva sbarazzarsi di loro in modo incruento, e che pertanto promise a Teodorico il governo dell'Italia in nome e per conto dell'Impero e il riconoscimento del titolo di patricius Romanorum, qualora fosse riuscito a sconfiggere Odoacre e gli Eruli. 3) Il regno di Teodorico fu improntato a una notevole tolleranza da parte del sovrano (ariano) nei confronti dei suoi sudditi cattolici e latini. Gli Ostrogoti occupavano ruoli di responsabilità politica e militare (aristocrazia guerriera), e ottennero un terzo dei terreni coltivabili della Penisola, mentre i senatori romani svolgevano compiti di notevole importanza nel campo della diplomazia, della cancelleria e dell'amministrazione civile del regno. Tuttavia le due popolazione (latina e gota) rimasero separate tra loro e non si fusero. I coloni latini continuarono a coltivare i poderi dei possessores (latifondisti o proprietari terrieri), fossero questi Goti o Romani. Nelle città portuali erano presenti minoranze etniche di mercanti greci ed ebrei. 4) La politica estera di Teodorico fu improntata alla creazione di una serie di alleanze con i regni romanobarbarici e germanici, in particolare con i regni ariani della Spagna visigota e dei Vandali in Nord Africa, allo scopo di instaurare un'egemonia gota sul Mediterraneo, stabilire rapporti di buon vicinato con Burgundi, Bavari, Turingi ecc. e scoraggiare eventuali iniziative militari da parte dell'Impero Romano d'Oriente. 5) Il progetto politico di Teodorico fallì a causa dell'ostilità dell'Impero Romano d'Oriente (cristiano cattolico) nei suoi confronti e della speranza, nutrita in alcuni circoli senatori romani, di una restaurazione del dominio imperiale romano sulla Penisola italica. Gli ultimi anni del regno di Teodorico furono contrassegnati dalla repressione di congiure (vere o presunte) ai suoi danni e dalle condanne per alto tradimento dei senatori Simmaco, Boezio e di altri nobili. Alla sua morte (526), il regno ostrogoto attraversò una grave crisi dinastica e finì per collassare definitivamente sotto la controffensiva bizantina durante la guerra greco-gotica (535-553).

  • 4 anni fa

    ******* chi se li ricorda ste cose,pallose proprio tra l altro..sorry non posso aiutarti

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.