promotion image of download ymail app
Promoted
Giusy ha chiesto in SaluteOdontoiatria estetica · 3 anni fa

Salve, ho avuto l'apparecchio ai denti?

Adesso ne ho uno di contenzione, quello tutto trasparente... lo dovrò portare per sempre? Ad un certo punto devo cambiarlo? Si macchia se bevo caffè e fumo?

2 risposte

Classificazione
  • 3 anni fa
    Risposta preferita

    Iniziamo dalla cosa più semplice. Se l'apparecchio di contenzione è una struttura mobile in resina più o meno trasparente, questa non solo tenderà col tempo a "macchiarsi" di ogni cosa colorata e/o scura con cui viene a cotatto, ma anche , per il semplice effetto della luce, a scurirsi.

    E adesso veniamo al nòcciolo del problema. Quanto tempo si deve portare ? Ti rimanderei volentieri alle decine e decine di risposte che ho già dato su YA a problematiche di questo tipo.

    Al termine dell'ortodonzia, l'osso alveolare (dove sono "piantati" i denti) è inevitabilmente fresco di rimodellamento osteoclastico ed osteoblastico, per cui può avere un suo senso far star fermi i denti con qualcosa ( l'apparecchio di contenzione, fisso o mobile), un po' come ad una pianta appena posta a dimora gli si mettono tre o quattro bastoni attorno per farla star ferma fino a che le radici hanno attecchito, poi si toglono. Per i denti potrebbero bastare al massimo tre- quattro mesi.

    So benissimo che invece c'è l'abitudine di "obbligare" i pazienti ad usare la contenzione per anni ed anni, se non a vita. Questa è concettualmente una ERESIA, totalmente SBAGLIATO. Credere (da parte del dentista, ovvio, non da parte tua che non puoi saperlo) che sia necessaria una cosa del genere significa che non si sa NULLA della fisiologia dell'osso (anche se si dovrebbe averla studiata all'università……) . Se il motivo è questo, bastano due- tre mesi.

    Il fatto è che con l'apparecchio di contenzione si vuol mettere sotto il tappeto l'immondezza che si è spazzata dal pavimento, cioè si vuol nascondere la propria ignoranza.

    Se la diagnosi iniziale (non solo ortodontica, ma anche posturale, kinesiologica , osteopatica, etc) è corretta, non ci sarebbe nemmeno bisogno della contenzione. Se è insufficiente o fatta male, possono fartelo anche di cemento armato e fartelo tenere per dieci anni, ma appena tolto, i denti si risposteranno. Dove ? Esattamente dove erano prima o dove vengono portati fino all'equilibrarsi delle forze che agiscono su di essi. I denti sono degli oggetti materiali, e come tale sottostanno alle leggi della fisica. Un corpo è in quiete se la risultante delle forze che agiscono su di esso è zero. Se i denti si muovono, è perché ci sono delle forze non conosciute, non riconosciute, e non bilanciate. Se c'è recidiva, è perché il dentista NON ha capito se ci sono queste forze, non le ha riconosciute, non le ha tolte con una adeguata terapia specifica PRIMA di fare ortodonzia. In altre parole, non ha fatto una corretta diagnosi iniziale.

    I denti non sono soprammobili di un tavolo che li puoi mettere dove e come ti pare. Ortodonzia non si fa per fini estetici per mettere i denti diritti ed allineati come birilli, anche se te lo vogliono far credere. Il corpo umano non funziona così. I casi sono due: o queste cose non le si sanno perché non si è studiato, o si fa finta di non saperle per far cassa ( €¥$).

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 3 anni fa

    Praticamente il tuo dentista te lo avrebbe dovuto dire, solitamente puo variare da 1 anno a 3. Perché i denti sono ancora.. diciamo "molli" io ho fatto la cazzata di non usarlo e ora devo ri.ettere apparecchio perché i denti si sono spostati appunto perché molli

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.