Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoImmigrazione · 4 anni fa

Ma i bianchi sono diventati in minoranza in Francia?????

Attachment image

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    4 anni fa
    Risposta preferita

    stanno per diventare minoranza.... la Francia sarà totalmente nera entro il 2050. Se i Francesi non imparano a votare finiranno per estinguersi assieme agli Italioti... i 4 governi imposti dall'alta finanza sionista atlantista stanno portando avanti il piano di cui parlavano Monnet e Kalergi(padri dell'unione europea attuale). Kalergi voleva una grande nazione europea che venerasse Napoleone, Mazzini, Victor Hugo, Kant, Nietzsche, gente così insomma… Ma era un elitista, seguace di quella teoria secondo cui le masse sono confuse, allo sbando, incapaci di darsi una direzione, e in questo caos hanno buon gioco le minoranze potenti e ben organizzate. La stessa teoria di cui sono convinti personaggi come Mario Monti (ricorderete che fu a capo della Commissione Trilaterale, il cui primo studio era quel “Crisis of Democracy” che sosteneva, appunto, che le masse devono restare in apnea), le cui convinzioni si traducono in presidenti del consiglio e governi che cambiano senza elezioni. Quindi Kalergi non poteva che ambire a una società che sostituisse la democrazia con una aristocrazia illuminata.

    Obiettivo centrato, direi! Del resto, chi poteva finanziare il suo movimento se non un banchiere, Max Warburg, che gli era stato presentato dal barone Ludwig Nathaniel Freiherr von Rothschild. Fu Kalergi, nel 1955, a proporre l’Inno alla Gioia di Beethoven (dalla nona sinfonia) come inno ufficiale dell’Unione Europea, che in seguito venne adottato. Fu Kalergi, aiutato da Robert Schuman, ministro degli esteri francese, ad assegnare la gestione della produzione di acciaio, ferro e carbone ad una sovranità sovranazionale, sotto la direzione dei primi euroburocrati non eletti da nessuno: i famosi commissari europei. Fu Kalergi a mandare i primi memorandum ai governi di Italia, Francia, Germania e Regno Unito, negli anni ’60, perché adottassero una unione monetaria basata sulla moneta debito(cosa condivisa dai Rotschild). E per non farsi mancare niente, nel libro “Practical Idealism” il conte traccia anche l’idea di Europa che aveva in mente dal punto di vista demografico. E dice: “L’uomo del futuro sarà di razza mista. Le razze e le classi di oggi gradualmente scompariranno” e ci sarà un’unica “razza euroasiatico-negroide, simile in apparenza agli antichi egizi”, che sostituirà i popoli con gli individui. Questo, nelle intenzioni del conte, avrebbe dovuto portare a una maggiore governabilità delle masse (la democrazia non esiste poiché il popolo non ha le capacità di autogovernarsi e nel momento in cui si organizza esso porta automaticamente un’élite a prendere il potere).

    Si può dire che il Piano Kalergi ha avuto successo praticamente in tutto. Monnet invece sarebbe poi stato chiamato il Padre dell’Europa per il lavoro da lui svolto sul “Progetto Europeo”. Egli descrisse il suo piano come doveva essere fin dall’inizio in una lettera indirizzata a un amico: “Le nazioni europee dovrebbero essere guidate verso un super-stato senza che i loro popoli comprendano ciò che sta accadendo. Questo può essere realizzato implementando una serie di passi, ognuno dei quali mascherato come se avesse una sua finalità economica, ma che alla fine porterà irreversibilmente ad una federazione.” Il mischiume tra razze diversissime farà saltare la cultura nazionale dei singoli paesi.... le banche private,la UE, le istituzioni monetarie e i burocrati svenduti alle famiglie dell'alta finanza sionista ci hanno tolto il controllo della moneta sovrana.... con il mischiume tra razze e il rincoglionimento mass mediatico perderemo anche la nostra cultura(FORSE LA CULTURA NAZIONALE L'ABBIAMO GIà PERSA). Queste cose si sanno soltanto se si sa fare ricerca storica e se si frequentano uomini di cultura come il mio docente di economia alla statale di Milano-

    https://www.youtube.com/watch?v=yMZFS3Qi3fE

    Youtube thumbnail

    &t=85s

  • 4 anni fa

    il piano kalergi ha colpito ancora... mi spiace... poverino... ha fatto tanto male quando ti è finito sulla testa?

  • Anonimo
    4 anni fa

    Tranquillo, anche se i neri diventassero la maggioranza in Francia potrai continuare a scrivere cazzàte su Answers.

  • Anonimo
    4 anni fa

    da mo

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    4 anni fa

    Anche se fosse così chi se ne frega.. Sono altri i problemi del mondo..

  • 4 anni fa

    Tra un po' anche da noi. vai vai vota a sinistra che tanto io sono ricco, paghi molto più tu...

  • Anonimo
    4 anni fa

    stanno per diventare minoranza.... la Francia sarà totalmente nera entro il 2050. Se i Francesi non imparano a votare finiranno per estinguersi assieme agli Italioti... i 4 governi imposti dall'alta finanza sionista atlantista stanno portando avanti il piano di cui parlavano Monnet e Kalergi(padri dell'unione europea attuale). Kalergi voleva una grande nazione europea che venerasse Napoleone, Mazzini, Victor Hugo, Kant, Nietzsche, gente così insomma… Ma era un elitista, seguace di quella teoria secondo cui le masse sono confuse, allo sbando, incapaci di darsi una direzione, e in questo caos hanno buon gioco le minoranze potenti e ben organizzate. La stessa teoria di cui sono convinti personaggi come Mario Monti (ricorderete che fu a capo della Commissione Trilaterale, il cui primo studio era quel “Crisis of Democracy” che sosteneva, appunto, che le masse devono restare in apnea), le cui convinzioni si traducono in presidenti del consiglio e governi che cambiano senza elezioni. Quindi Kalergi non poteva che ambire a una società che sostituisse la democrazia con una aristocrazia illuminata.

    Obiettivo centrato, direi! Del resto, chi poteva finanziare il suo movimento se non un banchiere, Max Warburg, che gli era stato presentato dal barone Ludwig Nathaniel Freiherr von Rothschild. Fu Kalergi, nel 1955, a proporre l’Inno alla Gioia di Beethoven (dalla nona sinfonia) come inno ufficiale dell’Unione Europea, che in seguito venne adottato. Fu Kalergi, aiutato da Robert Schuman, ministro degli esteri francese, ad assegnare la gestione della produzione di acciaio, ferro e carbone ad una sovranità sovranazionale, sotto la direzione dei primi euroburocrati non eletti da nessuno: i famosi commissari europei. Fu Kalergi a mandare i primi memorandum ai governi di Italia, Francia, Germania e Regno Unito, negli anni ’60, perché adottassero una unione monetaria basata sulla moneta debito(cosa condivisa dai Rotschild). E per non farsi mancare niente, nel libro “Practical Idealism” il conte traccia anche l’idea di Europa che aveva in mente dal punto di vista demografico. E dice: “L’uomo del futuro sarà di razza mista. Le razze e le classi di oggi gradualmente scompariranno” e ci sarà un’unica “razza euroasiatico-negroide, simile in apparenza agli antichi egizi”, che sostituirà i popoli con gli individui. Questo, nelle intenzioni del conte, avrebbe dovuto portare a una maggiore governabilità delle masse (la democrazia non esiste poiché il popolo non ha le capacità di autogovernarsi e nel momento in cui si organizza esso porta automaticamente un’élite a prendere il potere).

    Si può dire che il Piano Kalergi ha avuto successo praticamente in tutto. Monnet invece sarebbe poi stato chiamato il Padre dell’Europa per il lavoro da lui svolto sul “Progetto Europeo”. Egli descrisse il suo piano come doveva essere fin dall’inizio in una lettera indirizzata a un amico: “Le nazioni europee dovrebbero essere guidate verso un super-stato senza che i loro popoli comprendano ciò che sta accadendo. Questo può essere realizzato implementando una serie di passi, ognuno dei quali mascherato come se avesse una sua finalità economica, ma che alla fine porterà irreversibilmente ad una federazione.” Il mischiume tra razze diversissime farà saltare la cultura nazionale dei singoli paesi.... le banche private,la UE, le istituzioni monetarie e i burocrati svenduti alle famiglie dell'alta finanza sionista ci hanno tolto il controllo della moneta sovrana.... con il mischiume tra razze e il rincoglionimento mass mediatico perderemo anche la nostra cultura(FORSE LA CULTURA NAZIONALE L'ABBIAMO GIà PERSA). Queste cose si sanno soltanto se si sa fare ricerca storica e se si frequentano uomini di cultura come il mio docente di economia alla statale di Milano-

    https://www.youtube.com/watch?v=yMZFS3Qi3fE

    Youtube thumbnail

    &t=85s

  • Anonimo
    4 anni fa

    stanno per diventare minoranza.... la Francia sarà totalmente nera entro il 2050. Se i Francesi non imparano a votare finiranno per estinguersi assieme agli Italioti... i 4 governi imposti dall'alta finanza sionista atlantista stanno portando avanti il piano di cui parlavano Monnet e Kalergi(padri dell'unione europea attuale). Kalergi voleva una grande nazione europea che venerasse Napoleone, Mazzini, Victor Hugo, Kant, Nietzsche, gente così insomma… Ma era un elitista, seguace di quella teoria secondo cui le masse sono confuse, allo sbando, incapaci di darsi una direzione, e in questo caos hanno buon gioco le minoranze potenti e ben organizzate. La stessa teoria di cui sono convinti personaggi come Mario Monti (ricorderete che fu a capo della Commissione Trilaterale, il cui primo studio era quel “Crisis of Democracy” che sosteneva, appunto, che le masse devono restare in apnea), le cui convinzioni si traducono in presidenti del consiglio e governi che cambiano senza elezioni. Quindi Kalergi non poteva che ambire a una società che sostituisse la democrazia con una aristocrazia illuminata.

    Obiettivo centrato, direi! Del resto, chi poteva finanziare il suo movimento se non un banchiere, Max Warburg, che gli era stato presentato dal barone Ludwig Nathaniel Freiherr von Rothschild. Fu Kalergi, nel 1955, a proporre l’Inno alla Gioia di Beethoven (dalla nona sinfonia) come inno ufficiale dell’Unione Europea, che in seguito venne adottato. Fu Kalergi, aiutato da Robert Schuman, ministro degli esteri francese, ad assegnare la gestione della produzione di acciaio, ferro e carbone ad una sovranità sovranazionale, sotto la direzione dei primi euroburocrati non eletti da nessuno: i famosi commissari europei. Fu Kalergi a mandare i primi memorandum ai governi di Italia, Francia, Germania e Regno Unito, negli anni ’60, perché adottassero una unione monetaria basata sulla moneta debito(cosa condivisa dai Rotschild). E per non farsi mancare niente, nel libro “Practical Idealism” il conte traccia anche l’idea di Europa che aveva in mente dal punto di vista demografico. E dice: “L’uomo del futuro sarà di razza mista. Le razze e le classi di oggi gradualmente scompariranno” e ci sarà un’unica “razza euroasiatico-negroide, simile in apparenza agli antichi egizi”, che sostituirà i popoli con gli individui. Questo, nelle intenzioni del conte, avrebbe dovuto portare a una maggiore governabilità delle masse (la democrazia non esiste poiché il popolo non ha le capacità di autogovernarsi e nel momento in cui si organizza esso porta automaticamente un’élite a prendere il potere).

    Si può dire che il Piano Kalergi ha avuto successo praticamente in tutto. Monnet invece sarebbe poi stato chiamato il Padre dell’Europa per il lavoro da lui svolto sul “Progetto Europeo”. Egli descrisse il suo piano come doveva essere fin dall’inizio in una lettera indirizzata a un amico: “Le nazioni europee dovrebbero essere guidate verso un super-stato senza che i loro popoli comprendano ciò che sta accadendo. Questo può essere realizzato implementando una serie di passi, ognuno dei quali mascherato come se avesse una sua finalità economica, ma che alla fine porterà irreversibilmente ad una federazione.” Il mischiume tra razze diversissime farà saltare la cultura nazionale dei singoli paesi.... le banche private,la UE, le istituzioni monetarie e i burocrati svenduti alle famiglie dell'alta finanza sionista ci hanno tolto il controllo della moneta sovrana.... con il mischiume tra razze e il rincoglionimento mass mediatico perderemo anche la nostra cultura(FORSE LA CULTURA NAZIONALE L'ABBIAMO GIà PERSA). Queste cose si sanno soltanto se si sa fare ricerca storica e se si frequentano uomini di cultura come il mio docente di economia alla statale di Milano-

    https://www.youtube.com/watch?v=yMZFS3Qi3fE

    Youtube thumbnail

    &t=85s

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.