Matteo ha chiesto in Società e cultureTauromachia · 3 anni fa

situazione prima della costruzione del muro di berlino, durante e dopo il crollo?

1 risposta

Classificazione
  • 3 anni fa
    Migliore risposta

    All'indomani della disfatta del Terzo Reich (8 maggio 1945), la Germania fu suddivisa dagli Alleati in quattro zone d'occupazione: una francese, una britannica, una americana e una sovietica. I tre settori occidentali furono poi fusi nel 1949 per creare la Repubblica Federale Tedesca (o Germania Occidentale), proclamata in quell'anno e divenuta pienamente sovrana nel 1955. mentre la zona di occupazione sovietica divenne la Repubblica Democratica Tedesca (o Germania Orientale) nel 1957. La Germania Ovest faceva parte della NATO, la Germania Est del Patto di Varsavia: anche la città di Berlino fu divisa in quattro zone di occupazione, poi ridotte a due (quella degli Alleati occidentali e quella sovietica). Berlino Ovest divenne una enclave (cioè faceva parte del territorio della Germania Ovest pur trovandosi circondata da quello della Germania Est), quindi gli abitanti della Germania Orientale (operai specializzati, studenti, professionisti) cercavano in ogni modo di trasferirsi dai quartieri orientali di Berlino a Berlino Ovest, perché non sopportavano più di vivere in una dittatura comunista. Per porre rimedio a questa situazione, il regime comunista filosovietico della Germania Orientale fece erigere, a partire dall'agosto 1961, una barriera di mattoni e filo spinato tutt'intorno a Berlino Ovest: nasceva così il Muro di Berlino, che fu costantemente esteso e perfezionato con la costruzione di blocchi di cemento armato, fossati anticarro, torrette di guardia, riflettori, sensori, e la sorveglianza di cani poliziotto e guardie di frontiera (i famigerati VoPos), con l'incarico di sparare a vista contro i fuggiaschi. Il Muro di Berlino si rivelò un fallimento colossale per la Germania Orientale in termini di propaganda, ma assolse allo scopo di limitare fughe e diserzioni verso la Germania Ovest, finché, con le nuove politiche di perestrojka e glasnost inaugurate dal presidente dell'Unione Sovietica, Gorbacev, il controllo dell'URSS sugli Stati satelliti del Patto di Varsavia (e di questi ultimi sugli spostamenti dei loro cittadini) cominciò ad allentarsi e, nel novembre 1989, il Muro stesso fu preso d'assalto e abbattuto da una folla festante di cittadini della Germania Est. Nel 1990 le due Germanie si riunificarono.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.