Lilly ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 2 anni fa

Sono disgustata da un amico tirchio ... vi va di condividere le cose più allucinanti che avete sentito in fatto di tirchieria?

Inizio io, coppia di amici tirchi, lei affetta da disabilità deve portare sempre con sè la carrozzina, modus operandi delle uscite: ritrovo sotto casa loro (così per incontrarsi LUI non deve prendere la SUA auto -che oltretutto va a gas-) Scelta del locale, prima consumazione fissa al massimo deve essere di 3 euro e il locale deve esser vicino, Se il posto è lontano, trovail modo di farsi portare dagli amici, lui, la sua gentil donzella e lacarrozzina nel bagagliaio dell'amico cui scrocca il passaggio ... Voi? ne avete da raccontare?

Aggiornamento:

grazie delle risposte, torno raccontandovi la cosa più schifosa che ha fatto questo gentiluomo: ha raccontato che anni fa si prendeva gioco delle prostitute chiedendo loro di fargli toccare le tette perchè prima di pagare voleva esser sicuro che fossero di suo gradimento, e poi gli diceva che non erano abbastanza sode e non avrebbe pagato SCHIFOOOOO le prostitute avevano più DIGNITà di lui!

Aggiornamento 2:

@ sbabbeo, capisco il tuo discorso e punto di vista, ma non è assenza di soldi, senza figli, lavorano entrambi e lui ha un appartamento di cui risquote l'affitto ... il solo interesse che ha nella vita è tenersi i suoi soldi, questi due si misero assieme a san valentino, festeggiano la festa degli innamorati e anniversario assieme, la sua donna si è spesso lamentata che manco per san valentino/anniversario gli offre la cena, il conto lo dividono a metà ...

3 risposte

Classificazione
  • asso
    Lv 7
    2 anni fa
    Migliore risposta

    Guarda, ti racconto un episodio bello fresco fresco (di qualche domenica fa). Organizzammo un pic nic in un parco naturalistico della mia regione, eravamo 22 persone, tutti d'accordo nel fare una spesa di carne in comune ..e poi chi voleva..poteva portare qualcosa a piacere. Ok, io porto parmigianissima di melanzane e un dolce! Beh, è pur sempre una festa e io mi adeguo con piacere :))

    Altri portano altro ed andò tutto benisssimo fino ai saluti finali.

    Un amico ebbe il barbaro coraggio di chiedere la divisione del costo della sua ANGURIA, costata intorno agli 8 euro e voleva i 40-50 cent a testa!!! Perché gli sembrava eccessivo sobbarcarsi l'intera spesa.

    Eh no. Qua "nisciuno è fesso" e poi m'incaxxo su queste pidocchiaggini inutili.

    1) chi ti ha costretto a comprarla?? è una tua iniziativa.

    2) qua stanno 8 euro, ma non salutarmi più.

    Ecco qua. Mi prudono ancora le mani.

    • Lilly2 anni faSegnala

      hai ragione, tu e gli amici che hanno volutamente deciso di portare qualcosa lo hanno fatto per il piacere di stare assieme, mentre lui è stato proprio piccolo piccolo ..

  • 2 anni fa

    qualche anno fa, un mio "amico" che non vedevo nè sentivo da mesi mi chiamò per dirgli che gli dovevo 1 euro del biglietto del tram che mi aveva "prestato" un giorno che dovevo assolutamente partire e non avevo tempo di comprarlo perchè l'autobus stava pratendo. non mi chiamò per sentire come stavo, mi chiamò per dirmi che gli dovevo un euro. Lo stesso "amico" che qualche anno prima ancora quasi costrinse una compagnia di 5 persone, due delle quali raffredate e malaticce, a dormire in un ostello schifoso, umido, scalcinato e SENZA RISCALDAMENTO perchè costava 4 euro a notte in meno di un altro. questi episodi rappresentano l'essenza della tichieria: non capire che non tutte le cose si possono MONETIZZARE, e che a volte risparmiare su certe spese significa pregiudicare seriamente il rapporto d'affetto che si ha con altre persone.

    • Lilly2 anni faSegnala

      latua ultima frase ha centrato il problema, a volte i tirchi di soldi lo sono anche di sentimenti

  • 2 anni fa

    Si vede che non navigano in buone acque economicamente... mah.. comunque la tirchieria è molto questione di punti di vista. Ad esempio io sicuramente potrò essere stato pensato come tirchio da alcuni.. perchè non mi va di buttare soldi in cagàte. Ma io sono molto chiaro su questo: E' semplicemente una scelta di quello che vuoi fare o NON vuole fare.

    Dopodichè invece quando spendo per cose che mi interessano non mi faccio problemi. Oppure quando vado in vacanza e spendo anche somme "interessanti" non ringhretto nulla perchè è il posto in cui volevo andare.. mi sono divertito.. e sono soldi spesi bene.

    Quello che mi secca è buttare via i soldi in cose che poi non mi danno un ritorno reale di felicità. Ad esempio quando si va in un locale trendy (che a me fa cagàre magari) e ti portano un drink facendotelo pagare 8 euro che è lo stesso che trovi a 1.70€ al supermercato... a me girano un po' le balle.

    Son contento di spendere per cose che mi piacciono e che mi rendono realmente felice. Come un viaggio o un oggetto che poi uso e che mi soddisfa.. ma buttare via i soldi no.

    Poi il fatto che io abbia sempre soldi da parte è anche proprio dovuto al fatto che non li sperpero in cagàte^^. Ma se un uscita per me equivale a buttare i soldi, lo dico prima: "non vengo".

    • Lilly2 anni faSegnala

      i caratteri erano troppi e non ci stava la risposta, ho risposto in un aggiornamento della domanda a te dedicato ...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.