Olena
Lv 6
Olena ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 3 anni fa

Ve la ricordate ancora la vostra scuola guida? Gli istruttori... La teoria... La pratica...?

Quanti anni avevate quando avete iniziato a guidare la macchina? E in che età avete preso la patente?

24 risposte

Classificazione
  • 3 anni fa
    Risposta preferita

    Per me è stato un momento di felicità immensa.

    Sarà perché non l'ho presa a diciott'anni come (quasi) tutti, ma alcuni anni dopo, sarà perché l'avevo desiderata con tutto il mio cuore, fatto sta che ancora oggi, a distanza di tanto tempo, sono felice quando entro nella mia macchina e parto. E' uno dei modi in cui curo la mia tristezza.

    L'istruttrice era una ragazza, una vera schiavista, era lei a farci la teoria e poi le guide; si alternava con il capo dell'autoscuola, un ragazzo mio coetaneo, figlio del vecchio, primo istruttore. Era detestato da tutti, io lo trovavo simpaticissimo e gentilissimo.

    La prima guida me la fece lui, ed era la prima guida della mia vita, non avendo mai fatto guide con nessuno prima. Ero così felice che per poco non piansi. Mi sentivo nel mio elemento. Lui mi chiese quante guide avessi fatto prima e con chi.

    Fui promossa con zero errori alla teoria e subito alla pratica.

    Il giorno dopo ero già in autostrada, con l'autoradio accesa e felice! Sciaguratamente sola, senza la minima paura.

    Ricordo che i primi mesi dopo aver preso la patente, appena ne avevo occasione, uscivo e mi allontanavo anche di molto da casa, sperimentando strade e viuzze sconosciute. Bellissimo.

  • 3 anni fa

    Non potrò mai e poi mai dimenticare la mia scuola guida...

    Ordunque, imparai a guidare a 16 anni, dentro gli stabilimenti di Cinecittà.

    Quel posto è davvero una città nella città, con le sue vie, le sue piazze, le sue strisce pedonali, le sue panchine etc.

    Lavoravo come apprendista scenografo al fianco di un pregiudicato criminale riconvertito (non si sa come) al mondo della cinematogafia.

    'Sto tizio mi insegnò a guidare lì dentro, partendo da niente, semplicemente lasciandomi le chiavi della sua macchina e dicendomi 'vai'.

    Con la mia esperienza naif affrontai in seguito la scuola guida.

    Passai i quiz bendato e con le mani legate dietro la schiena, un gioco da bambini.

    Poi feci la pratica.

    Appena partito l'istruttore mi chiese da quanto guidassi, perchè era evidente, dalla mia 'scioltezza', che guidavo già da un po'.

    Quindi, tutto bello carico della mia nuova consapevolezza appena acquisita, seguo spedito le indicazioni per il percorso.

    Fino a "Più avanti taglia per la pineta".

    Ora, nel luogo in questione regnava una regola non scritta, quella di imboccare nella fatidica pineta contromano.

    Chiunque faceva così, s'era sempre fatto così.

    Morale: feci così, nella pineta contromano, yeah!

    L'istruttore disse solo un assai comunicativo "Ma checcàzzo fai!".

    Ometto il breve e patetico dibattito che tentai d'intavolare da lì fino al parcheggio davanti alla scuola guida dove mi lasciarono con un sobrio "Ripassa, eh".

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Vavax
    Lv 7
    3 anni fa

    Mia madre che non ce l'ha mai avuta e sperava in uno cauffeur, mi iscrisse prima dei 18 anni e subito mi comperarono l'auto.

    Per la teoria problemi zero, ma feci moltissimi quiz, e nessun errore poi.

    Ma per le guide fu un vero disastro.

    La fortuna volle che il giorno dell'esame diluviasse e conclusi il tutto in 300 m.

    Una settima dopo l'auto era in carrozzeria.

    Non guidai per un bel po'.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    3 anni fa

    Si, ricordo più o meno tutto. 18 anni. Il giorno dell'esame di pratica nevicava, al Sud, sulla costa.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 3 anni fa

    come dimenticare la mia scuola guida!! era a conduzione famigliare, la mamma faceva le lezioni di teoria, e inutile dire che la passai al primo colpo, leggendomi tutto il libro una volta, frequentando sempre le lezioni e facendo diversi quiz (ma nemmeno tanti!). per il lato della pratica, si alternavano gli istruttori, alla prima lezione guidai una volkswagen golf (stessa auto di mio padre, quindi in teoria partivo avvantaggiata almeno in vista dell'esame!) e l'istruttrice era una ragazza molto paziente e simpatica. A 18 anni non avevo mai messo piede su una macchina (per guidarla si intende!) ed ero abbastanza...terrorizzata! gradualmente imparai, passando da diversi istruttori: il padre, detto da me "il vecchio", metteva un'ansia assurda e riteneva che i giovani andassero giù pesante con l'acceleratore e un'ora di lezione sembrava mezza giornata, suo figlio metteva ansia nei parcheggi ad S (che dopo 3 anni e mezzo evito ancora come la peste!), il fratello della ragazza era il migliore, mi portò addirittura sotto casa mia per provare lì le manovre!! dopo circa 18 guide (i miei non mi portavano mai a guidare, avevano paura! :') ) l'istruttore decise di iscrivermi all'esame e io, da brava ansiosa, dopo 25 minuti di esame rimasi bocciata perchè mentre scalavo mi entrò la quarta invece della seconda. che fail. dopo una grande delusione e vari pianti, compreso l'istruttore che mi chiamò al telefono per consolarmi, non guidai per un mese nel rifiuto più totale, finchè al giro dopo mi ritrovai con la febbre a 39 e imbottita di farmaci andai a dare questo benedetto esame. Dovetti farlo per forza perchè seppi inoltre che da lì a poco la scuola avrebbe cambiato tutte le macchine! alla fine venni promossa con successo! ma la sfiga mi ha accompagnata fino alla fine ahah!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Elilù
    Lv 6
    3 anni fa

    Beh io sono in ritardissimo, ho seguito una lezione ed ora sto studiando sola (in ritardo di due anni) ma è un po' noiosa xD

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Civas
    Lv 7
    3 anni fa

    Certo che mi ricordo! ...

    La patente l'ho presa negli anni '90, avevo 19 anni.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 3 anni fa

    La teoria la passai senza problemi. Alla pratica venni bocciata 5 volte, perché la mia ansia maledetta mi fregava tutte le volte e tutte le volte trovavo l'esaminatore più infingardo mai esistito. Il più temibile di tutti, appena lo vedevo il mio cuore andava in tilt e cominciavo a sudare freddo. Lui mi apostrofava sempre alla stessa maniera :"è troppo emotiva, signorina!" grazie tante. Il mio istruttore preferito era il classico pacioccone, ascoltava la radio e mi raccontava dei suoi viaggi in moto dimenticandosi di "controllarmi" mi diceva :" svolta a sinistra!" io svoltavo a destra e lui :" ma sì è lo stesso, andiamo pure di qua!" per farti capire il tipo. Il secondo era tranquillo anche lui, mi parlava sempre con voce pacata e mi metteva a mio agio. Il terzo invece era parecchio schizzato, non faceva che sbraitare e mortificarmi, andavo ai 50 in una strada dove c'erano i 50 e lui si agitava :"ma non vedi che ti sorpassano tutti?? Accelleraaaa" e allora per farlo contento andavo a manetta. Il quarto era prossimo alla pensione e siccome per lui le donne non potevano stare al volante mi faceva girare un'ora a vuoto nei parcheggi, perché non si fidava a mandarmi per strada. Alla fine quando venni bocciata la quinta volta, decisi di arrendermi e poi il destino volle che mi trasferissi. Una volta stabilita nella nuova città, sotto insistenza degli altri, decisi di fare un'ultimo tentativo e mi iscrissi nuovamente alla scuola guida, cominciando tutto dall'inizio. Dovetti adattarmi alle richieste dei nuovi istruttori, andavo troppo veloce e non dovevo stare nei limiti, ma 5 km h sotto. L'approccio nuovo alla guida ha in qualche modo placato la mia ansia, mi piaceva che fossero così prudenti ed erano molto rilassati e soprattutto equilibrati..niente stress. Alla fine, all'età di 25 anni ( my god) feci il mio ultimo esame di guida ( finalmente) l'esaminatrice era dolcissima, anche incinta (chissà se non era per quello che era così dolce ahah) e mi parlava in modo tranquillo e io mi sentivo stranamente rilassata. Riuscii a superare l'esame e ricordo con gioia quel momento :) me la sono dovuta sudare, ma alla fine ce l'ho fatta *-*

  • 3 anni fa

    Certo che la ricordo, ancora esiste, forse qualche istruttore è cambiato perchè andato in pensione, la teoria ho iniziato a seguirla che ro ancora minorenne, infatti il corso iniziò circa due settimane prima che facessi 18 anni. Iniziai a guidare la macchina a 18 anni e 2 mesi, la aptente la presi a 18 anni e mezzo

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • ??
    Lv 7
    3 anni fa

    Nu fatta da privatista

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.