Anonimo
Anonimo ha chiesto in Musica e intrattenimentoCinema · 3 anni fa

Rapporto film scaricati legalmente/illegalmente?

C è ancora qualcuno che li compra legalmente senza già sapere che quel film gli piacerà?

4 risposte

Classificazione
  • 3 anni fa
    Risposta preferita

    Non c'è dubbio che l'Home video sia morente o peggio di morente. Ma lo streaming legale funziona forte (è stato Netflix a far fallire Blockbuster non emule o lo streaming illegale), per altro non dimentichiamoci che la distribuzione casalinga legale non conta solo lo streaming, ma la televisione in chiaro e quella criptata, Sky ha 5 milioni di abbonati e la TV viene guardata in prime time da 20 milioni di persone.

    Con il cinema sta succedendo la stessa cosa che è successa con la musica, crollo totale della vendita di dischi, per esempio, nel 2000 i Lunapop vendettero 1 milione e seicento mila copie di Squerez? solo in Italia. Justin Bieber che sembra i nuovi Beatles, con il suo secondo disco ne ha venduti 2 milioni nel mondo.

    Non si vendono più cd, ma stanno tornando i vinili e i live vanno forte tanto come un tempo (si vedano i 200 mila a Modena per Vasco). Motivo la musica l'ascolto da iTunes e Spotify, quella bella l'ascolto dal vinile che mi dà una qualità maggiore.

    La stessa cosa, ripeto, sta accadendo con il Cinema, i film li si guarda in streaming (legale o illegale) o in TV, quelli che meritano li si vede al Cinema. Repubblica un paio di anni fa lanciò un reportage intitolato "i pirati che hanno salvato il Cinema". Gli incassi delle sale sono in costante aumento da anni. Se guardi i film di maggior incassi, tenendo conto dell'inflazione, vedi o film recenti, cioè anni 2000, o film precedenti agli anni 80. L'eccezione che conferma la regola è Titanic, ma non so se ti ricordi quando è uscito, fu un delirio totale, c'è gente e non poca, che è andato a vederlo 10, 15, 20 volte, nonostante questo incassa meno (pur tenendo conto dell'inflazione) di Avatar, che fu certamente molto pubblicizzato, ma non ebbe tutto il seguito di Titanic.

    E questo ha portato ad un rinnovamento del cinema, chi fa film per il cinema, li fa per il cinema, non per i videoregistratori o i lettori DVD a casa. Ah, e io mi sento di dare una buona dose di merito a Cameron che per primo capì l'andazzo e portò al cinema un film in 3D, la moda è un po' scomparsa, ma non il senso di fare film che puoi vedere al meglio solo al cinema. Il mega successo di Dunkirk di oggi nelle sale è dovuto in buona parte a quello (e Nolan è uno che ci tiene).

    Negli anni 90 per esempio, l'Home video andava fortissimo, ci facevano più soldi lì che con le sale (e la risposta di BASTA che non so quanti anni abbia, ma non credo ne abbia 15 lo dimostra), se guardi i film degli anni 90 sono tutti o quasi tutti film che puoi guardare benissimo anche a casa in TV, anche all'epoca, quelli dei primi duemila era quasi meglio guardarli in DVD con i contenuti aggiuntivi che al cinema.

    Paradossalmente i film precedenti non erano così. E da qualche anno nemmeno i film attuali, Revenant lo puoi guardare in TV ma ti perdi tutto, Dunkirk lo puoi guardare in streaming, ma ti perdi tutto, The Hateful Eight lo puoi guardare su uno smartphone, ma è fatto per la proiezione in 70 mm, ti perdi tutto.

    Non a caso, sta tornando, l'uso della pellicola che fino a qualche anno fa era data per morta.

    Quindi lo streaming ha distrutto l'Home video, ma fa bene al Cinema.

    Ah, i film buoni, 99 volte su 100, sai quali sono prima di vederli. Non compri a scatola chiusa o comunque gli puoi dare una sbirciata. Che Dunkirk sarebbe stato un gran film, lo si sapeva dal giorno in cui hanno deciso di produrlo.

    Nell'1% rimanente, lo streaming può salvare il cùlo a i produttori. Un caso su tutti Mr. Nobody, stroncato dalla distribuzione, venne distribuito sotto traccia in pochissimi paesi, fece un paio di milioni di incassi in tutto il mondo, quasi tutti in Belgio e Francia, a fronte di una spesa di 47 milioni, un fallimento totale. La cosa interessante è che venne acclamato dalla critica, ricevette sei premi Magritte e riconoscimenti alla Mostra di Venezia dove debuttò in anteprima, però non entrò nei canali di distribuzione e quindi non vide mai le sale in praticamente il 90% del mondo.

    Fortuna di Van Dormael, il film finì online, per altro nella versione director's cut ed ebbe un successo enorme, al punto che vinse il premio di Miglior film europeo del 2010 assegnato dagli spettatori e la cosa divertente è che i voti che lo hanno fatto vincere venivano da Italia e Inghilterra, paesi dove il film non venne distribuito.

    Van Dormael in una intervista a Il Fatto Quotidiano ringrazia i pirati e dice “La pirateria ha avuto successo laddove l’industria ha fallito”.

    Un paio di anni fa, lo stesso pubblico che in teoria non dovrebbe aver mai visto il film, convinse Sky a comprare i diritti per la distribuzione sui suoi canali e fu uno dei film più visti.

    Il web se sfruttato bene può essere la salvezza del cinema e togliere il monopolio alle major della distribuzione, così a fare record di incassi non sarebbe il film di Zalone, distribuito in ogni càzzo di sala presente nel paese e pubblicizzato anche dentro agli ovetti Kinder, ma film veramente grandiosi. Le sale sono costrette a proiettare ciò che il distributore gli dice di proiettare: i distributori gli dicono, o lo proietti e lo proietti almeno 3 settimane, tutti i giorni, 5 spettacoli al giorno, oppure io non ti vendo più niente. E visto che i distributori sono 4 o 5 a dividersi il 90% del mercato, le sale sono costrette ad accettare. Il caso Mr. Nobody è lampante, i distributori hanno deciso che quel film non sarebbe finito nelle sale e non c'è finito.

    Per altro non ho mai capito perché le sale non proiettino anche vecchi film, io ci andrei di corsa al cinema a vedere 2001 Odissea nello Spazio o Il Padrino o Apocalypse Now ecc... Beh, in realtà lo posso capire, visto il discorso fatto fin qui.

  • BASTA
    Lv 7
    3 anni fa

    I film fanno parte di quei pochissimi prodotti che sei "costretto" ad acquistare a scatola chiusa e per ottenere qualche rassicurazione dobbiamo affidarci a critici che per la maggior parte delle volte osannano le "scoregge di Bigas Luna" e affossano gioielli come "Super 8". Questa cosa sinceramente non mi è mai andata giù.

    Ricordo che in passato, precisamente nel 2003, mi affidai ai critici su "Master & Commander" che veneravano. Soldi buttati su uno dei più inutili "mattoni" della storia cinematografica.

    Poi vidi che distrussero "La leggenda degli uomini straordinari", dunque provai a sfidare determinate concezioni aspettando il mercoledì (che il biglietto costava la metà) e lo andai a vedere. Per carità, non un capolavoro, ma mi divertii un sacco e ne uscii soddisfatto.

    E pensare che anche nel 1999 ci ero cascato con "La nona porta" (critici impazziti, ma io mi aspettavo molto di più) a discapito di "Dogma" (fatto a pezzi dagli "esperti", ma a mio avviso un CAPOLAVORO).

    Mettiamola sul vago: sarebbe più giusto fare la "prova dell'anguria" (eMule, Torrent, streaming), così se un film fosse scadente farebbe la fine che merita, mentre se fosse valido andrebbe visto sia al cinema che acquistato in dvd, avendo lo stesso identico successo, così i produttori avidi eviterebbero di propinarci mèrda.

    Con questa logica io possiedo CENTINAIA DI TITOLI ORIGINALI, per non parlare di locandine, gadget e action figures, pur essendo un normalissimo "precario" che sopravvive come tutti.

  • 3 anni fa

    Purtroppo sì, lo facevo anch'io prima dello streaming, quindi non giudico più di tanto... Però a volte capita la botta di cùlo e ti capita tra le mani un film della madonna, mi ricordo ancora quando comprai Dal Tramonto all'alba, all'epoca ero "scimmiato" per Tarantino, vedo sto film con Tarantino sulla copertina però non sono convinto del tutto, anche perché lui c'è come attore ma non è regista, il commesso però mi dice "nono, è un film fuori di testa in pieno stile Tarantino" e io boh, ho voluto fidarmi, ricordo che gli ho buttato un'occhiata un po' intimidatoria del tipo "oh, IO MI FIDO... MI FIDO... Se poi è una cagáta io torno qui con un paio di pinze e una buona saldatrice, sei avvisato!" Fortuna poi che il film si è rivelato una bomba, l'unica cosa che mi ha rovinato il film è la descrizione dietro il DVD, che spoilera una certa cosa... Lì mi sono incazzáto però me ne sono fatto una ragione.

    Tornando alla domanda principale, io ormai compro solo film che ho già visto, meglio se sono capolavori... O come quest'estate che mi sono preso Sweeney Todd perché trovarlo coi sottotitoli in streaming è follia pura; compro solo film belli anche perché voglio ridare un po' di dignità alla mia videoteca, metà dei film che ho sono commedie (anche cinepanettoni, io ho provato a buttarli in cantina ma mia madre "nono, i miei amati cinepanettoni, le mie scoregge preferite" si lo so che è tragica come scena ma è andata così... Fortunatamente sono riuscito a nasconderli dietro altri DVD sullo scaffale, non mi va di mettere in bella mostra la mèrda sinceramente)

    Anche perché, SECONDO ME, distribuire film di mèrda... È truffa! Uno dovrebbe sapere se un film è bello o no: è un po' così, è come quando vai a mangiare in un ristorante nuovo e mangi male, ok? Tu dici "ok, o non ci torno più oppure non mangio più quella cosa", coi film non funziona così, è una inc.cool.8 continua (scusami Maurizio); una soluzione è farsi una cultura cinematografica seria, io ormai sono diventato un radar per film di mèrda, fateci caso, se la copertina è brutta, 99 volte su 100 quel film fa schifo... Se la copertina è bella, ovviamente è il contrario, sembra una cazzáta ma è vero: coi trailer è un po' diversa la cosa, anche i film belli magari hanno un trailer spoilerante o fatto ACCAZZO di cane per attirare il pubblico becero

  • 3 anni fa

    i nostri amici hanno fatto lunghi e bei discorsi ma secondo me fuori tema . comprare un film al giorno d'oggi non è proprio cosa furba ,ma un collezionista la furbizia la mette da parte ,perchè il piacere del possesso di quell'oggetto è impagabile. io sono un collezzionista, ma non certo di film , quando non esisteva internet usavo il videoregistratore . mai comprato una videocassetta con un film o un dvd! mi correggo forse qualche porno, anche senza il forse. ha ha ha

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.