Primo giorno come cameriera..non so come è andata?

Sono stata chiamata per un lavoro come cameriera, per i pranzi dal lunedì al venerdì..prima esperienza nel campo e questo loro lo sanno..

Arrivo lì mi spiegano un pò di cose. Inizia ad arrivare la gente il locale si fa sempre più pieno..li accolgo ..ma quanto è il momento di portare fuori i piatti dalla cucina mi dicono il numero dei tavoli ed ops..io non li conosco a memoria!! E il mio primo giorno cavolo come possono pretendere che io già sappia i tavoli ?

Seconda cosa..per sbaglio ho portato via insieme al piatto anche le posate..e il cliente stava aspettando il secondo ..mi sono scusata subito e stavo per portargliene altre..all'improvviso il titolare mi vede e mi sgrida davanti a tutti..chiedo scusa e dico di aver sbagliato ma mi risponde in mal modo!

Alla fine sento che la moglie gli chiede si o no? (Ho capito che si riferivano a me) lui risponde non lo so!

Infine mangiamo ..a tavola era molto serio e non mi ha detto una parola ..quando stavo per andare via lei mi dice torna lunedì ..e adesso che sai già come funziona vediamo se và..

Ma scusate io non capisco..sono andata cosi male come primo giorno ?

Ho commesso qualche errore ma credo possa capitare a tutti alle prime armi..c'è gente che ne fa di peggio..secondo voi mi terranno ?

4 risposte

Classificazione
  • Gloria
    Lv 4
    3 anni fa
    Risposta preferita

    Secondo me un po' alterati lo sono.

    Digli che sarebbe meglio avere una piantina con il numero dei tavoli da tenere (tipo in cucina o dove non vedono i clienti) finché non impari. Hai portato via le posate? Massí amen! Sorridi, chiedi scusa e "arrivo subito!"

    Ti dico, avere dei proprietari ristoratori non sorridenti e seri non è il massimo, anche che riprendono i dipendenti davanti ai clienti non è da furbi

    Mostrati sorridente, avrai notato che mangiare in un posto con una cameriera seria, magari timida e impacciata non è carino.. Se le cose andranno male non importa: troverai altro più avanti

  • ulisse
    Lv 6
    3 anni fa

    non lo so, ma certo le cose principali sono imparare le "stazioni": ovvero il numero dei tavoli e dove sono; imparare a memoria il menù e il contenuto dei piatti (se ti chiedono info su una pietanza devi saperle dare), inoltre... come te la cavi con l'apparecchiatura? ricordati (cosa che il 90% della gente non sa) che quanto si smette di pranzare le posate vanno appoggiate UNITE sul piatto (non incrociate), come un orologio che segni le ore 16:20 oppure le ore 18:30, mentre se il commensale non ha ancora finito, le posate si lasciano sul piatto come le lancette che segnano le 16:40, ovvero: posate separate si mangia ancora, posate unite si ha finito di mangiare. Nel dubbio, prima di togliere il piatto ad un commensale (sempre da destra) chiedigli/le se ha terminato. Piatti, posate, bicchieri e servizio delle pietanze si porgono sempre da sinistra. Ricorda che quello di cameriere, anche se sottovalutato, è un mestiere difficile e nobile: se impari bene e se ti appassioni (leggi il blog di Csaba della Zorza) ne trarrai piacere e vantaggio. Il cameriere è quello che f sentire il cliente (che paga) come un ospite ben accetto: il ristorante è la tua casa e i clienti sono tuoi ospiti, pertanto sarà tua responsabilità farli sentire a loro agio. PESSIMO l'atteggiamento del tuo titolare: MAI riprendere un dipendente in pubblico, soprattutto perchè imbarazza i clienti che invece devono mangiare serenamente e non ascoltando i vostri litigi. Se dovesse capitare di nuovo faglielo notare e , sopratutto, scusati con i clienti per la maleducazione del titolare. Impara più che puoi, fatti una cultura personale in fatto di bon ton e mise en place e cambia ristorante appena puoi. Una cameriera BRAVA, competente, educata, pulita, ordinata e gentile è un tesoro prezioso. Ultima cosa: cura il tuo aspetto: niente smalto, trucco appariscente e o roba strana,sempre pulita (ma senza profumo che può infastidire, senza biancheria intima in vista (che squallore!) e capelli a posto (legati...onde evitare dispersioni nei piatti...). in bocca al lupo.

  • 3 anni fa

    Sei italiana? Spesso danno la colpa è sgridano chi non lo è,, facendo valere la superiorità. Di grado. Te lavora come sai fare e dai sempre il massimo sii tranquilla

  • 3 anni fa

    Nonli non lo sappiamo cosa succederà Lunedì tu stai tranquilla se non va come deve andare non è detto sei tu che sbaglia! Ti capisco è bello essere ad di sopra e giudicare il lavoro altrui! Non hanno proprio comprensione!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.