Quale libro ,che ricordi la vostra infanzia,all' epoca vi suscito' curiosita'di bambina/o📚📚?

Sto percorrendo un piccolo viaggio nella Letteratura Inglese,il Settecento,e nel leggere l' autore Swift,che non ricordavo assolutamente,che scrisse un capolavoro

"I viaggi di Gulliver"...immediatamente ho avuto un flash e mi sono ricordata io da bambina che sfogliavo il libro illustrato dove si intracvedeva la figura di questo medico gigante steso sul pavimento e tanti piccoli omini intorno a lui.

All' epoca non compresi quale fosse l'intento dell' autore,ora ovvio,si.

Raccontatemi voi.

Aggiornamento 2:

Asso....non riesco a leggere la tua risposta...devi modificarla altrimenti non si legge!

20 risposte

Classificazione
  • Woody
    Lv 5
    3 anni fa
    Risposta preferita

    Dai 5 anni in poi (1955) ero in collegio ed ho letto soprattutto fumetti.

    Siccome non avevamo un comodino, non potevamo tesaurizzare gli albi.

    Circolavano sempre gli stessi fumetti; ce li giocavamo in giardino in vario modo (giochi d'azzardo).

    Ricordo di aver letto decine e decine di volte lo stesso fumetto.

    Credo fosse Picchiarello o Tiramolla.

    Poi mi furono regalati, in tempi diversi, due libri, pure straletti.

    Non c'era la televisione.

    - Lauta Mancia di Mary Tibaldi Chiesa (Milano 1896-Milano 1968)

    questa dovrebbe essere l'edizione vintage originale del '57

    E' in vendita a 30 euro, lo compro!

    Bacco poffare! Ci hanno fatto anche un film:

    https://it.wikipedia.org/wiki/Lauta_mancia

    L'altro:

    - Il piccolo romito di CRISTOFORO SCHMID

    15 agosto 1768 Dinkelsbühl , Baviera - 3 settembre 1854 Augsburg

    http://i.ebayimg.com/00/s/MTYwMFg5MDA=/z/Nc0AAOSwv...

    Cribbio! Vendono l'edizione vintage del '56!

    A 12 euro!

    Si tratta di un famoso scrittore di libri per bambini; sacerdote.

    Più in là mi fu regalato Zanna bianca, ma oramai ero già alla prima media.

    Attachment image
  • Blu.
    Lv 7
    3 anni fa

    Piccole donne (Alcott)

    E "I Quindici" che avevano i miei cugini. Come li avrei voluti avere anche io!!

    Attachment image
  • Boh
    Lv 7
    3 anni fa

    Beh, i classici della letteratura per ragazzi: piccole donne, le avventure di tom sawyer, e robinson crusoe in particolare, per le trame avvincenti e appassionanti che li caratterizzano, ed ovviamente per le lezioni che t'insegnano; ma un posto speciale nella mia infanzia lo meritano sicuramente le fiabe dei fratelli grimm: i loro racconti, così magici e misteriosi, spesso densi di eventi e situazioni decisamente tragiche e immorali, quella non occultata crudeltà che fa parte della natura umana e l'attenzione riservata alla sfera psicologica dei vari personaggi mi hanno da sempre impressionato e affascinato, e a tutt'oggi sono storie che stupiscono e fanno riflettere, perché alla fine dei conti possono essere comprese in maniera più ampia solamente da un pubblico adulto. Anche la mitologia ha un po' di quella componente magica e "conturbante", ma i fratelli grimm secondo me hanno un'unicità che li contraddistingue e li rende estremamente singolari.

  • 3 anni fa

    Il volume dell'enciclopedia che parlava di come si fanno i bambini. E c'erano pure le illustrazioni.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    3 anni fa

    Quello delle fiabe dei fratelli Grimm

  • asso
    Lv 7
    3 anni fa

    ... un'enciclopedia con la copertina rigida, color azzurro cielo che descriveva il corpo umano nei minimi dettagli.

    Era un libro proibito, ai miei occhi. Con tanto di disegni, parole, anatomie.

    Fu quello il momento in cui ho dato il primo morso alla mela. Intesa come conoscenza, curiosità !!

  • 3 anni fa

    Tra i tanti libri della mia infanzia (Piccole donne, Senza famiglia, Priscilla ecc) ricordo in modo speciale Ciondolino.

    Mi era piaciuto tanto e speravo sempre che ci fosse un seguito, ma non c'è stato.

    http://www.giunti.it/libri/ragazzi/ciondolino/

  • 3 anni fa

    il mio è Harry potter gia da bambina mio papa mi leggeva tutte le sere un pezzo dei libri fino a finire tutta la saga,questi libri pero non hanno finito di stupirmi ancora adesso li rileggo tutti senza contare il fatto che so gia la fine e molte battute a memoria.

  • 3 anni fa

    Ricordo un volume di Andersen, di cui mi impressionò particolarmente la fiaba del Soldatino di Stagno, terribilmente triste come ho sempre percepito molte favole, anche quelle apparentemente a lieto fine.

  • Sicuramente questo.°^_^° Ciao Ciao

    P.s poi Piccole donne, Papà Gambalunga..

    P.s dopo posto il mio devo prenderlo è in borsa xD!!!

    Attachment image
  • Io andavo matto per la geografia, studiavo l'atlante! :))

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.