Anonimo
Anonimo ha chiesto in Matematica e scienzeIngegneria · 3 anni fa

Schema di montaggio dei cuscinetti?

Ciao. Mi servirebbe la spiegazione con disegno solo dello schema di montaggio dei cuscinetti richiesto nell'esercizio di schizzo.

https://drive.google.com/drive/folders/1HgCeK8PdZ7...

Aggiornamento:

Marco Merani: Non potresti allegare uno "schizzo" ?

1 risposta

Classificazione
  • 3 anni fa
    Risposta preferita

    Non ho capito che ti serve. Non sai come si monta?

    Partiamo dall' alto. Abbiamo una coppia conica,perchè il complessivo è un riduttore, con cambio di direzione del moto, ossia entra verticale ed esce orizzontale.

    Sull' albero verticale è montato un cuscinetto doppio a rulli conici, perchè resiste alle sollecitazioni di rotolamento e spinta, è più pratico che montare un cuscinetto a sfere radiale in coppia con un reggispinta.

    Per tutti i cuscinetti del riduttore, noi abbiamo dei coperchi che ci consentono il montaggio.

    Useremo una tolleranza più precisa sull' anello esterno, il cuscinetto avrà un montaggio più forzato ed una più ampia sull' albero.

    anche nella seconda e ruota della coppia conica, usiamo cuscinetti a rulli conici.

    L' altra è una coppia cilindrica e denti dritti, per cui usiamo dei radiali a sfere.

    Vediamo che il corpo del riduttore è diviso in due parti: nella parte superiore della sezione rappresentata, troviamo una spina di centraggio e in quella inferiore una vite.

    Per il montaggio: montiamo i cuscinetti nelle sedi, poi inseriamo gli alberi, andiamo a montare le ruote calettate, che fisseremo con una chiavetta, che è quella su cui avremo la sollecitazione di taglio, dovuta alla trasmissione del moto rotatorio.

    chiudiamo quindi le due meta del riduttore, centriamo con la spina e poi inseriamo e chiudiamo la vita.

    Infine, mettiamo i coperchi avvitati.

    Abbiamo anelli seger per posizionare i cuscinetti. Il cuscinetto in basso a sinistra viene montato per ultimo, per cui avrà gioco, non è un montaggio forzato, perchè non potremmo farlo, per cui è fermato da una ghiera filettata e la ruota dentata mantenuta in piosizione da un distanziale cilindrico.

    All' interno avremo certamente olio, per cui, vediamo dei cortechi sull' albero di ingresso e di uscita.

    Vediamo guarnizioni sui due coperchi superiori, non le vedo su quelli inferiori e questo vuol dire che, se lo costruiamo secondo questo progetto, perde olio.

    Dovremo andare a fare una rettifica fine e sperare che basti per la tenuta, ma ci saremmo risparmiati questa operazione, inserendo due guarnizioni.

    Rettifica fine che dovremo fare sulle superficie di accoppiamento delle due parti del corpo del riduttore.

    Non so se ho risposto ai tuoi dubbi, se non hai capito qualcosa dello schema scrivilo e vediamo di chiarirlo.

    Fonte/i: www.facebook.com/marco.merani
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.