mi fa letteralmente schifo abitare qui e mi trasmette uno stato di malinconia e malessere?

Ho 23 anni e vivo in un paese in Calabria in centro storico con 300 abitanti ma 5 giorni a settimana vivo nella città dell'Università per motivi di studio che fa 110.000 abitanti circa. Al mio paese mi sento sempre infelice, annoiato e demotivato. Ce solo un bar e un piccolo negozio, il resto strade deserte, vita monotona sempre le stesse facce. Amici veri non ne ho, solo qualche conoscente (in tutto siamo 4 ragazzi). Nella città universitaria tutto diverso, ho alcuni veri amici e ce tutto negozi, divertimenti e il tempo passa. Insomma a me piace la città nei suoi pregi e difetti: caos, facce nuove, sempre cose da fare e da vedere, traffico, negozi a volontà, non si è limitati nelle cose, la gente non ti conosce e non ti giudica e sparla male, apertura mentale. Potrei continuare all'infinito, vedo solo difetti nel stare al mio paese e l'unico pregio aria pulita, panorama e che ci sono i genitori. STOP. E non sono nemmeno un tipo a cui piace sempre uscire la sera o andare in discoteca o divertirsi chissà come. Per esempio se abitassi a Milano e sarei solo come un cane e ogni pomeriggio uscirei di casa e mi metterei 3 ore con un pacco e una coperta nella stazione centrale come i senzatetto almeno vedrei qualcosa e gente a volontà e sarei più contento, sempre meglio stare li :) Invece vivere in un paesino, o peggio ancora in campagna mi da proprio fastidio all'umore, allo stato d'animo, lo trovo deprimente.

Aggiornamento:

Purtroppo è così se vivi in un paese piccolo o in campagna troppo monotonia, non vedi mai niente, sempre le stesse cose troppa monotonia, non hai comodità. Se vivi in una città anche se sei solo e non hai ne amici, ne genitori, ne conoscenti, ne la ragazza ecc... sarebbe comunque meglio, almeno vedi qualcosa e nel bene o nel male fai qualcosa, hai negozi a volontà e tutto, vedi sempre gente. Non è deprimente come qui.

3 risposte

Classificazione
  • 2 anni fa
    Migliore risposta

    ma è chiaro che tu noti queste differenze e preferisci la città universitaria..la città FA VIVERE..la contrada o paese di 300 abitanti non offre nulla

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 anni fa

    Scusa per curiosità, ma che facoltà universitaria frequenti? Non hai azzeccato un verbo neanche a pagarti. Mi sa che se questi sono i risultati è meglio che te ne torni in Calabria

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • ?
    Lv 4
    2 anni fa

    Sono nella tua stessa identica situazione vivo in un paesino che ha a stento 300 abitanti , in aperta campagna (il mio pezzo di terra equivale a 9 ettari tutti in salita) , ma la vita di città non fa per me...

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.