Riduzione giri motore elettrico?

Ho un motore elettrico monofase 2cv da giri 1400 vorrei sapere come posso portare a 500 giri senza perdere la forza del motore. Ho bisogno di un consiglio tra queste opzioni con pulegge, motoriduttore e con cebek ce -10 riduttore di velocità

3 risposte

Classificazione
  • 3 anni fa
    Risposta preferita

    Tutte e tre le soluzioni funzionano ma con dei limiti. Partiamo dalle pulegge per ridurre di un fattore tre il numero dei giri devi avere un rapporto 1:3 fra le ruote: la coppia aumenta per contro la cinghia se sottoposta ad un forte carico puo' slittare quindi va bene per applicazione che non richiedono carichi di lavoro istantanei molto alti. E' la soluzione più ingombrante e richiede un supporto robusto , un cuscinetto a sfera ed un asse rettificato che devi procurarti

    Il motoriduttore fa lo stesso lavoro della puleggia , riduce i giri ed aumenta la coppia del motore e' più' compatto del sistema a puleggia e non ha il problema dello slittamento. Inoltre i motoriduttori possono trasmettere il moto anche a 90° rispetto all' asse del motore. Per contro richiede manutenzione e lubrificazione.

    Non conosco il riduttore di velocità che indichi tu comunque ce ne sono di vari tipi i più comuni hanno un triac ma perdono una marea di coppia, i più raffinati sono ad inverter vettoriale e mantengono una buona coppia a scapito di un costo abbastanza alto tale da giustificare l'acquisto di un motore con un numero di giri più basso. Hanno senso se devi usare il motore a diverse velocità e non ad una sola. Se usi un riduttore di velocità ricordati che mantieni uguale l'assorbimento: occhio alla ventola che girerà più piano raffreddando meno il motore che invece si scalderà come prima.

  • 3 anni fa

    seguo.... interessante domanda

  • 3 anni fa

    con un buon riduttore perdi pochissimo, meglio a ingranaggi

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.