Anonimo
Anonimo ha chiesto in Relazioni e famigliaFidanzamento e matrimonio · 2 anni fa

Il mio compagno e la sua famiglia? Aiuto!?

Premetto che non ne posso davvero più. Io e io mio compagno siamo andati a vivere insieme dopo tre anni di fidanzamento, io sono molto indipendentemente riguardo la gestione della casa, so lavare, stirare, cucinare... e da quando ho iniziato la mia vita con lui, lui è la mia nuova famiglia. Quello che non sopporto sono i modi di fare che ha. Dal portare i panni a asciugare a casa sua (i suoi hanno l asciugatrice), dal prendere cibo a casa loro per non spendere. In più suo padre non fa altro che ripeterci di cambiare appartamento per sistemarci meglio (sono tre mesi che conviviamo) , di non spendere soldi ecc ecc (il mio ragazzo lavora e paga affitto e bollette), mentre sua mamma è una donna molto legata alle apparenze, falsa, pronta a farmi passare male pur di difendere il figlio anche quando ha torto (suo figlio è sempre bravo quando litiga con me). Per non parlare di sua sorella che neanche mi considera e ha occhi solo per lui. Il fatto è che nonostante continue riprese sulle mie idee di fare per conto nostro, lui continua a avere questi comportamenti, e se mi permetto di dire qualcosa , sono io la cattiva. Vista la situazione mi sta pensiero sposarmi, avere un figlio e se la sua famiglia ci spera che ci lasciamo per riavere indietro il loro bambino, io speravo che lui desse ragione a me, desse importanza a noi e che avesse capito che io ora sono la sua famiglia, e che le decisioni, la gestione dei soldi spettano a noi, senza interferenze.

Che faccio?

4 risposte

Classificazione
  • Migliore risposta

    A me sembra che nn sia un ragazzo maturo , e' venuto a vivere con te ma ancora si appoggia in tt e per tt alla famiglia , allora vuole dire qsto diventare grandi per lui?? poi nn ti rispetta e sta sempre dalla parte della sua famiglia che logicamente sta dalla parte sua , perché te povera strega gli e lo hai tolto con la pistola puntata alle tempie , e quindi ti trattano male perché gelosi di te che hai il loro piccolino in casa con te qndo invece dovrebbe secondo loro stare ancora a vivere con la propria famiglia..e' cosi la situazione in italia , famiglie che rincretiniscono i propri figli nn rendendoli autosufficenti e mettendogli il pannolino fino a 50 anni e più ...se qsta e' una famiglia che vuole bne al proprio figlio nn so!! nn capiscono che cosi invece di dimostragli amore lo stanno solo rovinando , e che nn gli faranno mai vivere una vita autonoma insieme a una donna in modo da crescere e diventare uomo ...lo faranno rimanere sempre un'eterno bambinone ..nn oso pensare qndo vi sposerete e avrete dei figli ....oh mio Dio!! scusa , ma io in qsta situazione nn vedo altri spiragli se nn quello di prendere la porta e andartene , perché io penso che nn potrai mai avere un'armonia famigliare con qsti soggetti qui , e lui nn crescerà mai ...si deve avere rispetto e amore verso i propri cari , ma mettere in conto che adesso anche te sei la sua famiglia ...deve per me crescere , secondo me e' ancora attaccato con il cordone ombelicale alla propria famiglia , nn vedo neanche spazio per un confronto con lui , sicuramente se ti ci metti a parlare spiegandogli le tue ragioni ,,,te le ributterà in faccia dandoti torto e continuerà a fare sempre come ha fatto secondo me ...quindi qui o abbozzi ..o levi le tende secondo me ..per me nn cambierà mai niente , per lui nn sei il suo amore la sua donna , la madre dei suoi futuri figli , ma sei solo una da combattere e da contrastare , una che da fastidio , una nemica ....poi posso sbagliare ...vedi un po te , la vita e' la tua , sei te che devi decidere che corso dargli :)

  • 2 anni fa

    Se una cosa non ti piace, basta dirlo. In questo modo imparerete i vostri confini.

  • 2 anni fa

    secondo me avete corso troppo,dovevate aspettare a convivere

  • 2 anni fa

    mi spiace, ma a stare con lui, stai arredando il tuo inferno

    un conto è la famiglia impicciona e il compagno è in unione con la propria compagna salvaguardando il loro rapporto e la loro famiglia, un altro conto, è quando lui è complice di mamma, papà e sorella

    non credo che questo rapporto abbia lunga durata

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.