Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Perché il credente quadratico medio non capisce quanto sia stupido pensare che i versi della bibbia possano servire?

a convincere chi non ha la loro fede?

Credere vero quanto afferma Tizio(23,54) o Caio(4,12) è una conseguenza della fede e non la causa, per cui mensionarli a chi non condivide tale fede è indice di pura stupidità, o malafede.

E' come dimostrare un teorema parlando dei suoi corollari come prova...

9 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 6
    3 anni fa
    Risposta preferita

    Perché attraverso un sofisma o raggiro dialettico ─ l’avrò detto migliaia di volte ─ il credente confonde << il proprio esoso ed individualistico volere >> (ossia dio) con il << reale più realistico della realtà >> (ossia la verità di tutti).

    Se io cammino in mezzo alla giungla, mi accorgo che quella realtà è << ingarbugliata >>! E di conseguenza:

    ─ Taglierò gli arbusti che mi danno fastidio; ammazzerò le vipere velenose; costruirò dei ponti che mi evitano di cascare nelle sabbie mobili … etc., etc., etc.

    Cioè io cercherò di AVVICINARE la realtà reale al volere di dio: la realtà virtuale che è dentro la mia testa.

    E le idee delle persone che popolano il mondo ─ in qualche maniera ─ ricordano l’ingarbugliata giungla. E allora attraverso lo stratagemma dio (e soprattutto attraverso l’arte del terrore demoniaco) ognuno cerca di AVVICINARE (modellare) quelle altrui idee … alle proprie ingorde esigenze.

    Tra l’altro Tizio e Caio (se proviamo a leggerli con attenzione) quasi mai dicono quello che vorrebbero farci credere i loro (chiamiamoli) << seguaci >>. E difatti anche quello è un trucco … troppo vecchio … atto a nascondere il vero autore (noi stessi) di certe pensate.

    … … … … … … … …

    I < NON-CREDENTI > (da non confondere mai con i < NON-VENERATORI > d’idoli) spesso citano Euclide … proprio come se fosse un patriarca alla Mosè (Buddha, Cristo, Maometto):

    << Ciò che può essere asserito senza prove concrete, può essere anche rifiutato senza prove concrete! >>

    Ora, noi sappiamo che Euclide è stato (probabilmente) il matematico per antonomasia: l’uomo che più di chiunque altro (nell’evo antico) ha cercato di dimostrare tutto quello che c’era da dimostrare nel campo della matematica. E dunque quella sua presunta frase non può significare quello che dicono i NON-CREDENTI, ossia:

    << TU (e sottolineo TU) puoi dire quello che vuoi, ma se non è supportato da prove … il TUO dire non vale nulla! >>

    Bensì è assai più facile che quella frase significhi quello che intendono i NON-VENERATORI (Marx, Lenin, Einstein, Freud), ossia:

    << IO (e sottolineo IO) devo supportare con delle prove quel che affermo … altrimenti il MIO dire non vale nulla! >>

    E già, limitarsi a NON-CREDERE (senza prove) in tutto ciò che neghiamo per partito preso … è troppo facile! Proprio com’è troppo facile … CREDERE (senza prove) in tutto ciò che crediamo per partito preso!

    Più difficile è dimostrare (come cercano di fare i NON-VENERATORI) che gli DEI sono solo delle IPOCRITE MISTIFICAZIONI di oggetti reali ed esistenti.

  • 3 anni fa

    La programmazione mentale cristiana riduce i loro adepti a divenire robot che ripetono miliardi di volte la frasetta in programmazione.

    Tutto ciò è paragonabile al pupazzo che canta sempre la stessa cosa ogni volta che lo carichi.

  • 3 anni fa

    La bibbia è tutta una bugia , piena di numerologia , significati alchemici corrotti infarcita di genocidi infanticidi non c'è nulla di spirituale in essa... La bibbia fu creata come distrazione delle masse inventata come una storia alternativa per sostituire le vere origini dell umanità. Inoltre questo libro e stato creato da persone che avevano conoscenze occulte e in essa anno introdotto credibilità attraverso la paura al fine di ottenere controllo...inoltre vorrei sotollineare un altro aspetto fondamentale di quanto questo libro sia falsato dalle innumerevoli contraddizioni versi che si contrappongono l'uno con l'altro ...e di fatto non c'è da sorprendersi quanto alla maggior parte delle persone sfugga proprio il fatto che se ti poni delle domande fuori dagli schemi al riguardo di questo libro che ogni verso sembra adattarsi a ogni fine e quindi ad ogni scopo al fine di tenere le persone schiave ...ovviamente il credente deve solo credere per essere controllato.

  • ?
    Lv 4
    3 anni fa

    O ci credono, alcuni, così tanto che gli sembra palese che certi versi siano illuminanti o, meno convintamente, ci provano.

    D'altronde ognuno è tarato in un modo, vede e percepisce le cose in modo molto diverso.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 3 anni fa

    Non c'è proprio da sorprendersi che i loro credenti diventino così robotici è artificiali , che rispondono le stesse cose come un disco incantato e parlano in continuazione e non si accorgono che non stanno dicendo nulla... Ovviamente la repressione di ogni e qualunque sentimento umano in questi individui gli nuoce gravemente alla salute come le sigarette..perché poi per non parlare della bibbia infarcita di genocidi sangue guerre ,e soprattutto addirittura loro saprebbero addirittura da quanto esiste questo dannato libro, o credono nella salvezza di un uomo cadaverico appeso a una croce di legno che scola sangue da ogni poro e che loro credono che li salverà .... O vogliamo parlare del "bere il sangue " o il mangiare il corpo cannibalismo " vero e proprio e loro ci credono e non aprono neanche poco poco gli occhi per capire quanto sia abominevole e ambigua questa robaccia qui..." contraddizioni di un libro spazzatura , la razza umana esiste molto prima delle religione giudeo cristiane

  • 3 anni fa

    La Fede, prima delle virtu' teologali per un cattolico, non si acquista semplicemente leggendo versetti della Bibbia. E' un dono di Dio, disponibile a chiunque lo voglia ma che si ottiene chiedendolo insistentemente e con umiltà, studiando intensamente e mettendo in pratica cio' che si impara, con Speranza e Carità (le altre virtu' teologali).

    Ci sono parti della Bibbia (Vecchio Testamento) che, prese in sé stesse, possono addirittura produrre l'effetto contrario.

  • 3 anni fa

    la bibbia non va presa alla lettera,ci sono molti significati simbolici ed è vero che citare i versi alla lettera è sbagliato

  • 3 anni fa

    La Bibbia è troppo difficile per gli atei.

    Ad esempio Dio distrugge Sodoma e Gomorra e gli atei dicono che Dio è cattivo perché ha distrutto Sodoma e Gomorra .

    In realtà il messaggio è l esatto contrario,è di amore verso il prossimo poiché il versetto dice che se Dio avesse trovato una sola persona giusta non l avrebbe distrutta. In sostanza il racconto di Sodoma e Gomorra non è Dio che distrugge ma insegna a noi che se in mezzo a mille persone ci fosse il dubbio che solo 1 è giusto, per salvare quello giusto dobbiamo salvare anche il restante 999 fatto di criminali.

    Ecco che la Bibbia per gli atei è troppo difficile.

  • Piero
    Lv 7
    3 anni fa

    Molto più stupido è perdere tempo con le inutili fiabe evolutive ma esiste un modo più semplice per valutare ciò che serve e ciò che sono fesserie ed è il risultato ottenuto e non c'è confronto il bene sociale portato dalla cristianità con l'inutilità del totalitarismo massone-illuminista.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.