Anonimo
Anonimo ha chiesto in Relazioni e famigliaFamiglia · 3 anni fa

È giusto dare soldi solo ad un figlio, mentre agli altri no?

In famiglia siamo 3 figli, tutti sui 20; vado al sodo, i miei hanno venduto un grande box per auto dicendo "i soldi del box saranno destinati a voi", ci aspettavamo di venderlo a 50.000 ma con la crisi che c'è lo abbiamo venduto a 20.000; questi 20.000 andranno TUTTI a mia sorella (28 anni) perché tra un paio di mesi deve sposarsi quindi tra vestito, matrimonio ed eventuali... ora, la trovo una cosa molto ingiusta, la mia quota sarebbe servita per quando, tra 2 anni, andrò all'università, soldi destinati a libri, affitto e rette, certamente non a piaceri... Invece no, ogni centesimo andrà ad una persona che non ha mai fatto un càzzo in vita sua. Voi cosa ne pensate, magari mi sbaglio io... ditemi.

11 risposte

Classificazione
  • Anna
    Lv 7
    3 anni fa

    non è giusto ma i soldi sono dei tuoi genitori e loro hanno pieno diritto di farci quello che vogliono.

  • 3 anni fa

    possono farlo ma quando erediterete si terrà conto di ciò che lei aveva già avuto.

  • 3 anni fa

    Non è certamente giusto, anche perché non servono 20k€ per sposarsi, si può tranquillamente volare più bassi. Peraltro le donazioni in vita di beni mobili ed immobili rientrano comunque negli assets ereditari, per cui potrai, quando, tra cento anni, i tuoi non ci saranno più, chiedere ragione di quei soldi alla sorella. In pratica, quando vi troverete a spartire la torta dell'eredità, tua sorella si vedrà decurtare di 20k€ la torta. Di questo dovrete tenerne conto. Peraltro i tuoi si sono dimostrati irresponsabili: d'accordo dare i soldi a chi ne abbisogna, ma senza fare discriminazioni: giusto non darli a te che vivi ancora in casa, ma tenerli da parte per il futuro, quello sì. In questo modo favoriscono l'insorgere di rancori, invidie e senso di ingiustizia che mineranno il rapporto tra fratelli. Vedi, i miei, provenendo da famiglie in cui per questi motivi erano nate faide familiari, hanno sempre diviso accuratamente in parti uguali, magari in tempi diversi (oggi a te, tra tre anni a me), ma sempre ribadendo di voler fare le parti uguali e di non voler dare soldi per stupidaggini (tipo: dammi 10.000 € che mi voglio fare la macchina nuova).

  • irene
    Lv 7
    3 anni fa

    Una famiglia non è una Spa, non c'è la ripartizione degli utili fra i soci.

    I tuoi genitori hanno il compito di decidere secondo coscienza come quando e quanto aiutare i figli. In questo momento quella che ha più bisogno è tua sorella, e poi si suppone che sposandosi vada a vivere da un'altra parte e che sia economicamente indipendente, o comunque dipendente da qualcuno che non sono i tuoi genitori.

    Tu se vuoi fare l'università spenderai ben più di settemila euro, comincia pure a metterti nell'ordine di idee di trovarti un lavoro per mantenerti agli studi. Poi quando sarà il momento sono sicura che i tuoi genitori daranno una mano anche a te.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 3 anni fa

    Per la giusta morale, essendo voi tre figli, vi sarebbero spettanti circa sui 7.000 € a testa, ma finché i tuoi genitori sono in vita sono liberi di fare come meglio credono con i loro soldi!!! Quindi per ora accontentati così e basta!!! Spero che poi riuscirai a risolvere

  • Nick
    Lv 7
    3 anni fa

    i soldi vanno a chi ne ha bisogno e sul serio, se no a che servono?

  • 3 anni fa

    Non ti sbagli e, giustamente, difendi i tuoi interessi.

    Siete una famiglia di tutti maggiorenni, ma la gestione delle disponibilità economiche della Famiglia è ancora responsabilità dei Genitori.

    Voglio sperare, per te, che quando tra due anni andrai all'Università, la tua Famiglia abbia le disponibilità economiche necessarie ad aiutarti.

  • 3 anni fa

    Evidentemente, i tuoi genitori hanno ragionato ed agito secondo la logica delle urgenze. In questo momento, visto il matrimonio imminente, è tua sorella maggiore ad avere (appunto) urgente necessità di quella cifra. Se, come e quando crescerai e, quindi, arriverai anche tu vicino alla convivenza o a sposarti, ti renderai conto di quanti quattrini sono necessari. E non solo e non tanto per le questioni accessorie (vestiario, cerimonia, banchetto .... eccetera), bensì per quelle più indispensabili (la nuova casa, il suo arredamento, le spese generali d'avvio). Questa volta, dunque, i soldi ricavati dalla vendita del box sono andati a questa tua sorella. Vedrai che tra alcuni annetti i tuoi genitori troveranno i fondi per aiutare anche tu e l'alto fratello.

  • Anonimo
    3 anni fa

    Considera che tua sorella sposata non graverà più sul bilancio familiare. E quindi tu dovresti avere una maggiore disponibilità.

    Comunque queste questioni di soldi fra sorelle non dovrebbero mai esserci.

  • 3 anni fa

    Li avrebbero dati a te se ti fossi sposato prima di tua sorella... si vede che al momento avevano a disposizione solo quei soldi per affrontare queste spese... è andata così... pazienza, troverai un lavoro per pagarti gli studi :))

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.