Vampiri: raccontatemi ogni leggenda che sapete su queste creature.?

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    3 anni fa
    Risposta preferita

    Ho studiato per due anni ogni leggenda sui vampiri, dato che ho basato la tesi su questo argomento, leggendo un centinaio di trattati.

    Il migliore è "Dissertazione sopra le apparizioni de' Spiriti e sopra i Vampiri o i Redivivi d'Ungheria" di Don Agostino Calmet. E' un po' difficile da leggere, perché scritto in un italiano antico, ma molto interessante dato che mette in relazione le credenze popolari con fatti realmente avvenuti e prove scientifiche.

    Il volume della Newton Compton Editori "Storie di Vampiri" ha un sacco di racconti interessanti di vari autori, in ordine cronologico. Alla fine del libro ci sono un sacco di pagine con scritti e trattati vari, sempre con prove scientifiche e relazioni del tempo.

    Poi ho trovato interessante il "Trattato di Vampirologia ad opera del professor Abraham Van Helsing". Qui l' autore usa un personaggio fittizio (il Van Helsing di Dracula) per fare, diciamo, un riassunto delle caratteristiche principali dei vampiri e simili (parla anche di lamie, ghoul, ecc...). Il libro è questo: http://www.amazon.it/Trattato-vampirolog...

    Sempre per la tesi, sono anche andata in Transilvania-Ungheria e ho raccolto un po' di informazioni sul campo. Lì sono in molti a credere ancora ai vampiri, e nel 2004 hanno disseppellito il corpo di un ragazzo (lo stato del cadavere, nonostante fosse morto da tre anni, era perfetto, come se dormisse), gli hanno tagliato la testa, bruciato il cuore e mischiate le ceneri con l' acqua, dopodiché hanno dato da bere quell'intruglio al padre....

    Gli zingari romeni, gli Tzigani che vivono nell' est-Europa hanno ancora pratiche di anti-vampirismo, e credono che i redivivi siano demoni che prendono possesso di un corpo morto. Una signora voleva farmi un veloce tatuaggio di un occhio circondato da raggi sulla mano destra (ovviamente mi sono rifiutata) che, per loro, è uno dei più potenti amuleti contro il male.

    A volte gli stregoni vanno nei cimiteri verso la mezzanotte o il mezzogiorno e fanno cavalcare a un fanciullo vergine un cavallo castrato. Il cavallo, in presenza di un vampiro sepolto, avrà difficoltà a passare vicino alla lapide in questione. Questa pratica è ripresa nella storia "Limpieza" di G. Manfredi, nel libro "Ultimi Vampiri": http://www.amazon.it/Ultimi-vampiri-Gian...

    Le leggende, poi, cambiano di paese in paese. Ad esempio, nei Carpazi si pensa che spargere piccoli semi fuori dalla porta protegga dai vampiri, dato che i revenant hanno la mania di contare...

    Il mito della rosa selvatica e dell'aglio hanno origine sempre in Ungheria (è molto più rassicurante sapere che puoi proteggerti con degli arbusti così semplici da trovare).

    Poi si dice che i vampiri non si specchiano per due motivi:

    - Non hanno l' anima: in realtà secondo il credo Cristiano neanche gli animali hanno l'anima, eppure loro si specchiano benissimo;

    - Una volta gli specchi erano fatti con la lamina d'argento, e l' argento è un metallo maledetto (Giuda vendette Cristo per un sacchetto di monete d'ARGENTO). Quindi i vampiri, che secondo le credenze non sono timorati di Dio, risentono di tutto ciò che è sotto la Sua influenza.

    Ci sarebbero da riempire pagine e pagine su tali creature, ma quanto ti ho elencato è alla base di tutto.

    Fonte/i: In possesso di laurea triennale e prossima al conseguimento della magistrale.
  • 3 anni fa

    I vampiri sono i servi e i discendenti di Dracula.

    Vivono in Transilvania e in altre parti del mondo e sono cadaveri viventi posseduti da un demone.

    Io combatto contro di loro ogni notte dato che sono un cacciatore di vampiri.

    Uso croci, paletti di legno, spade, asce ecc. ecc.

    Hanno una forza sovrumana, ti consiglio di non uscire mai la notte perchè potrebbero aggredirti quindi rimani a casa e lasciateli sconfiggere a me.

  • Anonimo
    3 anni fa

    andare su wikipedia no?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.