Filippo ha chiesto in Arte e culturaStoria · 2 anni fa

L'estremo oriente era a conoscenza dell'Australia?

Mi chiedo una cosa, com'è possibile che l'oceania sia stata "scoperta" solamente nel '5-600? Ma l'oriente, che c'era proprio sopra. non gli aveva mai visti sti territori? Non si trova nulla di nulla nei nostri testi storici, ma mi sembra una cosa molto importante.

Che cina, giappone o corea ci siano stati magari secoli prima senza però colonizzare brutalmente come noi europei?

11 risposte

Classificazione
  • Woody
    Lv 5
    2 anni fa
    Risposta preferita

    Si, certamente.

    L' Australia e l'arcipelago che la circonda, è sempre stato abitato dagli aborigeni, colà giunti proprio dall'Asia, in epoche remotissime, con vascelli oceanici all'uopo costruiti. A Rapa Nui (che in lingua polinesiana è una prece rivolta agli dei = "facci arrapare") giunsero con questi grossi vascelli e condizioni dell'oceano favorevoli, facendo tappe in rare isole intermedie della Polinesia e dell'Oceania.

    Tant'è che, avendo distrutto la foresta tropicale ricchissima dell'Isola di Pasqua, con altissimi palmizi per tirar su i noti mammozzoni fallici giganteschi (denominati MOAI) che scolpivano per onorare antenati o Dei; non poterono costruire più le grosse navi che servivano per percorrere i 3686 km alla terraferma più vicina (oggi Cile) o passare per la Nuova Zelanda, con una distanza doppia, facendo tappa su isolotti intermedi.

    Erano viaggi che duravano anni.

    http://footage.framepool.com/it/shot/385999136-iso...

    Nel nord America, invece, l'attraversamento, a nord dell'Asia è avvenuto col disgelo, che ha lasciato un varco per il passaggio via terra; in parte avvenuto anche con navi. Successivamente vi furono nuove ere glaciali e i passi si chiusero.

    Noi siamo arrivati buoni ultimi, soprattutto per distruggere i popoli che da millenni abitavano quelle terre.

    • ...Mostra tutti i contatti
    • 2 anni faSegnala

      La conoscenza e l esistenza di alcune terre con il tempo furono dimenticate e di conseguenza serviva una scoperta..... Che,avvenuta dai cinesi,dai vichinghi o dagli europei rimane comunque dall'anno 1000 in poi....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Beavis
    Lv 7
    2 anni fa

    Bravo, stranamente una bella domanda interessante su answers! Ti ho acceso una stella!

    Detto questo, guardando da google maps ti rendi conto che non è affatto un'impresa dell'altro mondo raggiungere l'Australia dall'Indonesia, ma a quanto pare per scoprirla sono dovuti arrivare degli Europei dall'altra parte del mondo!!! Questo mi porterebbe a delle considerazioni politicamente scorrette, ma se lo facessi mi deporterebbero subito in Sibera e non mi pare il caso...

    :-D

    Concludo con una controdomanda che mi ha sempre incuriosito:"Ma davvero dall'Asia ad un certo punto qualcuno è partito con delle barcozze di fortuna per raggiungere le Isole sperdute del pacifico dopo MIGLIAIA di kilometri e senza alcuna sicurezza di riuscita? Anche essendo a corto di cibo mi sembra più da pazzi prendere armi e bagagli ed andare a caso per il pacifico con imbarcazioni di fortuna, ma questa sarebbe la versione ufficiale...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 anni fa

    Riprendendo un po' le fila del discorso avviato da Pork Eater e da altri utenti, è possibile che la Cina conoscesse l'esistenza dell'Australia già durante la dinastia Yuan (quella mongola cui apparteneva Kublai Khan, il sovrano di cui parla Marco Polo ne "Il Milione" per intenderci), perché i Mongoli e i primi imperatori della dinastia Ming incoraggiarono molto le esplorazioni dirette verso il Mar Cinese meridionale, l'Oceano Indiano e l'Oceano Pacifico occidentale. Esistevano all'epoca grandi giunche, chiamate "navi del tesoro", lunghe quasi 130 metri, dotate di doppio scafo e compartimenti stagni, manovrate da equipaggi numerosi ed esperti. Le ragioni dei viaggi di Zheng He erano fondamentalmente due: promuovere i commerci e i rapporti diplomatici fra il Celeste Impero e i sultanati di Malacca, dell'Indonesia, dell'India, della Persia e dell'Africa orientale, e accrescere il prestigio del Regno di Mezzo presso gli altri sovrani asiatici, attraverso lo scambio di doni sontuosi (porcellane, perle, sete, mussole, avorio, giada, oggetti di corallo, pietre preziose, spezie, legni pregiati, argento, oro, manufatti laccati, animali esotici e via discorrendo). L'Australia, distante, povera e popolata da aborigeni semiselvaggi, non aveva quasi nulla da offrire ai mercanti cinesi e non giustificava i rischi e le ingenti spese che una spedizione oceanica comportava. Bisognava raggiungere le isole Salomone e la Nuova Guinea popolate da tribù ostili e bellicose, superare lo Stretto di Torres coi suoi scogli semisommersi, cercare un approdo sicuro, evitare i coralli affioranti della Grande Barriera Australiana, per cosa? I Cinesi avrebbero potuto sfruttare le miniere d'oro, di piombo e di rame australiane, ma i resoconti e le mappe dei viaggi di Zheng He sono stati distrutti e quindi non disponiamo di prove documentali certe circa le terre emerse effettivamente raggiunte dall'esploratore e dai suoi viceammiragli, ma solo di prove indiziarie indirette. Gli Aborigeni, che popolavano Australia e Tasmania nel XVIII secolo, ammontavano in tutto e per tutto a 1 milione di abitanti, che vivevano di caccia, pesca, raccolta di tuberi, bacche e frutti, non conoscevano né la scrittura né la ruota né tantomeno l'agricoltura.

    • Almeno loro li hanno lasciati stare, vivere cme ***** volevano. Noi siamo arrivati, ne abbiamo uccisi un po, schiavizzati un altro po, e ora ci abitiamo noi europei in quei luoghi...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 anni fa

    E' stato ipotizzato che nel 1421 il cinese Zheng He abbia navigato fino in Australia e Nuova Zelanda (e anche in America) ma non ci sono sufficienti riscontri storici per provarlo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Nick
    Lv 7
    2 anni fa

    i nostri testi parlano solo di storia europea, tagliando fuori il rimanente 93% delle terre emerse del pianeta, quindi non dice certamente tutto. in altri paesi è vero che la storiografia è spesso poco sviluppata, ma c'è e qui è poco nota o zero del tutto. solo in pubblicazioni di un certo livello e specialistiche la poi trovare. la storia universale allegata a Repubblica di qualche anno fa finalmente ha reso pubblico qualcosa...

    di questi giorni la scoperta in un codice medioevale del 1300 italiano del disegno di un pappagallo australiano, quindi qualcuno che commerciava e andava in Australia in quell epoca c'era, e ci sono indizi che le flotte cinesi e/o di altri paesi orientali avessero porti in quel continente nel 1400...

    https://www.theage.com.au/articles/2002/11/24/1037...

    http://guidominciotti.blog.ilsole24ore.com/2018/06...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 anni fa

    Piano con la colonizzazione " brutale", brutale un razzo. L' Australia e grande come dal Portogallo agli Urali e come dalla Finlandia a Malta ed è abitata solo da 24 mio di abitanti, praticamente solo nelle zone costiere di metà del sud e metà dell' Est. Il resto poco e niente, salvo la zona di Perth. Ciò premesso, o si va a vivere tutti nelle caverne senza luce e riscaldamento oppure si deve sacrificare qualcosa sull' altare dello sviluppo. In Australia patirono gli aborigeni in Europa 30 milioni di vite sol0 in due guerre mondiali. Tu, per esempio, quanti metri fai senza l auto sotto al kiulo?

    • Ah brutale un *****? Ma vergognati va...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 anni fa

    Alcuni resoconti storici( non certi al 100%) affermano che la scoperta dell'America,Australia, Groenlandia e isolette sia stata effettuata dall'Oriente, più precisamente dalla Cina.

    Ipotesi del 1421 dinastia Ming o del 1434 con i resoconti di Menzies..

    Interessante sapere che la chiesa già sapeva dell'esistenza dell America prima della partenza di Colombo.. a metà del 400 una spedizione cinese fece i suoi omaggi al papato portando doni( tra cui carte geografiche e vari resoconti dell avanzata conoscenza medica e astrologica cinese) al quale si ispirò il pensiero risorgimentale,di conquista mutamento ecc portando un interesse esplicito è un mutamento che influenzò non poco menti come: Colombo, da Vinci e molti altri.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 anni fa

    No, come potevano esserne a conoscenza

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 anni fa

    no

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 anni fa

    Vedi, la posizione di Australia e Nuova Zelanda è tale che le si possa raggiungere solo con imbarcazioni di un certo tipo, adatta al mare grosso, e solo dopo un lungo viaggio. Peraltro se consideri che le isole più vicine, come Papua, Indonesia, Salomone, non erano di certo abitate da popolazioni evolute, ma solo da semiselvaggi che al massimo prendevano il mare in canoa, allora capisci diverse cose: innanzitutto i cinesi non avevano grandi scambi commerciali con l'Oceania, in quanto erano popolazioni ostili che non amavano il commercio né avevano tesori. Poi che i cinesi preferivano commerciare con altre popolazioni più evolute e ricche. In definitiva chi aveva interesse a scoprire nuove terre erano gli europei, che invece avevano imbarcazioni di tutto rispetto e commerciavano soprattutto spezie, e necessitavano, per via della possibilità di tifoni tropicali, di avere porti sicuri un po' dappertutto. Poi certamente ci saranno state delle spedizioni capitate per sbaglio sulle coste australiane, ma non si sono accorti di essere capitati su un continente e in più sono state occasioni sporadiche, che non hanno lasciato tracce storiche.

    • 2 anni faSegnala

      Nell' anno 1000 le ibarcazioni cinesi o vichinghe erano in grado di attraversare l oceano...in Europa imbarcazioni di pari livello nell' affrontare gli oceani arrivarono 500 anni dopo...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.