Qualcuno mi spiega,se quello che dice Marco Tripoli è vero?Come fa Dio ad avere un corpo in carne ed ossa?Che senso ha?

Se così fosse,chiedo al Signor Tripoli,lei lo ha mai visto?E come fa a sapere che ha un corpo?Non è una concezione troppo antropomorfa ed umano-centrica di Dio?E poi considerando Dio padre,Dio figlio e lo Spirito Santo,tre persone distinte,ognuna con propri corpi fatti in carne ed ossa(!?!?!?!?!),non si rischia di diventare politeisti?Non che nel essere politeisti,ci sia niente di male,però si esce dal Cristianesimo.Ha parlato una volta del fatto che Dio è un ex essere umano,e da ciò ho avuto conferma di quello a cui crede.Posso farle una domanda:lei crede che Dio Padre risieda nel Pianete Kolob? e quando parla di altri testi sacri oltre alla Bibbia parla dei libri così detti tradotti dall'egiziano riformato?Grazie non voglio offenderla o solo della curiosità ,in merito alle sue dottrine

Aggiornamento:

non ho nessuna intenzione di offenderla.Se riterrà la domanda provocatoria,la cancello

Aggiornamento 2:

ragazzi perfavore,non offendete Marco Tripoli.So che è una persona sincera nella sua fede,buona ed educata.Ho un rapporto di fiducia con il Signor Tripoli.Semplicemente volevo da lui,una spiegazione alle dottrine a cui crede.So che per rispetto, non vuole affibiata una etichetta religiosa.

13 risposte

Classificazione
  • 2 anni fa
    Risposta preferita

    Come promesso eccomi a rispondere.

    Ho dato alcune risposte direttamente tramite i commenti per evitare la "chat" cercando di attenermi ai temi dottrinali e non scivolare nel battibecco. Ad alcuni non ho risposto perchè sarebbe stato inutile poichè se fino ad oggi non hanno capito quello che ho più volte ripetuto sarebbe un'ulteriore perdita di tempo.

    Caro Iacopo, senza volerlo, la tua domanda "ad personam" cosa che mi sta succedendo un po troppo spesso, mi ha messo in una situazione particolare.

    Anche se per lavoro sono spesso al centro dell'attenzione e sono un uomo pubblico, per impegno politico religioso ed anche nel mondo degli eventi e dello spettacolo, se pur sembra contraddittorio non amo i riflettori su di me, però ora ci sono e non mi sottraggo.

    Non so se considerare l'attenzione suscitata e le varie risposte come la requisitoria di un processo a me o ad una religione, nel settore "pubblicitario" si dice che l'importante è che se ne parli... in bene o in male... non sono totalmente d'accordo però pare che sia vero. Ora cerco di "sintetizzare" per punti:

    1) non mi sono mai nascosto, sono qui con il mio nome e cognome perchè sono un'uomo che ha il coraggio delle sue azioni e delle cose in cui crede e che sa. Le informazioni su di me sono facilmente reperibili, ho soltanto chiesto più volte di non strumentalizzarle avendo rispetto della mia discrezione in merito. Sfido chi offende e denigra gratuitamente a farlo con nome cognome autentico, se non è il vigliacco pusillanime, che dimostra di essere con le sue parole. (non parlo ad un singolo, ma a più di un utente.)

    2) Non c'è alcuna strategia nel mio modo di rispondere, io sono qui per rispondere a domande condividendo la conoscenza acquisita grazie ad un rapporto personale con la Divinità che dura da 34 anni, e questo l'ho detto spesso, invitando le persone non a credere a me o ad una religione, ma a chiedere a Dio se queste dottrine sono vere, se le risposte dettagliate con le scritture relative hanno quel significato proposto. Infatti le poche domande che io ho fatto sono sempre stati solo spunti di riflessione su cui intavolare una dialettica positiva ed edificante per tutti.

    3) Non devo fare "outing" non sono lo sponsor di nessuna chiesa, non rappresento in questa sede la chiesa di cui sono un Sacerdote, non prenderò le difese della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, (I mormoni), nonostante abbia riscontrato tanta disinformazione e superficiale conoscenza, nonchè la solita arroganza di alcuni che si credono sapienti tuttologi.

    Quando parlo di altre confessioni religiose distinguo tra le gerarchie, i fedeli che ne fanno parte, le false dottrine o le errate interpretazioni, ed ho espresso la mia positiva considerazione per gli Atei, cerco di essere obbiettivo e dettagliare a livello storico certe mie opinioni, che comunque esprimo con rispetto, ma con autorevolezza.

    4) I fatti che riguardano le mie esperienze spirituali, che non mi aspetto che vengano credute o accettate e capite, sono Sacre e personali, le ho condivise quando sospinto dallo Spirito Santo perchè servissero a sostenere qualcuno che aveva bisogno di quel sostegno o perchè testimonianze di determinate verità dottrinali. Chiedo rispetto, ed anche se solitamente mi sforzo di perdonare so che certi gesti, (e ferite che provochiamo) vengono scritti nei cieli e tutti, me compreso, dovremo rendere conto di atti, parole e pensieri.

    5) ed ultimo punto: Ringrazio per i piccoli segnali di stima, per l'arricchimento che ricevo nel leggere tante buone risposte, anche

    se magari non ne condivido a pieno i contenuti, per chi ha voluto conoscermi meglio fuori del virtuale e mi ha contattato, come

    ho detto spesso la mia e-mail è sempre aperta, come lo è la mia disponibilità a rispondere pacatamente e nel merito delle

    domande, senza fini reconditi. (per me è superfluo, ma vorrei dire anche che non sono un cerca di MR , punti o like!)

    Io non so tutto di Dio Padre e di Gesù Cristo, (o sarei traslato in cielo) ma solo quello che Loro mi hanno benevolmente concesso di conoscere e capire e ho il piacere di condividerlo senza voler convincere nessuno.

    Per me, prima viene il rapporto con la Divinità (non trinità, ma tre personaggi separati e distinti), poi viene la religione che è conseguenza naturale di quel rapporto di quella comunicazione e se ci pensate un attimo: ma chi meglio di Dio Padre stesso può farci capire le scritture, può indicarci qual è la SUA chiesa sulla terra? "Chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto" e in +

    Giacomo 1:5-6 Mettetelo alla prova, mettete alla prova le Sue promesse e vedrete accadere cose straordinarie nella vostra vita.

    Ora Iacopo la tua risposta nel merito: Partiamo dalla Genesi dove leggiamo che siamo stati creati ad immagine e somiglianza del Padre. Ciò è letteralmente vero: leggi con attenzione il primo capitolo e capirai che ci sono almeno due personaggi che agiscono, uno che dice ed uno che fa, ad un certo punto "Facciamo l'uomo a Nostra immagine e somiglianza, [...] e Dio (figlio) creò l'uomo a sua immagine, lo creò a immagine di Dio (padre), li creò maschio e femmina. Il figlio aveva un corpo spirituale, ma il padre un corpo fisico, per questo dovettero usare del materiale organico altrimenti ci sarebbe stata solo somiglianza spirituale e non fisica. Il corpo di Adamo in principio non aveva ancora lo spirito in se, non era ancora un'anima vivente, infatti in Genesi 2:7 leggi quello che accade. Nel Pentateuco l'anima è l'unione di corpo e spirito, poi è invalsa la inesatta interpretazione che l'anima sia qualcosa di non fisico, ma è una scorretta interpretazione.

    Se non fosse necessario avere un corpo fisico nel regno dei cieli per quale motivo Gesù Cristo avrebbe ripreso il suo corpo con la resurrezione? Nel suo corpo di carne ed ossa gli Apostoli lo hanno visto, gli hanno dato del cibo lo hanno visto ascendere al Padre.

    Stefano li vede insieme separati e distinti distinguendone la gloria perchè ripieno dello Spirito Santo al martirio (Atti 7:55-56)

    con buona pace di chi afferma che mai nessuno ha visto il Padre.

    Inoltre per procreare con Maria un figlio Unigenito nella carne, cioè dandogli un corpo fisico, Dio Padre doveva avere un corpo fisico ed avere un'incontro fisico con Maria. Leggi l'annuncio dell Arcangelo Gabriele con la mente aperta e scevra delle inesattezze interpretative cattoliche e ti renderai conto di cosa significhi "L'Altissimo scenderà su di te e ti coprirà dell'ombra Sua" Lo Spirito Santo aveva il solo compito di proteggere Maria (essere umano) dalla gloria di Dio Padre che altrimenti l'avrebbe avvizzita. Gesù non è nato per opera dello Spirito Santo, ma come tutti nascono, da un Padre e da un Madre. Maria ha poi dato dei figli a Giuseppe fratelli e sorelle di Gesù.

    (Matteo 13:55-56)

    Ti ho risposto con tre precise spiegazioni dottrinali (con qualche divagazione) supportate da pertinenti scritture, ma come sempre se vuoi avere la certezza di ciò chiedi a Dio nel nome di Cristo in preghiera e con fede.

    Nel nostro corpo noi risorgeremo perchè e nel corpo (privo del liquido che oggi vi circola e sostituito da altro liquido) che potremo accedere ai gradi di gloria (tre) che ci aspettano dopo questa vita, successivamente al giudizio. A Gesù sulla croce uscì dal costato colpito dalla lancia, sangue e acqua dice la scrittura, perchè già era in corso quel cambiamento in lui.

    Non esistono il paradiso o l'inferno come descritto nella dottrina cattolica, ma mi sembra che ne abbiamo già un po' parlato, l'inferno è la condizione spirituale di allontanamento da Dio, perchè nulla di impuro può stare alla sua presenza, che vivranno solo coloro che hanno commesso in peccato di omicidio volontario (versamento di sangue innocente) o hanno rinnegato Dio conoscendolo profondamente ribellandosi come satana. (rinnegamenti dello Spirito Santo)

    Il Padre vorrebbe che nessuno andasse perduto dei suoi figli, ma l'unica cosa che non può fare è obbligarli a scegliere il bene e a fare il bene o cesserebbe di essere Dio, andando contro alla prima legge che ha stabilito nell'universo: il libero arbitrio.

    Io non ho mai visto Dio Padre o Gesù Cristo di persona, non occorre un segno di questo genere e non avviene ciò se non per una ragione speciale e molto importante, ed io non sono ne l'una ne l'altra cosa e non ho un'incarico profetico, hai detto tu che non c'è niente di male a considerare una pluralità di Dei, occorre però uscire dagli schemi sia del politeismo greco, che da quelli del cristianesimo prettamente di derivazione cattolica anche se poi riformato con il protestantesimo luterano.

    La Divinità è una unità di intenti, ma è composta da tre persone distinte, una lo Spirito Santo non ha un corpo fisico, ma un corpo spirituale di una materia più sottile che gli permette di avere forme differenti. E' un team, una squadra, e a riprova di questo Gesù dice anche agli Apostoli che sarebbero stati UNO con lui e il Padre.

    Sul fatto che anche Dio Padre abbia fatto un'esperienza come la nostra un tempo e dove risieda oggi la cosa si fa complessa e credo di aver già messo tanta carne al fuoco, e senza presunzione ritengo che prima di mangiare la carne sia meglio usare ancora gli omogeneizzati. Se non si riescono ad accettare dottrine semplici e accessibili con un po' di apertura di mente e cuore figurati quanto sia possibile affrontare dottrine "spaziali", nel senso troppo oltre la nostra portata. Leggi solo Romani 8:16-17 e chiediti quale potrebbe essere l'eredità che potremmo avere a nostra volta in quanto figli di Dio. Sei un ragazzo intelligente e che cerca il vero, sono sicuro che puoi capire, e dove non comprendi applica Giacomo 1:5-6

    Fonte/i: P.S.: Io non ho "MIE" dottrine , ne ho una "MIA" chiesa, non sono io Dio che posso sfornare dottrine ne stabilire chiese e smetti di chiamarmi "signor" perchè di Signore ce n'è uno solo e mi fai sentire vecchio, cerca di sforzati di darmi del tu, per favore, mi sembri il fidanzato di mia figlia (la grande) che all'inizio mi dava addirittura del voi. ;-)) Un fraterno saluto!
  • 2 anni fa

    Questa e molte altre assurdità teologiche fanno della Chiesa dei Santi degli Ultimi Giorni la Chiesa Cristiana più strana.

    Joseph Smith Junior scrisse pure di aver ricevuto la visita,nientepopodimenoche, di Dio ( che i Mormoni chiamano il Geova ) e Gesu Cristo.Uomini in carne ed ossa.

    I Mormoni sono le persone più galantuomini che ho conosciuto.Perfetti in ogni loro agire.Bravi.Pacifici.Onesti.

    Ma ahimè la loro religione è una summa incredibile di assurdità.

  • Il vero stolto non è chi lo nacque perché questi non esercita altro che la propria natura e non possiede né conosce alternativa ma chi lo segue senza esserlo nato.

  • Piero
    Lv 7
    2 anni fa

    Sono curioso di sentire come risponde il santone Marco Tripoli.

    AGGIORNAMENTO

    Di tutto il tuo sernone scritto da Marco Tripoli la barzelletta più divertente è quella di Maria che ha avuto normali rapporti sessuali e che ha dato dei figli a Giuseppe. C'erano forse i suoi santoni anziani nella camera da letto della Sacra Famiglia?

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 2 anni fa

    Manu ha dichiarato: << I Mormoni sono le persone più galantuomini che ho conosciuto. Perfetti in ogni loro agire. Bravi. Pacifici. Onesti. Ma ahimè la loro religione è una summa incredibile di assurdità. >>.

    Alludendo al fatto che Joseph Smith Junior avrebbe ricevuto la visita di Dio … assurdità oggettiva.

    Premesso che Marco Tripoli non si dichiara Mormone e non vedo la ragione al perché dovrebbe mentirci su questo punto. Quello che io mi domando, perché una eventuale capatina di dio sulla terra … sarebbe << oggettivamente >> assurda? Su quali argomenti di tipo logico\deduttivo possiamo basarci per affermare la non razionalità di un simile evento?

    Anche perché tutte le religioni abramitiche fanno perno su presunte << visitine >> di dio e dunque come mai solo quelle ricevute dai mormoni … sono assurde davvero e per davvero?

    Forse perché lo abbiamo << letto >> 100 mila volte e noi confondiamo la << deduzione logica >> con la << parola ripetuta >> da 100 mila scrittori?

  • 2 anni fa

    In questo sito trovi quello che cerchi.

    http://autori.poetipoesia.com/marco-tripoli/

    Fonte/i: Web
  • 2 anni fa

    Oohhhh, una disputa sull’esegesi biblica fra tdg e mormoni, aspettate che prendo i popcorn e mi metto comodo

  • Anonimo
    2 anni fa

    Dato che mi sono reso conto che capire qualcosa usando i forum di questa sezione è come voler ascoltare una radio mal sintonizzata e piena di interferenze, ho perso l’interesse a cercare di fare ragionare gli arroganti con le buone maniere; è troppo facile cadere a bassi livelli.

    Anzi, approfitto dell’occasione per porgere le mie scuse a chi ho trattato irrispettosamente.

    Ho deciso quindi di non rispondere più né a domande, né a commenti, né a provocazioni, e di sostituire le mie risposte con il breve trattato qui di seguito.

    CREDERE NELL’ESISTENZA DI DIO NON SIGNIFICA VIOLENTARE LA SCIENZA.

    1_ Siete d’accordo che questa affermazione deve necessariamente passare per le leggi fisiche che regolano il nostro universo?

    2_ Siete daccordo che nessuno scienziato può negare che l'uomo ha ancora tanto da scoprire?

    Quindi da qui in poi chiamerò “Scienza” le leggi fisiche A NOI NOTE e DIMOSTRATE.

    (Modello Standard e Fisica Quantistica stanno ancora cercando di trovare accordi con una Teoria del Tutto).

    Tranquilli, prometto di rimanere in concetti comprensibili anche da chi non ha un diploma, sebbene occorra studiare un po’ per afferrare bene il significato di certi termini.

    LA CHIAVE del ragionamento sta nell’inizio, ma INIZIO di COSA? L’inizio di un CAMBIAMENTO, ovvero:

    FATTO SCIENTIFICO: l’universo attuale era all’inizio concentrato in una “Singolarità”, cioè come super-compresso e isolato dal Nulla Fisico-Quantistico; la materia super-compressa però si riscalda così tanto da cambiare stato in varie forme di energia, quindi non si tratta solo di rimpicciolimento.

    LEGGE FISICA: La Legge di Conservazione dell’Energia dimostra che, sebbene l'energia possa essere trasformata e convertita da una forma all'altra (tra cui rientra - dopo Einstein - anche la massa e la QUANTITÀ DI MOTO), il totale di essa IN UN SISTEMA ISOLATO NON VARIA NEL TEMPO.

    (Il principio è soddisfatto anche nell’ambito della Meccanica Quantistica)

    Ora, la Scienza non è capace di determinare da quanto TEMPO questa Singolarità fosse lì, ma la Legge sopra citata suggerisce che PIÙ TEMPO LA SI IPOTIZZA ISOLATA, PIÙ ESSA SI TROVAVA NELLA CONDIZIONE DI NON VARIARE.

    Ora è più chiaro perché è importante l’INIZIO DEL CAMBIAMENTO e perché questo non esclude un INTERVENTO EXTRA?

    A questo punto molti NON VOGLIONO concepire qualcosa o QUALCUNO DIVINCOLATO da ogni legge dell'universo fisico appartenente alla Singolarità, ma domando:

    “È più facile ammettere che il NECESSARIO intervento extra venga da QUALCOSA AL DI FUORI della Singolarità (isolata nel Nulla e quindi anch’essa immota)… o è più facile ammettere l’intervento VOLONTARIO di QUALCUNO con un corpo ‘diversamente vivo’?”.

    (Fino a qui mi sono espresso con i termini più neutrali possibili, di seguito non potrò più farlo)

    Un Presenza co-esistente con la Singolarità e che abbia potuto interagire con essa, ammetterebbe addirittura che questa Presenza (da ora la chiamerò Dio) possa averla creata questa Singolarità!… dal Nulla Fisico-Quantistico usando la “forma di energia” a cui Dio appartiene (altrimenti detto Spirito santo).

    Questi passaggi logici che vi ho esposto mi hanno convinto che le Sacre Scritture (conosciute come Bibbia) sono l’originale Parola di Dio perché non “fanno a pugni” con la Scienza, e anche le cose più incredibili possono essere interventi causati dalla “forma di energia” divina.

    Perchè uso la Bibbia e non altri testi considerati Sacri?

    Perchè LA BIBBIA SI “AUTO-DELIMITA”, ovvero dichiara inequivocabilmente che ciò che è stato ispirato da Dio dalla Creazione fino alla morte dell’ultimo apostolo (Giovanni nel 100 D.C. circa) è TUTTO ciò che Dio ha voluto comunicare, niente di più e niente di meno.

    ESEMPI:

    1_ DELIMITA il messaggio con GALATI 1:8e9 “Ma chiunque vi annunciasse una BUONA NOTIZIA DIVERSA da quella che vi abbiamo annunciato, anche se si trattasse di noi o di un angelo dal cielo, sia maledetto. L’abbiamo già detto e ora lo ripeto: chiunque vi annuncia una buona notizia diversa da quella che avete accettato sia maledetto.”

    2_ DELIMITA le rivelazioni con RIVELAZIONE (APOCALISSE) 22:18e19 “A chiunque ascolta le parole della PROFEZIA CONTENUTA IN QUESTO ROTOLO io dichiaro: se qualcuno vi aggiunge qualcosa, Dio gli aggiungerà le piaghe descritte in questo rotolo; e se qualcuno toglie qualcosa dalle parole del rotolo di questa profezia, Dio gli toglierà la sua parte degli alberi della vita e della città santa descritti in questo rotolo.”

    I due esempi sopra citati mi sono bastati per ESCLUDERE QUALSIASI ALTRO TESTO SUCCESSIVO, nonostante altri gruppi religiosi affermino che l’uomo abbia potuto corromperlo (ma migliaia di manoscritti confrontabili permettono di identificare le contraffazioni).

    Pensate che un Dio Onnipotente capace di guidare certi avvenimenti non abbia potuto proteggere il Suo messaggio integro fino ai nostri giorni e addirittura “auto-delimitarlo”?

    Perchè ho scelto i Testimoni di Geova? Perchè sono (siamo) gli unici a riconoscere che Dio è davvero superiore all’uomo, e non vittima dell’uomo; Egli ha le risposte e noi stiamo ad ascoltarle.

    Per i particolari sapete dove trovarci: JW.ORG

  • 2 anni fa

    Quella usata da Marco Tripoli è una strategia che ho riscontrato spesso nei cosiddetti mormoni, in pratica prima si presentano come conoscitori delle sacre scritture, poi lasciano intendere di che confessione fanno parte, lasciando indizi sparsi qua e là, ma non c’è nulla di male in ciò. E non mi sembra, a naso che Marco Tripoli sia una persona cattiva.

    Ora passiamo alla domanda vera e propria.

    Non sono mai stato tenero nei confronti della chiesa cattolica, per tutti i dogmi, interpretazioni, traduzioni fatte a proprio uso e consumo, ma le varie confessioni cristiane nate negli USA sono anche peggio per certi versi.

    A sostegno di ciò basta leggere la Torah, che è la base da cui nessun cristiano può fare a meno se vuole essere onesto con se stesso.

    In Bereshit, quello che nella Bibbia viene indicato come Genesi, è scritto a chiare lettere che Dio è puro spirito, ma i mormoni sbagliano già dalla prima frase

    La traduzione dall’ebraico è

    In principio Dio creò il cielo e la terra. La terra era informe e deserta e le tenebre ricoprivano l'abisso e lo Spirito di Dio aleggiava sulle acque.

    I mormoni, ma non sono i soli, si “dimenticano” la prima frase passano direttamente alla seconda.

    Mentre non c’è organizzazione di cose già esistenti, ma creazione ex nihilo e poi “messa a punto”.

    Ma i mormoni oltre alla Bibbia hanno altri libri che ritengono sacri, Il libro di Mormon, Perla di gran prezzo, di cui fa parte il libro di Abramo, Dottrine e Alleanze.

    Non entro nel merito della questione della vericidità di quei libri, chiunque abbia uno spirito critico saprà valutare da solo, in base a dati oggettivi.

    Caro Sig. Tripoli, a leggere i testi sacri dei mormoni, si evincono tante cose, la prima è che ci sono un miriade di passi che si contraddicono, la seconda è che stato scritto con talmente tanti errori , storici archeologici, ma soprattutto religiosi che non può essere un libro scritto sotto rivelazione divina.

    La battuta fatta da Rossifumi è fantastica, ma è pura verità.

    La mancanza di nozioni che ho riscontrato fra i seguaci di J.Smith e i tdg l’ho riscontrata solo fra i cattolici che lo sono per tradizione.

    Voi e i tdg non avete un minimo di critica, non fate comparazione fra i testi, vi inventate il significato delle parole, traducete la Bibbia alla ben in meglio.

    Abbia l’onestà di rispondere a queste domande

    Dove vive Dio?

    Dove si trova Kolob?

    Prima di Dio Padre celeste, padre di Gesù Cristo chi esisteva?

    Si legga il libro di Isaia, ma della Tanakh , non di una delle tante versioni della Bibbia.

    Poi ci ragioni su come può essere considerata una religione monoteistica la sua.

    P.S. Non replicherò più, perché ho notato che la mancanza di sapere esistente in questa sezione è a livelli incommensurabili e gli utenti a cui più manca il sapere tendono ad aggregarsi

  • C-18
    Lv 6
    2 anni fa

    Dio in passato l'ha avuto incarnandosi in Gesù il corpo in carne ed ossa.

    E poi non date retta a @Marco Tripoli che è un troll multiaccount che si fa domande in anonimo e si autopremia.

    Vi consiglio di isolarlo, ignorarlo ed evitarlo dato che racconta solo balle !

  • 2 anni fa

    nella mia biblioteca ho anche, inevitabilmente :), anche il libro di mormon.

    E' incredibile quel libro. Ha uno stile di scrittura che è tipico di chi nell'ottocento si fosse infervorato nelle letture bibliche e volesse riprodurle attualizzate in una nuova bibbia. Iniziano tante frasi con la congiunzione "e" imitando quindi l'uso semitico dell'ebraico waw che precede le forme verbali. E disse. E andò. etcetera... Infine, ciliegina sulla torta, un dettaglio divertente sta nella copertina del libro: un buffo angelo con tromba che annuncia l'apocalisse... ogni volta che lo rivedo mi viene istintivamente da ridere :)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.