Un ragazzo che non ha mai capito come mai non riesce a tenersi un lavoro per più di 3 mesi, è destinato a fallire se apre un' attività....?

Dopo aver fatto un corso, appunto, per gestire un' attività?

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 anno fa
    Migliore risposta

    Dipende. Comunque (miei due cents) il lavoro da dipendenti è una mèrda. Anzi.. la cosa ironica è che queste testuali parole non sono nemmeno mie.

    Me le ha dette un mio amico imprenditore: "Il lavoro da dipendenti è tutto una mèrda oggi giorno."

    E sulla base di quello che stò vedendo, fermo restando che non credo che aprire una attività in proprio sia una passeggiata, effettivamente oggi giorno le condizioni lavorative e il comportamento sempre più torbido delle attuali aziende mi garba sempre meno.

    Credo che anche io avvierò un attività in proprio. L'importante è farlo quando si hanno le spalle coperte… se non si ha nulla da perdere, perché no?

    Io non concordo con chi dipinge l'aprire una attività come chissà quale cosa assolutamente da escludersi. Per quello che stò vedendo, anche di miei amici e compagni di corsi, con capacità analoghe se non persino inferiori alle mie (per loro stessa ammissione) .. hanno aperto la loro attività e sembra che tutto sommato non se la passino male. Resistono per ora.. è già un bel segno dopo un paio di anni.

    Mentre cercare un lavoro presso le aziende.. lo sappiamo tutti com'è. Quante assurdità si passano.

    Quindi io sono mooolto orientato per lo smettere di cercare da dipendente e aprire un attività.

    E vedo che il trend è quello per moltissime persone che conosco.

    Aggiungo: Che io dietro il fatto di dissuadere dall'aprire attività, ci vedo un po' i biechi interessi degli attuali imprenditori che forse, un pochettino, gli rode il cùlo il fatto che in molti preferiscano "curare i propri affari" che non prestarsi alle loro condizioni sempre più pietose e fare i loro. D'altro canto: Si vedano tutti quegli articoletti (ovviamente comperati) che sono usciti in una miriade di blog , nei quali l'imprenditore di turno si lamenta del fatto che nessuno vuole venire a lavorare nella sua azienda. Ecco.. mettendo i pezzi del puzzle al loro posto mi sembra che il quadretto degli interessi in gioco, si delinei piuttosto bene. Ognuno cerca di tirare acqua al suo mulino… è scontato.

    Quando senti gli stessi imprenditori (come il mio amico) dirti, in confidenza, che la gran parte dei lavori da dipendenti oggi sono una mèrda..

    ..beh.. due pensieri inizi a farteli.. Se hai una capacità, hai un mestiere… io direi: Perché no.

    Loro ti diranno sempre "uuh.. ma sei matto con le tasse non ce la fai blabla.."

    E ci sarà anche un fondo di verità, ma si sa che gli imprenditori a pianger finta miseria son anche sempre stati bravi…per la logica del: "meno siamo, meno concorrenza abbiamo"

    • Appunto ebete...la fuori é sempre piu pieno di micro-aziende messe in piedi da disperati che per rimanere in piedi cercano di assumere gente pagandola un *****...sono mezzi falliti, pieni di debiti e inseguiti dal fisco percui cercano di non annegare fregando chi cerca lavoro....e tu vuoi unirtici.

  • clara
    Lv 6
    1 anno fa

    Non è che con un semplice corso si impari a gestire un’attività

    Parliamoci chiaro: solo tu sei a conoscenza delle tue reali competenze

  • 1 anno fa

    Probabilmente non riesce a tenersi un lavoro per più di 3 mesi Perché non sopporta l'idea di vivere tutta la vita facendo un lavoro che non gli piace.

  • mohini
    Lv 6
    1 anno fa

    perché dovrebbe fallire? se questo ragazzo si mette in testa che fallirà allora ti assicuro che fallirà, se invece crede in se stesso e in quello che fa, potrebbe anche avere successo. In psicologia si chiama "profezia che si autoavvera" fatti un giro su google così capirai di cosa parlo

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.