Abdullah ha chiesto in Arte e culturaStoria · 11 mesi fa

Per quali ragioni l impero d oriente sopravvisse all impero d occidente?

Grazie a tutti

5 risposte

Classificazione
  • 11 mesi fa
    Migliore risposta

    L'Impero d'Oriente sopravvisse di quasi mille anni all'Impero d'Occidente per tanti motivi. Era la metà più ricca dell'Impero Romano, con province gloriose, prospere e cariche di storia come la Siria, la Palestina, l'Egitto e l'Asia Minore, costellate di un reticolo urbano di città di fondazione ellenistico-romana (le varie Antiochia, Seleucia, Cesarea eccetera) e di villaggi ancora più antichi. L'Impero Romano d'Oriente era situato al termine occidentale della Via della Seta, l'insieme di rotte commerciali che attraversavano tutta l'Asia dalla Cina e dal Vietnam passando per l'Asia centrale sino ad arrivare in Persia, ad Antiochia, Edessa e Nisibi, convogliando merci (spezie, sete, legni odorosi e pregiati, corallo, perle, rubini, diamanti, e molto altro), religioni, viaggiatori, idee. Probabilmente - e qui so di scrivere qualcosa di impopolare - fu fondamentale, per la sopravvivenza dell'Impero Romano d'Oriente, la precoce cristianizzazione delle province asiatiche dell'Impero: l'adozione di comportamenti virtuosi da parte dei singoli comportò un miglioramento delle condizioni di vita a livello collettivo, e quindi anche nell'agricoltura, nel commercio e nell'artigianato. L'Impero superò anche le aggressioni islamiche (sebbene a prezzo della perdita della Siria, della Palestina e dell'Egitto), riorganizzando le sue difese (adozioni dei themata) e la sua economia intorno ai nuclei anatolico e balcanico che circondavano l'inespugnabile capitale, Costantinopoli, protetta da una triplice cerchia di mura. Inoltre l'Impero d'Oriente possedeva un esercito versatile, ben armato e addestrato, una potente marina da guerra che usava il fuoco greco (una miscela infiammabile in grado di ardere persino sull'acqua) e una rete di piazzeforti disposte lungo i confini, oltre a una diplomazia e un servizio d'intelligence molto sofisticati ed evoluti, grazie ai quali riusciva a mettere l'uno contro l'altro i potenziali nemici e ad acquisire preziose informazioni su di essi (Unni, Vandali, Goti, Longobardi, Normanni, Bulgari, Persiani, Russi, Arabi, Turchi ecc.). Soltanto dopo la presa della città da parte dei Franchi nella Quarta Crociata (1204) e l'instaurazione dell'effimero Impero Latino d'Oriente (1204-61), iniziò il lento e inarrestabile declino dell'Impero d'Oriente, che si concluse con la caduta di Costantinopoli nelle mani dei Turchi Ottomani di Maometto II il Conquistatore.

  • Meno esposto agli attacchi grazie alla posizione strategica, l'economia era fiorente, l'esercito unito e ben organizzato. Oltre all'aspetto della cristianizzazione molto più massiccia.

  • 10 mesi fa

    ............................

  • 11 mesi fa

    Per la sua posizione geografica, lontana dall'Europa e dalle invasioni barbariche.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Gianni
    Lv 6
    11 mesi fa

    Oltre a quello che ha detto giovanni l impero d Occidente vide gli attacchi di tutti i popoli barbari come vandali goti unni alemanni svevi franchi ecc ecc... praticamente è questa la ragione oltre anche alla crisi economica derivata dal far fronte a queste invasioni. Già comunque dalla fase di anarchia militare si creavano i presupposti per comprendere che la solidità dell' impero iniziava a sfaldarsi, ma oltre alle congiure e crisi interne vi era la crisi esterna delle invasioni che fece crollare l impero d Occidente vedendo queste popolazioni che arrivarono fino in africa e ovviamente a roma

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.