Mio padre...si è addormentato nell'Eternità. Qualcuno vuole lasciare un pensiero per lui?

CHIEDO SILENZIO

Pablo Neruda

Ora, lasciatemi tranquillo.

Ora, abituatevi senza di me.

Io chiuderò gli occhi

E voglio solo cinque cose,

cinque radici preferite.

Una è l’amore senza fine.

La seconda è vedere l’autunno.

Non posso vivere senza che le foglie

volino e tornino alla terra.

La terza è il grave inverno,

la pioggia che ho amato, la carezza

del fuoco nel freddo silvestre.

La quarta cosa è l’estate

rotonda come un’anguria.

La quinta cosa sono i tuoi occhi.

Matilde mia, beneamata,

non voglio dormire senza i tuoi occhi,

non voglio esistere senza che tu mi guardi:

io muto la primavera

perché tu continui a guardarmi.

Amici, questo è ciò che voglio.

E’ quasi nulla e quasi tutto.

Ora se volete andatevene.

Ho vissuto tanto che un giorno

dovrete per forza dimenticarmi,

cancellandomi dalla lavagna:

il mio cuore è stato interminabile.

Ma perché chiedo silenzio

non crediate che io muoia:

mi accade tutto il contrario:

accade che sto per vivere.

Accade che sono e che continuo.

Non sarà dunque che dentro

di me cresceran cereali,

prima i grani che rompono

la terra per vedere la luce,

ma la madre terra è oscura:

e dentro di me sono oscuro:

sono come un pozzo nelle cui acque

la notte lascia le sue stelle

e sola prosegue per i campi.

E’ che son vissuto tanto

e che altrettanto voglio vivere.

Mai mi son sentito sé sonoro,

mai ho avuto tanti baci.

Ora, come sempre, è presto.

La luce vola con le sue api.

Lasciatemi solo con il giorno.

Chiedo il permesso di nascere.

Ciao Papà

28 risposte

Classificazione
  • 2 anni fa
    Risposta preferita

    Serena, leggo soltanto ora. Avevo immaginato qualcosa di grave, leggendo nei giorni scorsi i commenti di chi ti vuol bene.

    Anche io meno di un anno fa ho dovuto affrontare un lutto, è morto chi mi ha sempre fatto da padre, da maestro, da angelo custode. Ha sempre colmato le mancanze di chi avrebbe dovuto svolgere quel ruolo, ho vissuto ricoperta d'amore grazie a questa persona amatissima. Inutile dire che comprendo il tuo dolore, inutile dire che anch'io come tanti, come te, ho visto la malattia divorare chi adoro e so cosa significa sperare che le sue sofferenze abbiano presto fine. Anche se sapere che non lo rivedrò mai più è un pensiero che mi strazia, il suo ricordo, i meravigliosi momenti vissuti insieme, i suoi insegnamenti, la gioia di averlo avuto nella mia vita vive e arde in me. Sorrido al suo ricordo e, cosa stupidina, lo so, quando mi capita qualcosa d'inspiegabile, di strano, o anche soltanto una farfalla che m'insegue e continua a posarsi sulla mia mano, penso sia lui, mi convinco sia lui perché avrei disperato bisogno di questa persona nella mia concretezza quotidiana, di ritrovare un suo segno tangibile. Tracce del suo amore, della sua presenza spirituale in quello che sono e che voglio diventare, saranno sempre incise in me. Avrei bisogno di fisicità...e allora la ritrovo nella vespa che mi svolazza intorno senza pungermi, nella folata di vento che mi fa perdere il cappello.

    Serena, ti abbraccio forte, il tuo papà è e continua in te, nel tuo sangue e nella tua anima.

    Passato questo momento di dolore disperato, sarà confortante accorgersi che la morte è una cosa da poco.

  • 2 anni fa

    Una lacrima e un pensiero!

    Ciao, Serenella!

  • Condoglianze Serena

    John Donne - Sonetto Sacro X

    Attachment image
    Fonte/i: σтк
  • 2 anni fa

    Ciò che volevo dirti...te l'ho detto in privato.

    Rinnovo il mio abbraccio:)))

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    2 anni fa

    Nessuna parola può lenire questo dolore.... Il tempo ti darà la forza e il sostegno, ora è presto, un'abbraccio, ti sono vicina. Condoglianze.

  • asso
    Lv 7
    2 anni fa

    Un abbraccio, Serena.

    Niente è perso, tutto si trasforma.

  • Anonimo
    2 anni fa

    Parole, parole, retorica ma spesso è meglio così, per tutti.

    ;)

  • Anonimo
    2 anni fa

    Quando ho.perso.mio padre 2 anni e mezzo fa misono servite le parole che il Papa avdva detto giorni prima..se un genitore sta male in modo grave dobbiamo pregare il Signore che lo accolga a se'

  • 2 anni fa

    Condoglianze, un abbraccio forte

  • Anonimo
    2 anni fa

    mi spiace non averlo conosciuto....ha una figlia in gamba....mi spiace serena.....che sia in pace ora...ciao cara un bacio...che la pace lo avvolga....

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.