Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 anno fa

come mai gli ebrei hanno sempre subito persecuzioni?

12 risposte

Classificazione
  • 1 anno fa
    Risposta preferita

    Se intendi storicamente, ci sono diversi motivi. Innanzitutto la loro forte caratterizzazione come popolo, e come popolo eletto da Dio, con cui Abramo fece un patto. Poi il posizionamento di Israele in una regione anticamente prospera (all'epoca c'era la "mezzaluna fertile") e piena di vicini "ingombranti" (pensa agli egiziani o ai babilonesi o ai persiani) ha fatto sì che la loro terra facesse gola a molti. Poi vennero i Romani, che li dispersero nel mondo distruggendo prima con Tito e poi con Adriano Gerusalemme. Da allora gli ebrei vagarono per il mondo, formando comunità ebraiche in ogni paese. Ma l'avvento del cristianesimo prima e dell'islam poi resero loro la vita dura ovunque. I cristiani li consideravano responsabili del deicidio (crocifissione di ns Gesù Cristo), i musulmani li consideravano degli "infedeli", pur essendo entrambi "fratelli minori" degli ebrei, in quanto tutti discendenti di Abramo. Essendo una minoranza, erano sempre visti con diffidenza e sospetto. Facevano quei lavori che erano loro consentiti (era loro vietato ricoprire molte cariche), ed erano dediti (parlo del medioevo) all'usura e al riciclo dei materiali, nonché al commercio. Erano lavori che rendevano bene. Tieni presente che la religione cristiana proibiva il prestito ad usura, per cui gli ebrei erano necessari, in quanto potevano svolgere quel compito. E si sa che gli usurai non sono visti bene, anzi, il loro benessere suscitava rancori ed invidie. Peraltro hanno fatto da bersaglio per il malumore sociale: si dava loro la colpa per ogni cosa che succedesse. Essendo poco integrati nella società (vivevano nei ghetti, si sposavano tra di loro, vivevano separati, mangiavano cibi loro...), furono spesso oggetto di diffidenza: erano visti come un corpo estraneo nella società, non si davano da fare per il bene comune ma solo per il proprio benessere. Questo fu anche dovuto alle leggi che vietavano loro parecchie cose: il vivere nei ghetti era loro imposto dalle leggi, la loro religione imponeva di mangiare solo certi cibi conformi ai dettami, etc... Così quando c'erano le crisi sociali, le rivoluzioni, le sommosse, venivano sempre presi di mira gli ebrei. Per farti degli esempi, quando ci fu la riunificazione spagnola, nel 1492, venne pubblicato l'editto dell'Ahlambra, per cui tutti gli ebrei che non si fossero convertiti al cattolicesimo venivano espulsi dalla Spagna, che si era appena riunificata ed aveva scacciato i Mori al termine della Reconquista. Ma in precedenza erano già stati espulsi da Francia e Inghilterra. Altro esempio: durante le varie epidemie di Peste, venivano spesso accusati gli Ebrei di spargere il morbo. Gli ebrei vestivano in modo differente, anche perché il IV concilio lateranense aveva sancito nel 1215 che vivessero separati dai cristiani, e che fossero riconoscibili dall'abbigliamento. Persecuzioni che continuarono ad ogni evento negativo: c'era la carestia? colpa degli ebrei. Durante la rivoluzione francese c'erano i nemici interni? Aristocratici ed ebrei (anche se in minima parte). In Russia andava male la produzione agricola? Colpa degli ebrei. La guerra andava male? Sempre colpa degli ebrei. La cosa si acuì con la crisi di fine secolo nel XIX secolo: la fine della Belle Epoque, i moti anarchici, i disordini sociali, l'insoddisfazione delle classi meno abbienti si sfogarono spesso contro gli ebrei, specialmente da quando alcuni di loro erano diventati potenti banchieri e prestavano i soldi agli stati per farsi la guerra tra di loro. C'era la bancarotta dello stato? Colpa degli strozzini ebrei! Dopo la 1a guerra mondiale poi la situazione degenerò: in quasi tutti gli stati europei gli ebrei erano visti con molta diffidenza, erano perseguitati, non avevano diritti civili come gli altri. Anche la democratica Francia o il Belgio rendevano la vita dura agli ebrei. Ecco perché il Nazismo ebbe vita facile nel perseguitarli.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Perchè rompevano i maroni a tutti.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 anno fa

    Non c'è un motivo. Solo perché le persone avevano bisogno di un capro espiatorio. Molti sopravvissuti tutt'oggi si ricordano quei momenti traumatici di tutto ciò che hanno subito da bambini chiedendosi "perché tutto questo succede a me? Che ho fatto per meritarmi questo?" E la risposta non è mai stata trovata, perché non esiste. Comunque ai giorni d'oggi il razzismo è diminuito ma continua ad esserci. Noi dobbiamo combattere per fare in modo che ognuno possa essere se stesso, avere una sua religione, una sua sessualità e un suo colore della pelle. Perché, come dice Einstein, esiste solo una razza: quella umana.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 anno fa

    Perchè sono dotati di un'intelligenza superiore. Questo bisogna ammetterlo. Quasi tutti i grandi geni della storia sono ebrei.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 anno fa

    Vedi questa è la tipica domanda che se potessi leggere la Bibbia nella lingua originale avresti la risposta.

    Genesi 32

    28 - Allora quegli disse: «Il tuo nome non sarà più Giacobbe, ma Israele, poiché tu hai lottato con DIO e con gli uomini, ed hai vinto».

    Il problema è che la PAROLA ISRAELE =

    ISRA = combatterai - tempo futuro !

    ELE = D-O

    Quindi le persecuzioni hanno un segreto. Tutti nella storia hanno provato a sterminare gli ebrei:

    Babilonesi (distrutto il primo Tempio e forzato l'emigrazione del popolo dalla terra di Israele)

    Persiani (Leggi nella Bibbia il libro di Esther)

    Romani (distrutto il secondo Tempio e forzato l'emigrazione del popolo dalla terra di Israele, a Roma ancora oggi c'è l'Arco di Tito)

    Inquisizione ' qui si possono parlare di migliaia di torture ma quella più grossa 1492 cacciata degli Ebrei dalla Spagna

    Fino a oggi

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 anno fa

    perchè scassano le balle e si intromettono sempre negli affari e questioni altrui

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 anno fa

    Anche i non ebrei

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 anno fa

    Se apri la Bibbia ci troverai la descrizione, scritta da ebrei, delle tante volte che hanno sterminato, con autentiche "pulizie etniche", intere popolazioni, per impossessarsi delle loro città, dei loro territori, dei loro beni.

    Solo a Gerico "migliaia di uomini, donne, anziani, bambini e persino quadrupedi domestici furono passati a fil di spada", ma salvarono con tutti gli onori la prostituta Raab, che aveva aiutato le loro spie a penetrare in città.

    In un altro caso, prima di sterminare la popolazione, hanno scelto e portato via 500 vergini, per i loro sollazzi.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 anno fa

    Perché si riteneva detenessero la ricchezza

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 anno fa

    Non so, ma non posso scordare ciò che fecero al Cristo e il loro urlo: 'Il suo sangue ricada su di noi e sopra i nostri figli'. Sono parole dure. E come le benedizioni si protraggono nel tempo, questa non era proprio una benedizione. E comunque gli ebrei avevano ucciso anche gli altri profeti.

    Cito Luca 13, 34-

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.