Anonimo
Anonimo ha chiesto in SportSport - Altro · 7 mesi fa

AUMENTO MASSA MUSCOLARE IN IPOCALORICA?

Premetto, sono un novizio che si è appassionato molto velocemente al bodybuilding con 0 esperienza sul campo (vado in palestra da meno di 5 mesi) ma a cui piace molto informarsi su internet per migliorarsi.

E praticamente assodato che in ipocalorica i processi anabolici siano praticamente azzerati, ma ho anche sentito spesso dire che i novellini come me, poichè più suscettibili a stimoli con sovraccarichi, potrebbero essere in grado di aumentare i volumi (o quantomeno di mantenerli) anche senza mangiare come degli orsi. Vero o falso?

1 risposta

Classificazione
  • 7 mesi fa
    Migliore risposta

    L'effetto "lievitazione" muscolare è più facile in alcuni biotipi (mesomorfi e endomorfi normolinei e brevilinei) a causa della bassa resa neurale muscolare iniziale.

    In pratica alcuni principianti potrebbero anche permettersi di allenarsi tutti i giorni e persino allenando lo stesso muscolo ogni giorno nei primi mesi (la parola mesi è da prendere con le pinze perchè dipende da quanto passa prima di entrare in superallenamento)

    I muscoli mai allenati hanno una capacità adattativa e reattiva ben maggiore rispetto a muscoli di chi si allena da anni e fatica a aumentare anche di 1Kg all'anno di massa magra, un principiante se seguito da un professionista può anche aumentare dai 10 ai 15Kg di massa magra in un anno (sempre dipendendo però dal biotipo e dalla genetica individuali)

    Rimane però il problema del significato della parola "alimentazione ipocalorica"...perchè privarsi delle calorie se proprio i tessuti muscolari consumano calorie in allenamento?

    Una restrizione calorica ha senso se si è sovrappeso e è necessario evitare di ingrassare ulteriormente anche allenandosi.

    Dato che i muscoli consumano glicogeno (il glucosio stoccato sia nelle fibre muscolari sia usato dal cervello sia immagazzinato nel fegato come riserva energetica) bisogna saper calcolare il proprio IMC per estrapolare appunto il metabolismo basale e quello lavorativo per ottenere il fabbisogno metabolico totale in calorie e le percentuali di massa adiposa, massa magra e acqua intracellulare oltre a quella extracellulare.

    Sapendo ad esempio che il nostro metabolismo basale è di 2000 calorie mentre quello lavorativo è di 600 dovremo ingerire ogni giorno come minimo 2600 calorie suddivise in 5 pasti, nei quali sia compreso il 65/70% di carboidrati, il 20/25% di proteine e il 10% di grassi.

    Introdurre meno di queste quantità porta dopo qualche settimana a depauperare le fibre muscolari di glicogeno e ad avere prestazioni in allenamento sempre peggiori.

    A dire la verità quelli che si possono permettere di ridurre molto i carboidrati (anche perchè li riempirebbero d'acqua extracellulare appannandone i dettagli muscolari) sono proprio i bombati.

    Chi usa steroidi deve fare conto con la ritenzione idrica causata appunto dagli steroidi stessi e se non vuole diventare un pallone liscio deve ridurre drasticamente il consumo di carboidrati MA deve tenere alte quote di proteine e acidi grassi mono e polinsaturi perchè proprio da queste due fonti estrapolerà il glucosio (attraverso un differente processo metabolico nel ciclo di Krebs che si attiva in carenza di carboidrati).

    In questo caso un "natural" ingrasserebbe mentre l'aumento della sintesi proteica indotto dagli steroidi permette ai bombati di mangiare quantità elevate di alimenti proteici (NON di ogni tipo ovviamente) e utilizzarne una parte come fonte energetica per i muscoli.

    La fornace metabolica non ammette errori: se si mangiano le dosi corrette di calorie si mantiene il peso corporeo, se si mangiano più calorie oltre a quelle del metabolismo lavorativo si inizia ad ingrassare e se si mangiano poche calorie si autocannibalizzano i muscoli che si smantellano da soli per produrre l'energia mancante (glicogenolisi in virtù della gluconeogenesi)

    Resta comunque il fatto che un principiante generalmente normolineo mesomorfo e con un'ottima genetica lieviterà piuttosto facilmente nei primi mesi di allenamento senza dover tanto fare caso a quello che mangia.

    Ciao

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.