Daniele ha chiesto in Matematica e scienzeFisica · 1 anno fa

Il potere dell' osservazione in fisica quantistica... vero o falso?

Sono un ragazzo di 16 anni e mi sono fatto incuriosire dalla fisica quantistica. Devo ammettere che alcune cose che ho letto mi sembrano fantascienza allo stato puro... avrei quindi due domande:

- in cosa consistono le basi della fisica quantistica( c' è un sito che posso consultare con la certezza che sia una fonte affidabile?)

-Su un sito ho letto che se si lancia un sasso contro un vetro senza osservare l' impatto questo si frantuma in pezzi uguali come se fosse colpito da un' onda sonora; se invece lo si osserva, il sasso colpisce il vetro provocandone semplicemente un "buco". Mi sembra leggermente assurda come cosa ma nel caso fosse vera potrebbe aprire un mondo al potere dell' osservazione che può infierire con il normale funzionamento delle leggi della fisica... (Per questo motivo continuo a pensare che sia assurdo.)

Vi ringrazio in anticipo,

chi non sa rispondere può anche lasciare una propria considerazione in merito!

2 risposte

Classificazione
  • Luca
    Lv 6
    1 anno fa
    Risposta preferita

    "in cosa consistono le basi della fisica quantistica( c' è un sito che posso consultare con la certezza che sia una fonte affidabile?)"

    Non so bene a cosa ti riferisci con questo, ma la meccanica (si parla quasi sempre si meccanica quantistica, non fisica quantistica) quantistica è una teoria fisica ormai parecchio vecchia, ha quasi 100 anni. La matematica che ci sta dietro è abbastanza avanzata (serve almeno un anno di università per sperare di capirci qualcosa), ma a volte un'introduzione semplice si trova anche nei testi di fisica del liceo.

    Non saprei consigliarti nessun testo specifico sulle basi, almeno non finchè non chiarisci meglio cosa intendi, comunque se sai l'inglese è pieno zeppo di buone introduzioni su youtube, ma si trovano anche moltissimi libri divulgativi sull'argomento.

    "Su un sito ho letto che se si lancia un sasso contro un vetro senza osservare l' impatto questo si frantuma in pezzi uguali come se fosse colpito da un' onda sonora; se invece lo si osserva, il sasso colpisce il vetro provocandone semplicemente un "buco". Mi sembra leggermente assurda come cosa ma nel caso fosse vera potrebbe aprire un mondo al potere dell' osservazione che può infierire con il normale funzionamento delle leggi della fisica... (Per questo motivo continuo a pensare che sia assurdo.) "

    Questo è quasi completamente sbagliato. Ci sono 2 punti fondamentali da capire:

    1) Non so dove tu abbia preso questo esempio, ma l'intento era chiaramente quello di dare una spiegazione molto semplificata. Un sasso rompe il vetro allo stesso modo, sia che ci sia qualcuno a guardarlo, sia che non ci sia, non cambia nulla. Questa stessa cosa però NON vale per oggetti microscopici (grosso modo dalle piccole molecole in giù, quindi atomi e particelle elementari): gli oggetti a livello atomico, che sono l'oggetto di studio della meccanica quantistica, si comportano in maniera diversa a seconda che ci sia o meno un'osservatore. Un esempio famoso è l'esperimento della doppia fendidura fatta con elettroni: se fai attraversare un elettrone alla volta una barriera con doppia fenditura SENZA controllare in quale fenditura passa, si forma sullo schermo un pattern d'interferenza, tipico delle onde (quindi l'elettrone si comporta come un'onda se non controlli dove si muove, e come sai le onde tendono a sparpagliarsi in ogni direzione). Se invece metti un sensore sulle due fenditure e controlli meglio precisamente dove sta passando l'elettrone, invece di una figura d'interferenza sullo schermo si formano due "macchie" nere, una per ogni fessura. In questo caso l'elettrone s'è comportato come una particella, non come un'onda. Sostanzialmente l'elettrone s'è comportato in maniera diversa in base alla presenza o meno del sensore sulla fessura, questo processo di mettere un sensore in fisica si chiama "osservare" o misuare.

    2) In molti articoli di meccanica quantistica leggerai la parola "osservatore" o "osservabile". Con osservatore in meccanica quantistica NON si intende che deve esserci una persona in carne ed ossa che "guarda" il fenomeno. Con osservatore si intende un qualunque sistema macroscopico (un sensore, un contatore Gaiger, etc...) che interagisce con il sistema quantistico e fa sì che questo si comporti in maniera "diversa" (come visto nel punto 1). Nell'esempio del sasso, che come abbiamo visto era solo un esempio per spiegare come si comportavano le particelle a livello atomico (i sassi non fanno cose strane), sembra che sia necessario un osservatore "umano, fisicamente presente", ma appunto questo non è corretto.

    Purtroppo la meccanica quantistica è un argomento che piace a tanta altra gente, ma c'è anche tanta gente che:

    1) parla senza sapere o senza aver capito;

    2) cerca volutamente di raccontare balle per farti comprare i suoi libri, farti leggere le sue cose, etc...

    bisogna stare molto attenti alle fonti quando si cercano cose sulla meccanica quantistica sul web.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Nick
    Lv 7
    1 anno fa

    devi studiarla a u livello più pronfondo, la smeplice divulgazione non ti dà elementi validi per capirla bene e poterne discutere... se ti pare strana infatti vuol dire che non l hai capita, anche perchè quella funziona, il computer che stai usando funziona proprio con quei principi, non con altri

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.