Ghostface ha chiesto in Arte e culturaStoria · 6 mesi fa

Gabriele d'Annunzio era fascista?

8 risposte

Classificazione
  • Beavis
    Lv 7
    6 mesi fa
    Migliore risposta

    E' annoverato tra gli scrittori destrofili, infatti nelle scuole pubbliche italiane viene usualmente infangato in tutte le maniere possibili. In realtà però ebbe pessimi rapporti con Mussolini che di fatto lo imprigionò nella sua casa di Gardone. E' passata alla storia la visita che mussolini gli fece proprio a casa sua, in occasione della quale d'Annunzio lo fece aspettare ORE prima di riceverlo...sai che smacco che fu.

    Ad ogni modo le persone non necessariamente devono essere classificate di destra/sinistra/su/giù ecc ecc, impariamo ad aprrezzare ciò che hanno da condividere!

  • 6 mesi fa

    Nazionalista.

  • 6 mesi fa

    Gabriele D'Annunzio era il Vate. Era il Reggente del Carnaro, l'eroe di guerra che con un manipolo di arditi aveva conquistato Fiume, che aveva sorvolato Vienna lanciandovi volantini, e non bombe, e aveva partecipato alla Beffa di Buccari contro la flotta austroungarica. D'Annunzio fu il modello cui si ispirò Mussolini. Ma D'Annunzio era uno scrittore e un esteta, non uno statista, non possedeva le capacità politiche di Mussolini, che però ne temeva la popolarità e seppe blandirlo pagandone gli ingenti debiti e pubblicando, a spese dello Stato, l'opera omnia del Vate. Negli ultimi anni della sua vita, D'Annunzio si avvicinò al fascismo, ma conservando sempre autonomia di giudizio.

  • 6 mesi fa

    Era il Berlusconi della letteratura!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 6 mesi fa

    Ovvio

  • Anonimo
    6 mesi fa

    già

  • Anonimo
    6 mesi fa

    certo che sì

  • Fino al midollo!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.