Perché alcune persone pensano che io sia autistico?

Sono troppi anni che cerco di comprendere per quale motivo alcune persone (tra cui anche qualche mio amico) pensano che io abbia una leggera forma di autismo. Mi rendo conto di avere alcune caratteristiche che mi rendono leggermente "diverso" dalla massa: sono un ragazzo un po' timido nel conoscere... visualizza altro Sono troppi anni che cerco di comprendere per quale motivo alcune persone (tra cui anche qualche mio amico) pensano che io abbia una leggera forma di autismo. Mi rendo conto di avere alcune caratteristiche che mi rendono leggermente "diverso" dalla massa: sono un ragazzo un po' timido nel conoscere nuova gente ,anche se appena mi sblocco divento un insopportabile logorroico; sono capace di svolgere mentalmente calcoli aritmetici (anche se, a differenza di molti che lo fanno, utilizzo un metodo logico e razionale, e sono capace di spiegare il procedimento), e la gente subito mi associa a Rain Man, o i più ignoranti a Michele di Emigratis. In più, ho 26 anni, sono ancora vergine e non ho mai avuto una ragazza (tranne una piccola storiella in seconda media), nonostante ciò provo a pieno pulsioni sessuali ed ho avuto molte cotte.
Il punto è che, da qui ad attribuirmi un qualcosa di così grosso ne passa di acqua sotto i ponti, ed oltre le suddette piccolezze non credo di avere sintomi riconducibili ad una qualsiasi forma di autismo (il saper fare i calcoli non per forza è collegato a ciò). Inoltre mio padre è medico e credo sarebbe stato il primo ad avere sospetti se così fosse.
Sono stanco di essere definito come ciò che non sono, nonostante non sia un qualcosa di negativo, mi da semplicemente fastidio che le persone dicano e soprattutto pensino falsità su di me.
Come posso far capire loro che stanno utilizzando il termine AUTISTICO a sproposito?
Aggiorna: PS: Il non essere mai stato fidanzato è dovuto all'aver avuto genitori separati per ben 5 anni (dopo 2 di litigi continui, fortunatamente si sono rimessi insieme da ben 10 anni) nel bel mezzo dell'adolescenza; ciò mi ha causato un piccolo trauma che mi ha fatto avere paura dell'amore. Inoltre, mia madre... visualizza altro PS: Il non essere mai stato fidanzato è dovuto all'aver avuto genitori separati per ben 5 anni (dopo 2 di litigi continui, fortunatamente si sono rimessi insieme da ben 10 anni) nel bel mezzo dell'adolescenza; ciò mi ha causato un piccolo trauma che mi ha fatto avere paura dell'amore. Inoltre, mia madre anziché rivolgersi ad uno psicologo, ha preferito fare sedute da un sacerdote (trascinando anche me), il quale mi ha inculcato idee religiose che hanno represso ogni approccio alla sessualità.
4 risposte 4