Perché alcuni atei dichiarano che Dio, di qualsiasi culto, sia un essere materiale? Quando per le religioni monoteiste Dio è trascendente?

Aggiorna: Ho posto male la domanda. Mi riferivo al pensiero di un utente che scrive Il vero Ateismo è NON VENERAZIONE (invece di NON CREDENZA) delle cosiddette divinità! Cioè l’Ateo (“A” maiuscola) ha capito che il dio cattolico è un oggetto reale (tipo il fiume Nilo per gli antichi egizi) e non nega l’esistenza... visualizza altro Ho posto male la domanda.
Mi riferivo al pensiero di un utente che scrive
Il vero Ateismo è NON VENERAZIONE (invece di NON CREDENZA) delle cosiddette divinità! Cioè l’Ateo (“A” maiuscola) ha capito che il dio cattolico è un oggetto reale (tipo il fiume Nilo per gli antichi egizi) e non nega l’esistenza materialistica di quel dio … bensì cerca di smontarne il CULTO!

Non ho intento polemico con l’utente, solo trovo incomprensibile il suo punto di vista, quindi cerco una spiegazione
Aggiorna 2: Forse Atem mi ha fatto comprendere, il succo del discorso è
Dio non esiste che come concetto, È una elaborazione del pensiero umano, non esiste né nel mondo materiale e nemmeno esiste nel mondo metafisico. Chi crede a Dio lo fa perché crede al pensiero altrui.
Giusto Antonio Scalzo?
Aggiorna 3: Bene, vedo che la discussione si è fatta interessante, a parte alcune risposte rozze e altre che nulla dicono, alcune risposte e commenti dimostrano interesse per la questione.
11 risposte 11