Anonimo
Anonimo ha chiesto in Computer e InternetProgrammazione e Design · 6 mesi fa

Come imparare la programmazione in linguaggio JAVA? Come avete fatto per impararlo ed in quanto tempo?

2 risposte

Classificazione
  • exProf
    Lv 7
    6 mesi fa
    Migliore risposta

    ALLA FACCIA DELLA SINTESI, SEI STATA BRAVISSIMA!

    In appena 105 battute per sedici parole (nove significative e sette di struttura) sei riuscita a porre una quantità di quesiti davvero imponente.

    Se hai la pazienza di seguirmi, cerco di levarti ogni incertezza.

    ------------------------------

    Anzitutto una precisazione che quasi mai viene posta in evidenza.

    "imparare la programmazione" riguarda solo l'ISTRUZIONE, è come studiare Letteratura o Filosofia o Scienze Naturali.

    "imparare il linguaggio X" riguarda solo l'ADDESTRAMENTO, è come studiare Educazione Fisica o Disegno Ornato o Reparti d'Aggiustaggio.

    ------------------------------

    Per "imparare la programmazione" si deve essere capaci di saper guardare agli stessi fatti e agli stessi dati da più di un punto di vista, di saper cogliere i collegamenti e le somiglianze, di saper adattare le procedure risolutive studiate per una classe di problemi a problemi differenti. Ovviamente si dev'essere in primo luogo capaci di studiare intensamente, per molto tempo di seguito, con concentrazione e rapidità: più o meno come per studiare Latino, Greco, Analisi Matematica.

    Ci sono ottimi libri da usare come guida e quasi tutti hanno nel titolo "Algoritmi" e/o "Strutture di Dati" e, assai spesso, tutt'e due.

    A parte i libri, è importante trovare un buon Maestro: un Professore non basta.

    Io in più di trent'anni ho insegnato a un migliaio d'alunni e sono stato (ahimè!) solo un Professore quasi per tutti. Per una dozzina che erano allievi e non solo alunni sono stato un maestro. Alla fine tutti sapevano programmare, ma meno di cinquanta hanno "imparato" a programmare.

    Antiche statistiche su test attitudinali dicevano che fra i giovanissimi laureati italiani (da 21 a 23 anni) circa il 90% era inadatto alla programmazione; dopo cinquant'anni la percentuale sarà diminuita, ma non di tanto.

    In questa fase d'apprendimento è d'importanza essenziale il sistema di programmazione che si usa per le prove, che servono a chiunque: mi duole dirtelo, ma Java non è assolutamente adatto.

    Come scrisse, già nel 1975, uno dei più grandi programmatori mai vissuti «Circa il linguaggio da usare: è impossibile temperare una matita con un'ascia smussata. E' egualmente vano tentare invece di farlo con dieci asce smussate.» ed anche «La programmazione è uno dei rami più difficili della matematica applicata; i matematici meno dotati è meglio che restino matematici puri.»

    http://www.cs.virginia.edu/~evans/cs655/readings/e...

    A QUESTO PUNTO DEVO DARTI UNA NOTIZIA DELUDENTE

    Mentre sono sicuro che non sia Java il linguaggio da usare per iniziare il tuo apprendimento della programmazione, non sono in grado di dirti quale lo sia PERCHE' NON TI CONOSCO.

    Solo la persona che sceglierai come Maestro te lo potrà consigliare e solo dopo aver visto il tuo modo di risolvere con carta, penna e tanta pazienza i primi 30/50 problemi che t'avrà assegnato.

    ==============================

    Una persona che sappia programmare (anche quando è troppo presto per dire se stia imparando o solo facendo il lavoro assegnatole) è in grado d'imparare un nuovo sistema di programmazione (linguaggio, documentazione, librerie, ambiente d'uso, libri scientifici, scolastici e/o divulgativi) in tempi adeguati all'imponenza del sistema e all'urgenza dei compiti per cui deve usarlo.

    Per facilitare quest'avvio abbassando la pendenza delle curve d'apprendimento ci sono tutta una categoria di testi appositi

    http://www.python.it/doc/Howtothink/Howtothink-htm...

    http://www.python.it/doc/Howtothink/HowToThink_ITA...

    http://www.amazon.it/Thinking-Java-1-Bruce-Eckel/d...

    http://www.python.it/doc/libri/

    ==============================

    Sugli ultimi due punti me la cavo facilmente perché la risposta è la medesima che ti darà qualunque persona seria.

    ---------------

    "Come avete fatto per impararlo?"

    S'impara a programmare studiando e programmando.

    S'impara la letteratura greca studiando e leggendo letteratura greca.

    S'impara il calcolo integrale studiando e calcolando integrali.

    S'impara qualunque cosa per cui valga la pena di usare il verbo imparare ("arma fine di muondooo!") studiandola e praticandola.

    ---------------

    "ed in quanto tempo?"

    Non esiste un istante finale in cui si possa dire "Ormai non ho più nulla da imparare: so tutto!" altrimenti le pubblicazioni universitarie di ricerca non avrebbero motivo d'esistere se non per le scienze in via di sviluppo.

    Ogni anno invece escono articoli sull'antico Egitto o sull'antica Cina o sui manufatti preistorici o su tanti altri argomenti che sembrerebbero più che conclusi.

    Finché si continua a studiare, si può continuare a imparare.

    ==============================

    Ti ho levato ogni incertezza?

    Nooo? Anzi, ne ne ho instillato delle altre?

    Brava!

    Si vede che le mie noterelle non solo le hai lette e capite, ma le hai anche comprese.

  • Anonimo
    6 mesi fa

    Te le do io in sole 2 righe le certezze che non ti ha dato @exProf.

    Non hai ancora iniziato, non sai neppure di cosa parli e la tua più grande preoccupazione è sapere quanto tempo serve per archiviare il "problema"? Lascia perdere, con questo atteggiamento non andrai da nessuna parte.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.