volare dal suolo mercuriano al suolo lunare con un unica astronave a pannelli fotovoltaici?

potrebbe essere possibile tra qualche anno?

non so, sfruttando la propulsione ionica o trovando altre soluzioni.

Aggiornamento:

io pensavo a dei ciclotroni/sincrotoni leggeri per la propulsione ionica.

non si scherza con queste tecnologie in quanto sono capaci di portare particelle cariche a 1/10 della velocità luce!! non sono noccioline.

Aggiornamento 2:

per l'atterraggio basterebbe del vapore ad alta pressione.

con una pressione a 100 bar per mq ho una forza di 10e6 di Newton che sulla terra equilibra una massa soggetta alla forza peso di mille tonnellate, che diventano 6 mila circa sulla luna ecc...

6 risposte

Classificazione
  • 4 mesi fa

    Riepilogo, controdeducendo una lunga sequenza di errori che @Anonimo (Planezio Pietro sesquiossidodip con assoluta certezza, detto anche il pelaton di Quinto) ha scritto nella sua risposta.

    I razzi ad uso spaziale possono solo decollare dalla Terra ma non atterrare sulla superficie dei pianeti.

    Al loro posto si usano sonde (come lo fu Rosetta) che nella maggioranza di casi si sfracellano all'impatto per difetti ai propulsori, per errori di progettazione, per problemi di limitazione tecnologica delle attuali competenze aerospaziali umane.

    I razzi possono solo decollare dalla Terra con le appropriate basi di lancio.

    Non possono atterrare (salvo il farli precipitare per inerzia e forza gravitazionale) e non possono ripartire.

    La storia falsata delle missioni Apollo vede fallimenti clamorosi nell'utilizzo dei LEM (il LEM che venne messo a Bordo del Saturn (della Missione Apollo 11) non era nemmeno stato collaudato per timore che precipitasse, per timore che un crash avrebbe imposto un rinvio della Missione e per timore che si sfracellasse sulle piste di collaudo NASA (sotto l'occhio vigile delle macchine da presa e telecamere, sempre presenti in quel periodo).

    Oggi, come 50 anni fa, l'approdo ai pianeti è possibile solo facendo orbitare la sonda madre intorno al pianeta e inviando un LEM verso la superficie del medesimo.

    Purtroppo i LEM non funzionavano mezzo secolo fa, non funzionano nemmeno oggi e la tecnologia non è più implementabile con i dispositivi digitali oggi disponibili (NASA abbandono' i LEM dal lontano 1972 relegandoli a puro mito falsificato della storia nel museo NASA). Una tecnologia che funziona non viene abbandonata ma perfezionata nel tempo (cosa che NASA non fece per il fallimento formale delle sue missioni dove si simulava un viaggio sulla Luna al posto di praticarlo).

    Rimorchiare un missile con una vela solare è ridicolo.

    Semplicemente non è possibile che la quantità di moto impressa dalla membrana elettrostatica delle vele solari (sollecitata dalla carica di elettroni e protoni) sia sufficiente a trainare un missile aerospaziale. Entrambi non si muoverebbero di 1 mm.

    Complimenti per la grande competenza degli operatori stipendiati dello staff di Yahoo.

    Domande e risposte che sono idonee per l'Asilo Mariuccia.

    Comunque miglioriamo.

    Mesi fa la stessa domanda con il propulsore ad antimateria ed una vagonata di fesserie, una peggio dell'altra.

    Bè, considerando che l'autore di domanda e risposta non ha conseguito nemmeno l'avviamento commerciale di terza media nel lontano 1948... il livello è questo.

    Suggerisco di ritornare a cucinare la Salsa Genovese (pesto).

    A ciascuno il mestiere che si merita !

  • 4 mesi fa

    @Anonimo (difeso ad oltranza da Planezio ergo il medesimo).

    Ci illumineresti riguardo a tencologie NASA che oggi permettono di infilarsi in un razzo, fare la crociera verso Mercurio, atterrare, ripartire con lo stesso razzo, andare sulla Luna, atterrare, ripartire. Quali tecnologie NASA sono disponibili per rimorchiare con una vela solare da qualche kg, migliaia di tonnellate di missile vettore ? Considerando le tue reazioni imbestialite alle critiche, Planezio (sesquiossidodip e anonimo) puoi linkare queste fantascientifiche tecnologie o spiegarcele (non eri un tuttologo multlaureato)?

    Raccontare balle sei bravo, dimostra di essere l'uomo di scienza e tecnologia che da 30 anni vanti d'essere, da 20 nei social, da 13 in Yahoo.

    Di te ridono tutti e la sezione è disertata da qualsiasi tuo ammiratore.

    Viceversa è popolata da persone che sono state insultate, offese, diffamate, umiliate, denigrate, minacciate e altro ancora.

    Se fossimo in uno Stato normale, un dipendente partner e collaboratore di Yahoo che diffama e insulta nelle funzioni di lavoro per le quali viene pagato e per le quali sovente froda e ancor piu' di sovente pubblicizza la sua schifezza di corsi universitari e conferenze... bè eri licenziato in tronco e pieno di processi e condanne anche al terzo grado.

    Fai ridere tutti, senza dubbio, nel contempo la gente ti odia per la personalità malvagia e violenta che ti distingue (sorvoliamo sulle baggianate di autopremiazioni).

    Sei il classico raccomandato al servizio dei potenti per f0ttere il prossimo.

    Forte con i deboli, debole con i forti.

    Hai sbagliato mestiere.

    Dovevi indossare la divisa (dicono che eri informatore DIGOS) e commettere reati da impunito (come di fatto avviene grazie alla magistratura italiana ed alla polizia giudiziaria che si fa in 4 per proteggerti e depistare qualsiasi indagine).

    Saluti.

    Ovviamente se ci spieghi le tecnologie che hai meravigliosamente esposto con @Anonimo potresti riabilitare la dignità che hai totalmente perso da quando delinqui in rete (convincendo anche altri colleghi a farlo e compiere reati per dare parvenza di supporto e credito).

  • 4 mesi fa

    Perchè sprecare tempo, soldi e risorse per andare da Mercurio alla Luna ?

  • Anonimo
    4 mesi fa

    Anche 10 astronavi, perché una sola?

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    4 mesi fa

    Per quanto riguarda il decollo e l'atterraggio temo che sarai costretto a usare dei razzi, altrimenti non riusciresti a sollevarti e il tuo atterraggio sarebbe quasi come precipitare.

    Per quanto riguarda la fase di crociera, invece, credo che non avresti problemi: penso che con una vela solare ci riusciresti certamente.

    Il fotovoltaico ti serve a produrre elettricità, che è sicuramente utilissima per i sistemi interni dell'astronave, ma per la propulsione devi gettare della massa dietro di te.

    La costante solare all'altezza dell'orbita di Mercurio è 7 volte quella che si ha all'orbita terrestre (9228 W/m2 contro 1353 W/m2) quindi l'energia disponibile non ti manca di certo.

    Come hai scritto nella domanda l'elettricità la potresti usare per alimentare un propulsore ionico che emette particelle cariche prese da un serbatoio dell'astronave anche se, forse, a questo punto è più efficiente la vela solare, dato che potresti usare i pannelli come vela (e ottenere energia) e lasciarti spingere dalle particelle del vento solare senza la necessità del serbatoio a bordo.

  • 4 mesi fa

    Voglio elogiare pubblicamente il criceto:

    Un impegno simile merita ammirazione incondizionata.

    Battersi per anni senza ottenere nessun risultato, senza riuscire a farsi un amico, un fiancheggiatore, niente, dovendosi di continuo inventare false identità per far credere di avere sostenitori, pur sapendo benissimo che ormai tutti ridono di lui, richiede una forza morale che pochi hanno.

    Omaggio alla buona volontà.

    • Gabriele
      Lv 7
      4 mesi faSegnala

      Pensare che perfino il papà è scappato di casa.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.