Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 8 mesi fa

Allora, Mauro Biglino ha ragione?

La Bibbia non è un libro sacro e non parla di Dio, ma dei tanti Elohim (extraterrestri) che con l'uso dell'ingegneria genetica crearono la razza umana col solo scopo di usarla come una sorta di servitori

Aggiornamento:

Comunque ho detto Bibbia perché riferito a Biglino, ma da quello che ho capito in tutte le civiltà antiche del pianeta sono presenti questi "esseri" al quanto similari, ma con nomi diversi. Quando le coincidenze sono tante finiscono per fare una prova o mi sbaglio?

10 risposte

Classificazione
  • S.P.
    Lv 6
    8 mesi fa
    Migliore risposta

    Mauro Biglino ha avuto il coraggio di dire ciò che va affermando con le sue traduzioni <letterali> dei testi biblici di cui è formato il V.T. , ha scoperto così che la Bibbia non parla di Dio, ma ci racconta gli avvenimenti di un popolo che è stato sottomesso dalla casta sacerdotale alla <ubbidienza cieca> verso un tizio chiamato YHWH, uno dei capi degli Elohim venuti sulla terra da chissà dove... Un Alieno, ritenuto Dio da quei popoli primitivi, agli albori della civiltà, pastori del deserto....YHWH si comporta con gli stessi sentimenti degli umani, manifestando verso gli umani, a seconda dei casi: odio, vendetta, distruzione, uccisioni, ira... verso chi non ubbidisce ai suoi ordini o <comandamenti>...oltre che a creare conflitti e guerre verso gli altri popoli confinanti con il suo, da Lui definito : unico <Popolo Eletto > in quanto sottoposto ad <ubbidienza cieca > nei suoi confronti ad opera della casta sacerdotale a cui YHWH ha concesso molti privilegi imponendo loro un patto di sottomissione assoluta alla sua legge in cambio di terra non data, ma promessa, ....Usando lo stesso "popolo eletto" a darsi da fare con le armi per riuscire a sottrarre le terre agli altri popoli vicini o confinanti dopo interminabili guerre e stragi...

    Se questo è un concetto di Dio voluto da quella casta sacerdotale....Allora siamo ben lontani da ciò che è il <VERO> concetto di Dio.....In questo Biglino ha ragione da vendere !!!

    Biglino ha fatto aprire gli occhi e la mente a molti ....e soprattutto li ha fatto riflettere a non dover credere più per "oro colato" tutto quello che i teologi hanno diffuso nei secoli...al solo vantaggio del loro potere temporale.

    La Verità fa male anche a chi la scopre dopo secoli e secoli di menzogne e allegorie imbastite dai teologi.....L' importante è arrivare a comprenderla con consapevolezza, giacché essa ci rende veramente liberi.

    Consiglio a tutti di rileggere la Bibbia, in special modo il V.T. assieme ai testi pubblicati da Biglino . Non occorre essere teologi o esegeti ..... Basta leggere la Bibbia del V.T. per come è realmente scritta <letteralmente> così come lo si fa normalmente per un qualsiasi libro ....Anche un bimbo se ne accorge giacché < quando un re è nudo è nudo > lo si vede chiaramente e non sono sufficienti, ne metafore o allegorie a coprilo, o le astuzie letterarie delle varie chiavi di lettura usate dai sapientoni teologi che con paroloni e con collegamenti arbitrari hanno tentato maldestramente per secoli di coprire < la nudità del re.>..

    C'è da dire che il N.T. non ha nulla a che vedere con l' A.T. non esiste nessuna continuità...... Esso è stato forzatamente aggiunto di seguito all' A.T. tra il V ed il VI secolo dalla nuova casta sacerdotale emersa dai concili voluti e presieduti dagli imperatori romani che hanno favorito il consolidamento di una unica dottrina religiosa di quel cristianesimo paolino conforme all' idea dell' impero.... a partire da Costantino in poi.

    Sta di fatto che il " dio " dell' A.T. nella figura dell' Elohim Yahweh non è il Dio Padre che Cristo ci ha insegnato. Yahweh è il dio dei farisei, il dio del fariseo Paolo di Tarso ; è il dio della <legge > degli ordini e dei "comandamenti" basati tutti sul concetto : < occhio per occhio, dente per dente ...> , che Gesù ha sempre ricusato e rifiutato, opponendo ad esso il Dio Vero, il "Padre Nostro" Spirituale e trascendente che non ci ha dato nessun ordine o comandamento se non quello di amarci gli uni agli altri . Il Dio Vero dell' Amore universale per tutti i popoli del creato e non per un solo "popolo eletto".........

    • Lv 6
      8 mesi faSegnala

      E si, Gesù ha lasciato il comandamento dei comandamenti. Quello che eleva l'animale a Essere

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 8 mesi fa

    Partiamo da un presupposto evidente: se la bibbia fosse << oggettivamente >> un libro sacro ... allora (indiscutibilmente, inopinabilmente, matematicamente) per tutti i popoli della terra sarebbe un libro sacro!

    Tuttavia questa ipotesi è da escludere, ogni popolo considera << ciarlatanate >> quello che è << sacro >> per altri e viceversa. E basta pensare al << Corano >>: è un libro sacro per gli islamici, ma è una << oggettiva >> ciarlatanata per tutti i cristiani.

    Dunque la parola << sacro >> può essere così tradotta: << Se io mi sposto e vengo ad abitare dalle tue parti, tu devi rispettare la mie tradizioni anche se sono contrarie alle tue ... altrimenti il mio vero babbo ti mena! >>

    Detto questo Biglino ha ragione! E per quanto riguarda gli alieni ... beh su quella faccenda diciamo che Biglino ci spera un po'.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 8 mesi fa

    sull'ipotesi degli antichi astronauti nella versione sostenuta da mauro biglino sospendo il giudizio, ma sul sistematico lavoro di debunking sulla bibbia compiuto da biglino confermo tutta la mia ammirazione.

    Cito ora una mia risposta premiata come MR da un utente che aveva chiesto quando dio ci avesse detto di essere onnipotente. (Dato che non so per quale motivo tale utente mi aveva bloccato, e quindi io non potevo rispondergli con questo mio indirizzo, sono stato obbligato a usare il mio indirizzo privato che qui non adopero mai, e che per mantenere riservato ho anonimizzato):

    https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20...

    Nella mia risposta si noterà l'ampio utilizzo da parte mia di un argomento bigliniano: quando nella bibbia si parla di elohim, non si parla di yahweh, e viceversa, ovvero elohim e yahweh sono soggetti diversi tra di loro, ed è scorretto il tradizionale tradurli entrambi col termine "dio". Nella mia risposta ho sottolineato che a "creare" il mondo sono stati gli elohim e non yahweh; che a fabbricare l'uomo sono ancora stati gli elohim e non yahweh; e che yahweh entra nella scena biblica soltanto a partire dalla generazione di enos, saltando quindi le generazioni di adamo, eva, caino ed abele.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 mesi fa

    Mauro Biglino racconta un mucchio di cavolate.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 mesi fa

    Biglino ha certamente il merito di aver saputo comunicare i testi biblici al grande pubblico, ponendo in evidenza le incongruenze, gli errori, gli anacronismi, le invenzioni, le fantasie e le brutalità anche a chi era a digiuno di queste letture.

    Tuttavia la sua interpretazione, perché di questo si tratta, cade equamente alla visione religiosa biblica. Mi riferisco al fatto che se Mauro avanza l'accusa (fondata) che i testi biblici presentano troppe falsità per poterci fondare una morale o storia che valga per tutti e che possa essere vera, anche la visione "aliena" presenta le stesse carenze fin dal principio, cioè l'inaffidabilità di un testo falsato, che può voler dire tutto e niente, e la futilità di aggrapparsi alla grammatica per dimostrare che dio è plurale o singolare. Chiaramente rifacendosi ai miti di altre popolazioni, presenta anche la componente politeista, come si evince in genesi.

    Abbiamo constatato che la bibbia è in larga parte inaffidabile? Bene...

    Fonte/i: ...a che scopo presentare una visione extraterrestre se ha le stesse carenze? Oltre all'inaffidabilità dei testi ha anche la mancanza di prove riscontrabili terra terra, a livello archeologico. Detto questo, nutro una grande stima per Mauro, per la sua capacità comunicativa e l'aver saputo trasmettere queste conoscenze a chi non era avvezzo. Dopotutto non è in malafede quando propone una sua visione aliena, bellissima tra l'altro, ed anzi è uno dei pochi che afferma continuamente il magico "secondo me", e questo è importante.
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Prima bisognerebbe dimostrare che:

    1- I fatti scritti nella Bibbia (che storicamente, per la maggior parte dei casi, non hanno fondamento storico ma hanno senso in una ottica simbolica) sono accaduti realmente (nonostante, per dire, tutti gli anacronismi in Genesi).

    2- Che l'intento della Bibbia fosse di raccontare una storia veramente accaduta (cosa che cozza con i generi presenti in quella raccolta di libri) e quindi vada letta letteralmente.

    3- Che questi alieni siano scesi sul pianeta terra (cosa di cui mancano le prove).

    4- Che quei teologi tontarelli di cui parla abbiano fatto un lavoro di fino (anche cambiando per esempio lingue di molto precedenti alla loro lingua ebraica, quali per esempio l'Accadico) ma poi si siano lasciati sfuggire alcuni errori grossolani (tipo lasciare Elohim al plurale dopo aver cambiato tutti i verbi associati ad esso al singolare).

    5- Che l'ebraico non ha certe regole (ad esempio il plurale di astrazione), usate da sempre.

    6- Che certe parole siano da intendere come altre parole solo in alcuni punti (perché se no, per esempio, Kavod sarebbe un po' difficile da interpretare come se fosse Kaved, restando seri e per esempio trovarsi salmi in cui si dice di rendere la navicella a YHWH, di dare navicella al padre e alla madre, oppure quando si dice di fare ad Aronne un vestito che lo esalti in navicella e onore)

    7- Che il punto 2 (ossia che la Bibbia vada letta letteralmente) vale solo in alcuni punti -e quindi il serpente parlante di cui parla la Bibbia se letta in senso letterale, sia invece uno scienziato- e non in altri (e stesso discorso si dovrebbe fare anche con la polisemia della lingua ebraica)

    8- Che Biglino conosca la storia (cosa su cui ho molti dubbi, a sentire le sue conferenze, come per esempio quando confonde Assiri e Sumeri o dice che il regno degli Assiri finì nel 2225 a.C., o quando dice che Celso -notoriamente Pagano- era un Cristiano Eretico).

    9- Che le fonti da cui attinge siano affidabili (tipo il famoso -e ilare- centro europeo per la salute e il cibo, fondato da un tizio che nel curriculum ha scritto di aver abbandonato la scuola a 8 anni)

    10- Che Biglino conosca l'ebraico a livelli accettabili (almeno quanto gli ebraisti che gli danno contro) quando a detta sua ha fatto solo 20-25 lezioni di Ebraico (che è meno di un qualsiasi corso universitario di un anno, comunque insufficiente per conoscere a fondo una lingua) e 8 mesi da autodidatta.*

    Una volta dimostrati questi 10 punti, potremmo parlare di Biglino in modo serio. Per ora resta come tutti gli altri della Paleoastronautica, interessante da sentire per farsi uno o due sogni ad occhi aperti, ma non da prendere sul serio. Oh per carità, gli vanno anche riconosciuti dei meriti come comunicatore... Se non fai caso agli errori grossolani (come citare fonti decontestualizzate per darsi ragione) e alle contraddizioni, non ci si annoia e si rimane rapiti e ammaliati dalla sua dialettica. Inoltre, usare come medium per diffondere le proprie teorie i fumetti, è pressappoco geniale perché consente di usare una comunicazione più leggera e arrivare a un maggior pubblico.

    *No. Non vale la nomina a traduttore interlineare della San Paolo (nomina comunque persa col tempo), dato che la traduzione interlineare non è una carica importante (con tutte le traduzioni interlineari che ho fatto al liceo sul latino, sarei un latinista) dato che per averla gli è bastato scrivere per far notare quello che lui stesso definisce "un errorino", roba di poco conto. E comunque la traduzione interlineare è quella alla Google translate, in cui prendi uno dei vari significati di una parola e lo sostituisci alla parola ignorando il contesto e le regole grammaticali (sarà compito del traduttore fare il resto del lavoro, il traduttore interlineare si limita a snocciolare significati).

    @Le argomentazioni dalla 1 alla 4 e la 6 restano in piedi... e anzi se ne aggiungono altre, come il dimostrare che

    1- gli antichi non potevano avere geni come Erone di Alessandria (primo costruttore di un motore a vapore) e quindi le loro opere più strabilianti sarebbero dovute ad alieni.

    2- questi alieni così tecnologicamente avanzati da affrontare viaggi spaziali avrebbero avuto bieogmo di umani come noi invece che, 0er esempio, macchinari -con meno necessità e più obbedienti-

    3- che questi alieni siano organismi con un funzionamento simile al nostro (per esempio che abbiano un DNA, cosa non così scontata se si pensa che neppure tutti gli organismi terrestri soddisfano questo requisito, ad es. I retrovirus)

    4- che avessero un DNA compatibile col nostro.

    Come vedi troppe cose da dimostrare... più facile accettare le altre teorie (quella scientifica e qjella religiosa) che richiedono .meno premesse non dimostrate o addirittura smentite.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Piero
    Lv 7
    8 mesi fa

    Biglino non è altro che l'ennesimo astrologo, è una delle tante conferme che se non credi in Dio, apri le porte alla superstizione. Intanto il furbetto fa i soldi perchè le sue verità sono ben distribuite un po' su un libro e un po' su altri come si fa nelle saghe di romanzi, ma eccovi l'assaggio:

    La tesi del Dio alieno di Mauro Biglino smontata pezzo per pezzo (pagina 4)

    https://it.aleteia.org/2017/05/09/elohim-mauro-big...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 mesi fa

    Biglino è cmq meglio di Ravasi.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 8 mesi fa

    Ti dico la mia e ti contrasto anche Biglino:

    1) Al 90% la Bibbia non è un libro sacro, ma nemmeno per le imprecisioni di traduzione, ma proprio per il fatto che quello che c’è scritto (fra miti, storie e consigli), non ci vuole niente per un umano, nel scriverlo. Insomma, nell’area mediorientale, la prima civiltà organizzata, quella egizia, sapeva il fatto suo già da prima del 2500 a.C. ... l’essere umano è scemo ma anche molto intelligente.

    2) Forse, la Bibbia parla di più Elohim, considerando un libro dell’antico testamento dove Yahweh è a capo di una riunione. Quel che è certo è che gli Israeliti come popolo, erano politeisti come le altre civiltà canaanee e che hanno scelto uno degli Dèi già presenti in quelle civiltà, come unico loro Dio, solo ad un certo punto della storia. Io credo, volendo parlare di tribù pre-Giacobbe e post-Giacobbe, e volendo dare verità alla storia come plasmata da Dio, che come minimo, già alcune tribù o per meglio dire alcuni uomini scelti di quelle tribù pre-Israeliane (Giacobbe e Israele sono la stessa persona), ovvero i vari patriarchi prima di Giacobbe, abbiano tentato invano di far riconoscere Yahweh non come Dio fra tanti e come meno importante, ma come unico Dio (se è così) e il più importante.

    3) Questi extraterrestri hanno solo tentato di dare una mano ai primati come specie, al massimo. Hanno accelerato e modificato la comparsa dei Sapiens (mai fossero apparsi); al di fuori di questo, non vedo padroni al di fuori della natura delle cose a cui tutti sottostiamo. Le stesse leggi della fisica non possono fare altro per il quale esistono e non ha nemmeno senso pensare verso questo senso.

    Gli unici servitori all’idea “padrone divino” (quando è un male) sono i religiosi: su questo gli extraterrestri hanno fatto un buon lavoro.

    Invece, semmai questi cosiddetti elohim mortali ma longevi millenni, si faranno mai vedere, a che pro venirci a trovare a scopo bellico, se tipo li vedremo fra 1000 anni? Vogliono venire a morire? Ipoteticamente avremo raggiunto i loro livelli di tecnologia e scienza, ma loro quasi sicuramente non saranno migliorati: c’è pur sempre un limite, e te lo dimostrerò con un esempio: volendo rimanere materialistici, cosa ci può essere oltre alla possibilità di impiantarsi l’intero sistema nervoso in una macchina? Vivere tipo eternamente grazie a ciò e usare il cervello direttamente per navigare via internet? Io oltre a questo, rimanendo sempre nel materiale, non vedo altro: e non è un blocco generazionale del tipo che 2000 anni fa non si immaginavano gli smartphone (anche se non ne sarei sicuro: la mente viaggia eccome).

    • Mi sa che tu non conosci la famosa archeologia biblica

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Secondo me l'unica cosa certa della bibbia è che possiamo buttarla nella spazzatura. Salviamo la vita a migliaia di alberi, non stampando altre copie.

    • La prima bibbia non veniva scritta su carta. È l'uomo che dovrebbe "buttarsi" per ciò che fa agli alberi, non la bibbia. E poi alla carta l'albero ci sono migliaia di altre soluzioni , come la carta di canapa, di papiro e altro.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.