Mi fate compagnia con delle barzellette?

10pt a quella che mi strappa un sorriso

2 risposte

Classificazione
  • 1 anno fa
    Risposta preferita

    Quattro cacche stanno giocando a rugby. Arriva una diarrea e chiede :

    - Posso giocare anch'io ?

    - No, mi dispiace : questo è un gioco da duri.

    Un carabiniere e sua moglie decidono di adottare un figlio. Vanno in Cambogia e scelgono un piccolo cambogiano di pochi mesi.

    Tornati in Italia si recano a Napoli, dove ha sede l'Istituto di Lingue Orientali, e chiedono al Direttore di poter frequentare i corsi di lingua Khmer.

    - Come mai ? - chiede il Direttore.

    E il carabiniere :

    - Abbiamo adottato un piccolo cambogiano. Fra poco comincerà a parlare e vorremmo capire che cosa dice.

    Un gambero, un po’ preoccupato, dice ad un altro gambero : Sai ieri sera mia madre è uscita per un cocktail e non è più tornata . . .

    Un gallo che si trova davanti a un pallone da football abbandonato in mezzo all'aia, chiama a raccolta le sue galline, mostra la sfera e dice loro in tono solenne :

    - Non per polemizzare, ma voglio soltanto farvi vedere quello che si fa negli altri pollai !

    Al bar :

    - Che gusto ha di gelato ?

    - Cioccolato e fragola - risponde il barista con voce rauca

    - Ha la laringite ?

    - No, solo cioccolato e fragola.

    Un Cow-Boy pieno di whisky si trova alla fiera e si diverte a tirare al bersaglio. Un bel centro gli procura in premio una tartaruga viva. Felice si allontana per tornare dopo un poco a sparare ancora e vincere un'altra volta.

    - Eccole un bel pupazzo di plastica - dice la ragazza del baraccone

    - Se non le dispiace - borbotta l'ubriaco - preferirei un panino come quello che mi ha dato prima.

    Su un autobus di Roma un ubriaco e una signora dialogano :

    Ubriaco : "Mazza o, quanto sei brutta"

    Signora : "Mazza o, quanto sei 'mbriaco

    Ubriaco : Si, ma a me domani me passa

    Due gatti alla cassa del cinema :

    - Due biglietti per favore

    La cassiera : Ma voi parlate !!!

    Gatti : Si, ma quando siamo dentro si sta zitti

    Università, il professore di sociologia tiene una lezione :

    - In ogni parte del mondo, ogni secondo di ogni giorno, una donna mette al mondo un bambino. Che cosa c’è dunque da fare ?

    Dal fondo dell’aula :

    - Secondo me la prima cosa da fare è trovare questa donna e convincerla a smetterla di darla a tutti !

    Dante, dopo aver composto le prime strofe della Divina Commedia, prova a recitarle :

    - Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai in una selva oscura che la diritta via era smarrita . . .

    A quel punto entra Beatrice e gli dice :

    - Ma . . . Dante . . . perché dice queste parole arcane ?

    - Ar cane ? E chi ja detto gnente ar cane ?

    Un gruppo di tortellini prende il sole in spiaggia. Ad un certo punto si alza uno e fa: "A rega', perche' non s'annamo a fa' un bagno che l'acqua e' un BRODO?"

    Un angioletto si rivolge a Dio: "Signore, hanno scoperto i codici del genoma umano". E Dio: "Maledetti hacker, devo cambiare la password".

    Frate John entrò nel Monastero del Silenzio e il superiore gli disse: "Fratello, questo è un monastero silenzioso. Tu qui sei il benvenuto. Puoi rimanerci finché vuoi, ma non devi parlare finché non te ne do io il permesso". Frate John visse nel monastero un anno intero prima che il suo superiore gli dicesse: "Fratello John, tu sei qui da un anno ormai. Ora puoi dire due parole". Frate John rispose: "Letto duro". "Mi dispiace sentirti dire ciò" disse il superiore "ti daremo subito un letto migliore". L'anno seguente Frate John fu chiamato nuovamente dal superiore. "Oggi puoi dire altre due parole, frate John". "Cibo freddo" disse frate John e il superiore gli assicurò che in futuro il cibo sarebbe stato migliore. Al suo terzo anniversario al monastero, il superiore chiamò nuovamente frate John nel suo ufficio: "Puoi dire due parole, oggi". "Vado via" disse Frate John. "È meglio" commentò il superiore "da quando sei qui non hai fatto altro che lamentarti!".

    Un distinto vecchietto inglese sta facendo lentamente manovra con la sua Rolls nell'ultimo posto rimasto nell'area di parcheggio, quando una velocissima spider rossa si insinua nello spazio occupando il parcheggio prima della Rolls. Saltando la portiera un giovanotto scende dalla spider dicendo al vecchietto: "Mi scusi, nonno, ma bisogna essere giovani e scattanti per fare quello che ho fatto io". Il vecchietto con flemma tutta inglese ingrana la retromarcia e schiaccia l'auto sportiva riducendola a un ammasso di ferro vecchio. Quindi si rivolge al ragazzo e gli dice: "Mi scusi, giovanotto, ma bisogna essere vecchi e ricchi per fare quello che ho fatto io!".

    Un tizio si presenta in una fattoria isolata e bussa alla porta. Viene ad aprire un bambino con un sigaro in bocca. Il tizio gli chiede: "Carino, c'è tuo padre?". E il bambino con voce da duro: "No, non ci sta". "e dov'è?". "È morto sotto al trattore". "Oh, mi dispiace! Allora posso parlare con tua madre?". "No, non ci sta". "E dov'è?". E il bambino, sempre con voce grave: "È morta, sta sotto al trattore". "Va bene, ma avrai dei fratelli più grandi?". "Sì'". "E dove sono?". "Morti, sotto al trattore". E il tizio: "Ma insomma, non c'è nessuno con te?". "No". "E tu cosa fai tutto solo?". "Guido il trattore!"

    Un elicottero dei carabinieri precipita e muoiono due carabinieri. Viene recuperata la scatola nera da cui risulta che le ultime parole sono state: "Appuntato, lo vogliamo spegnere questo ventilatore, che' qui fa troppo vento!".

    "Signor Giudice, c'è una gallina fuori del tribunale?". "Che vuole?". "Vorrebbe deporre?!".

    E quando Cesare, pugnalato dai facinorosi, scorse tra i visi dei suoi assassini quello del figlio Bruto esclamo': "Quoque tu, Brute, fili mi..." e mori' senza aggiungere "gnotta".

    Attachment image
  • Anonimo
    1 anno fa

    Nel 1999 in un quartiere degradato di Palermo ci fu un giovane che aspettava l'anno nuovo. Si alzava sempre al mattino e chiedeva ai genitori: "mamma! papà! quando arriva l'anno nuovo?". E' andato avanti così 1 anno intero, i genitori disperati.

    Arrivò poi capodanno e il giovane festeggiò con molto entusiamo il nuovo anno, rimase sveglio fino a tardi a festeggiare con gli amici.

    Al mattino verso le 7 andò a dormire, e un'ora dopo i genitori lo svegliarono di soprassalto suonando una tromba e agitando un tamburello.

    "Tesoro svegliaaaa! Quando cazzò arriva l'anno nuovo?"

    E lui chiese: "ma siete scemi?"

    I genitori andarono avanti così fino al 2001, e il giovane morì per esaurimento nervoso. Lo so non è una barzelletta però fa ridere.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.